Caos

La nascita di una nuova scienza

Voto medio di 505
| 61 contributi totali di cui 45 recensioni , 16 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Una goccia che si spande nell'acqua, le fluttuazioni delle popolazioni animali, i ritmi della fibrillazione cardiaca, la Grande Macchia Rossa di Giove, le oscillazioni dei prezzi, gli errori del computer. Sono fenomeni ... Continua
Ha scritto il 05/06/14
«Per colpa di un chiodo si perse lo zoccolo; per colpa di uno zoccolo si perse il cavallo; per colpa di un cavallo si perse il cavaliere; per colpa di un cavaliere si perse la battaglia; per colpa di una battaglia si perse il regno!». E poi: «I ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 22/02/13
Un mondo meraviglioso in cui tutto è caotico, ma più comprensibile
"Caos" è un libro molto bello che guida il lettore alla scoperta di un modo nuovo di guardare il mondo che è intorno a noi: un mondo che le scienze cercano di "inquadrare" in leggi universalmente valide, mentre lui spesso sfugge, rivelando ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 18/10/12
Davvero illuminante! Mi ha aperto un mondo che ora voglio esplorare il più possibile, magari rinforzando le mie basi fisica e matematica. Bello.
  • Rispondi
Ha scritto il 21/07/12
Interessante e mai noioso
Ho trovato questo libro molto interessante, ben spiegato e, fatto da sottolineare in un saggio di questo tipo, in nessun punto noioso.Una bella introduzione alla Teoria del Caos, passando per attratori strani, frattali, passaggi di stato, ecc...Un ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/03/12
dopo la 2 pagina mi sono perso, eccessivo per le mie capacità matematiche
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 12, 2016, 16:00
In che modo la natura riuscì a sviluppare un'architettura tanto complicata? La tesi di Mandelbrot è che le complicazioni esistono solo nel contesto della geometria euclidea tradizionale. Come i frattali, le strutture ramificantisi possono essere ... Continua...
Pag. 113
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2013, 10:52
[262] I veri dati casuali rimangono dispersi in una confusione indefinita. Ma il caos – deterministico e strutturato – attrae i dati in forme invisibili. Tra tutte le traiettorie possibili del disordine, la natura ne favorisce solo ... Continua...
Pag. 262
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2013, 10:52
[234] il gioco del caos faceva uso di una qualità frattale di certe immagini: la qualità di essere composte da copie minori della figura principale…La sua prima felce, prodotta con un piccolo computer da tavolo, corrispondeva perfettamente ... Continua...
Pag. 234
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2013, 10:50
[207] Il salto dalle mappe al flusso dei liquidi sembrava così grande che persino le persone più addentro al problema avevano a volte l’impressione di sognare. In che modo la natura potesse connettere tanta complessità con tanta semplicità era ... Continua...
Pag. 207
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 22, 2013, 10:50
[163] Il moto incessante e l’incomprensibile trambusto della vita. Feigenbaum ricordò le parole usate da Gustav Mahler in un tentativo di descrivere la sensazione che aveva tentato di cogliere nel terzo movimento della seconda sinfonia. Come i ... Continua...
Pag. 163
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi