Canti degli indiani d'America

Editore: Newton Compton (Paperbacks poeti 58)

3.6
(201)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Silvio Zavatti

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Altri

Ti piace Canti degli indiani d'America?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Splendore di raccolta!

    "Incanto d'amore"
    (Chippewa)

    Che cosa mi dici?
    Sono vestita come le rose
    e come esse bella.

    "Serenata"
    (Mandan e Hidatsa)

    Oh,
    essere un uomo!

    ha scritto il 

  • 4

    I canti di 1 popolo possono aiutare a capire i segreti nn spiegati di 1 cultura che nn c'è più, cancellata dall'ignoranza e dalla barbarie perpetrata da persone che si definivano 'civilizzate'. ...continua

    I canti di 1 popolo possono aiutare a capire i segreti nn spiegati di 1 cultura che nn c'è più, cancellata dall'ignoranza e dalla barbarie perpetrata da persone che si definivano 'civilizzate'.

    ha scritto il 

  • 4

    Oh Grande Spirito,
    concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,
    il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare,
    e la Saggezza di capirne la differenza.

    (Preghiera Cherokee) ...continua

    Oh Grande Spirito,
    concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare,
    il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare,
    e la Saggezza di capirne la differenza.

    (Preghiera Cherokee)

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimi canti,quasi commoventi nella loro semplicità,che sottolinea un rapporto diretto con la natura selvaggia delle pianure americane..
    Da consigliare soprattutto a chi è ancora convinto che gli i ...continua

    Bellissimi canti,quasi commoventi nella loro semplicità,che sottolinea un rapporto diretto con la natura selvaggia delle pianure americane..
    Da consigliare soprattutto a chi è ancora convinto che gli indigeni americani fossero un branco di brutali e rozzi selvaggi(anche se dopo "Balla coi lupi"sembra quasi impossibile crederlo ancora..:)

    ha scritto il 

  • 2

    confesso che hanno un loro particolare fascino, ma se non sei particolarmente interessato o predisposto culturalmente bisogna ammettere che spunta anche la noia. con questo non intendo sminuire il val ...continua

    confesso che hanno un loro particolare fascino, ma se non sei particolarmente interessato o predisposto culturalmente bisogna ammettere che spunta anche la noia. con questo non intendo sminuire il valore dei canti, ma certo non è una lettura da fare così tanto per passare il tempo

    ha scritto il