Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Canto di Natale

Di

Editore: BUR

4.2
(5199)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 130 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Tedesco , Finlandese , Francese , Spagnolo , Turco , Galego , Chi semplificata , Catalano , Giapponese , Basco , Olandese , Polacco , Portoghese , Esperanto

Isbn-10: 8817210307 | Isbn-13: 9788817210300 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Rilegato in pelle , Tascabile economico , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , CD audio , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Canto di Natale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Sarà che adoro Dickens...

    Ma per me questo è uno dei suoi capolavori.
    Basterebbe dire che ha ispirato la figura di zio Paperone a Walt Disney.
    Un libro che mescola sacro e profano, con il significato profondo di un viaggio che è anche un rito di iniziazione e di purificazione e contemporaneamente uno sguardo i ...continua

    Ma per me questo è uno dei suoi capolavori.
    Basterebbe dire che ha ispirato la figura di zio Paperone a Walt Disney.
    Un libro che mescola sacro e profano, con il significato profondo di un viaggio che è anche un rito di iniziazione e di purificazione e contemporaneamente uno sguardo ironico, disincantato a tratti eppur benevolo, nei confronti del mondo.
    Un inno non necessariamente al Natale religioso, ma come dicono alcune edizioni che riportano il sottotitolo originale, un inno alla capacità umana di essere solidali.
    Data la sua brevità e la scorrevolezza, è un must per tutti.

    ha scritto il 

  • 5

    Un must di Natale

    Ogni anno lo rileggo giusto in tempo per Natale.E' uno libro davvero bello,che riassume in breve quello che significa festeggiare il Natale.Vero e proprio spirito natalizio,veramente bello.

    ha scritto il 

  • 4

    La tiel fame konatan verkon de Dickens finfine mi legis en la originala formo! Kaj mi estu sincera, mi opinias ĝin pli taŭga por Halovena rakonto ol Kristnaska. Jes ja, la rakonto okazas dum Kristnasko kaj temas pri la sentoj de viro rilate al tiu festo, sed... tiaj fantomoj! Kelkaj ja estas, se ...continua

    La tiel fame konatan verkon de Dickens finfine mi legis en la originala formo! Kaj mi estu sincera, mi opinias ĝin pli taŭga por Halovena rakonto ol Kristnaska. Jes ja, la rakonto okazas dum Kristnasko kaj temas pri la sentoj de viro rilate al tiu festo, sed... tiaj fantomoj! Kelkaj ja estas, se ne timigaj, almenaŭ nervozigaj (precipe Marley kaj la Fantomo de Kristnasko Estonta).

    La esperantigo ŝajnis al mi iomete stranga en kelkaj partoj, kie la legado fariĝis iom peniga, plej eble ĉar la originala traduko datiĝas de 1905 (eĉ centjaran verkon en onia denaska lingvo oni povas trovi stranga ne nur pro la eksmoda lingvaĵo, sed ankaŭ pro la eksmodaj kutimoj rakontitaj). Tio okazis al mi dum la legado de ĉi tiu verko: kelkaj okazaĵoj mi tute ne komprenis komence, ĉar temis pri kutimoj jam malaperintaj aŭ objektoj ne plu uzataj. Sed mi multe ĝuis ĝin.

    ha scritto il 

  • 2

    Non riesco a non pensare alla versione Disney vista e rivista ogni anno a Natale con Zio Paperone e Topolino! :) Il linguaggio qui però è un po' ostico e antiquato..

    ha scritto il 

  • 4

    caro Dickens...

    Premesso che Dickens non mi piace granchè, ho voluto comunque dare una possibilità a questo libro ,spinta dalla curiosità ( pur conoscendo già la storia). Ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Da non amante del Natale quale sono, Dickens è riuscito a coinvolgermi nella storia e a farmi quasi am ...continua

    Premesso che Dickens non mi piace granchè, ho voluto comunque dare una possibilità a questo libro ,spinta dalla curiosità ( pur conoscendo già la storia). Ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. Da non amante del Natale quale sono, Dickens è riuscito a coinvolgermi nella storia e a farmi quasi amare l'atmosfera natalizia : leggendo di tutte le persone indaffarate nei preparativi della vigilia e del giorno di natale, dell'aria di festa che si respira nelle strade e dell'entusiasmo che dilaga nelle famiglie il 25 dicembre,ho quasi avuto voglia di mettermi a far festa anche io. E', ovviamente, un racconto molto semplice,però alla fine il messaggio che da è chiaro ed anche importante : cercare di essere sempre buoni col prossimo e lasciare da parte l'indifferenza, l'avarizia, l'egoismo,soprattutto verso chi sta peggio di noi. Messaggio che al giorno d'oggi può sembrare scontato, ma se ci si riflette sopra se ne scopre l' importanza, comunque (il bello sta nel mettere in atto il proposito,però,e non solo a natale xD). Scrooge è il simbolo del tipico egoista che pensa solo a sè stesso e che, soltanto grazie all'aiuto di tre "amici", se così vogliamo chiamarli (dato che l' obiettivo dei fantasmi è aiutare Scrooge ), riesce a prendere coscienza dei suoi comportamenti e ne fa ammenda;prendere coscienza del nostro modo di comportarci: un po' quello che dovremmo fare tutti,alla fine. Caro Dickens, questa volta mi sei piaciuto e, se il libro lo si legge durante il periodo natalizio, è tutto più magico e divertente (perfino per dei tipi "grinch" come me :p) .

    ha scritto il 

  • 0

    citazioni

    " I wear the chain I forged in life", replied the ghosst. I made it link by link, a yard by yard; I girded it on of my own free will, and of my own free will I wore it. Is its pattern strange to you?" (Porto la catena che ho forgiato in vita - replicò lo Spettro. Sono io che l'ho fatta, un anell ...continua

    " I wear the chain I forged in life", replied the ghosst. I made it link by link, a yard by yard; I girded it on of my own free will, and of my own free will I wore it. Is its pattern strange to you?" (Porto la catena che ho forgiato in vita - replicò lo Spettro. Sono io che l'ho fatta, un anello dopo l'altro, un braccio dopo l'altro; sono io che me la sono cinta di mia spontanea volontà e di mia spontanea volontà l'ho portata. Il suo tipo ti è sconosciuto?) pg. 42
    "You will be haunted" resumed the Ghost by Three Spirits"
    Scrooge's countenance fell almost as low as the Ghost's had done.
    "Is that the chance and the hope you mentioned, Jacob?" he demanded, in a faltering voice.
    "It is"
    "I...Ithink I'd rather not" said Scrooge
    "Without their visits" said the Ghost "you cannot hope to shun the path I tread. (...)"
    (Lo spettro riprese: saraI visitato da tre Spiriti. Il viso di Scrooge si alungò quasi altrettanto quello dello Spettro. E' questa la possibilità e la speranza di cui parlavi, Jacob?" chiese con voce tremante. "Proprio così" "Io...Io preferirei di no" " Senza la loro visita - disse lo Spettro - non puoi sperare di evitare la strada che sto percorrendo io.(...) pg. 48

    ha scritto il 

  • 4

    A good, quick, readable, warm novella. Super-classic of Christmas weeks and English literature. - Una buona novella, calda, veloce, leggibile. Super classico delle settimane di Natale e della letteratura inglese.

    ha scritto il 

  • 4

    Un must

    Dopo una poltrona per due, mamma ho perso l'aereo, il piccolo lord, miracolo nella 34esima strada e Natale allo zenzero di Elio, il vero must del Natale.
    Letto per la prima volta, sebbene (come tutti) ne conoscessi già la storia.
    Una bella favola, in cui lo scorbutico di turno diventa ...continua

    Dopo una poltrona per due, mamma ho perso l'aereo, il piccolo lord, miracolo nella 34esima strada e Natale allo zenzero di Elio, il vero must del Natale.
    Letto per la prima volta, sebbene (come tutti) ne conoscessi già la storia.
    Una bella favola, in cui lo scorbutico di turno diventa una specie di San Francesco. Io continuo, invece, a considerare il 25 dicembre un giorno come un altro.

    ha scritto il 

  • 4

    A dire il vero già conoscevo la storia, appresa soprattutto grazie a film targati Walt Disney e "S.O.S. Fantasmi" (nonché un episodio della Serie tv "Quantum Leap"). Nonostante tutto, è stato comunque piacevole scoprire i dettagli del racconto originale, scritto in modo accessibile a tutti, a tal ...continua

    A dire il vero già conoscevo la storia, appresa soprattutto grazie a film targati Walt Disney e "S.O.S. Fantasmi" (nonché un episodio della Serie tv "Quantum Leap"). Nonostante tutto, è stato comunque piacevole scoprire i dettagli del racconto originale, scritto in modo accessibile a tutti, a tal punto da potere, a mio parere, essere letto senza problemi da grandi e piccini. Unico neo: fin troppo scorrevole la lettura, ci ho messo solo due ore per finirlo.

    ha scritto il 

Ordina per