Premio Strega 2006.
Ha scritto il 06/09/17
Caos calmo è uno di quei libri che ti scorre tra le mani con leggerezza emotiva come un fiume placido senza rapide... almeno questa è la mia sensazione!Il protagonista, Pietro, è stato colpito da un grave lutto: la morte improvvisa della moglie ...Continua
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 02/08/17
Questa è un'ottima recensione:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2005/10/25/quel-caos-calmo-di-sandro-veronesi.html
Ha scritto il 22/07/17
Una penna veloce, forse troppo per starle sempre dietro, ma inevitabile per rendere reale quel "caos" che si sta vivendo o evitando.Al di là di alcuni passaggi troppo macchinosi, credo che il libro renda pienamente giustizia alle intenzioni.È ...Continua
Ha scritto il 26/06/17
Veronesi ci parla del lutto, della sua elaborazione fatta in maniera non cnvenzionale e quasi inconscia. Perchè anche se Piero pensa di non stare soffrendo, e di voler trascorrere tutte le sue giornate di fronte alla scuola della figlia solo per ...Continua
Ha scritto il 29/05/17
We are accidents waiting, waiting to happen
Il flusso di coscienza “alla Veronesi”, vi dico un segreto, è comprensibilissimo: non ci si perde mai e già questo basta per capire i superpoteri di questo scrittore. Dubbi sparsi sull’efficacia di alcuni personaggi ricorrenti e gran peccato ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il May 26, 2012, 17:30
Ecco, è andato. E se mai doveva andarsene anche ciò che c'è di marcio dentro di me - perchè c'è, c'è sempre stato, e io l'ho sempre saputo - allora se n'è andato insieme a lui, adesso, un momento fa. Non ho sfruttato la mia occasione, non ...Continua
Pag. 438
Ha scritto il May 26, 2012, 16:49
Mi sono alzato per andare in camera ma mi sono accorto che stavo malissimo, e sono dovuto correre in bagno, a vomitare... In quell'attimo mi sono vergognato come mai nella mia vita, è mi è sembrato letteralmente impossibile riuscire a convivere ...Continua
Pag. 233
Ha scritto il May 26, 2012, 16:40
Jean-Claude alza lo sguardo e fissa il finestrone; no, non è venuto per riportarmi in ufficio. Io invece fisso lui, la sua barbaccia grigia da pazzo, sfilacciata e lunga come quella di Bin Laden. E' un tratto clamorosamente incongruo della sua ...Continua
Pag. 64
Ha scritto il May 26, 2012, 16:31
Il portone della scuola si apre, e ne esce la maestra Gloria. Io sono proprio davanti a lei, appoggiato alla mia macchina, dall'altra parte della strada, ma lei non mi vede: il sole la abbaglia, deve proteggersi gli occhi con la mano a visierina, ...Continua
Pag. 40
  • 1 mi piace
Ha scritto il Apr 24, 2012, 07:29
Carlo piu' aggressivo e spericolato,ululante ,tatuato,obsoleto,col capello lungo al vento e l'orecchino che sbrilluccicava al sole; io piu' prudente e stilista, piu' diligente e controllato,piu' mimetizzato ,come sempre.
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Oct 11, 2016, 15:38
Pagina 69 http://www.liberolibro.it/caos-calmo-di-sandro-veronesi/

Ha scritto il Nov 22, 2014, 10:55
Big Ideas
Autore: Radiohead
quando penso a Caos Calmo mi viene in mente il pezzo ,sottolinea un momento topico della narrazione

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi