Caos calmo

Voto medio di 5409
| 882 contributi totali di cui 858 recensioni , 22 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 1 video
Pietro Paladini è un uomo apparentemente realizzato, con un ottimo lavoro, unadonna che lo ama, una figlia di dieci anni. Ma un giorno, mentre salva la vitaa una sconosciuta, accade l'imprevedibile, e tutto cambia. Pietro si rifugianella sua auto, ... Continua
Ha scritto il 02/08/17
Questa è un'ottima recensione:
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2005/10/25/quel-caos-calmo-di-sandro-veronesi.html
  • Rispondi
Ha scritto il 22/07/17
Una penna veloce, forse troppo per starle sempre dietro, ma inevitabile per rendere reale quel "caos" che si sta vivendo o evitando.Al di là di alcuni passaggi troppo macchinosi, credo che il libro renda pienamente giustizia alle intenzioni.È ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 26/06/17
Veronesi ci parla del lutto, della sua elaborazione fatta in maniera non cnvenzionale e quasi inconscia. Perchè anche se Piero pensa di non stare soffrendo, e di voler trascorrere tutte le sue giornate di fronte alla scuola della figlia solo per ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 29/05/17
We are accidents waiting, waiting to happen
Il flusso di coscienza “alla Veronesi”, vi dico un segreto, è comprensibilissimo: non ci si perde mai e già questo basta per capire i superpoteri di questo scrittore. Dubbi sparsi sull’efficacia di alcuni personaggi ricorrenti e gran peccato ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 27/12/16
Come "La corazzata Potëmkin" per Fantozzi...
... a me questo libro fa lo stesso effetto. Peccato, ero incuriosita da tutt'altra profondità comunicata dal film omonimo di Nanni Moretti. Uno dei rari casi in cui il film è - di molto- superiore al libro.
  • Rispondi

Ha scritto il May 26, 2012, 17:30
Ecco, è andato. E se mai doveva andarsene anche ciò che c'è di marcio dentro di me - perchè c'è, c'è sempre stato, e io l'ho sempre saputo - allora se n'è andato insieme a lui, adesso, un momento fa. Non ho sfruttato la mia occasione, non ... Continua...
Pag. 438
  • Rispondi
Ha scritto il May 26, 2012, 16:49
Mi sono alzato per andare in camera ma mi sono accorto che stavo malissimo, e sono dovuto correre in bagno, a vomitare... In quell'attimo mi sono vergognato come mai nella mia vita, è mi è sembrato letteralmente impossibile riuscire a convivere ... Continua...
Pag. 233
  • Rispondi
Ha scritto il May 26, 2012, 16:40
Jean-Claude alza lo sguardo e fissa il finestrone; no, non è venuto per riportarmi in ufficio. Io invece fisso lui, la sua barbaccia grigia da pazzo, sfilacciata e lunga come quella di Bin Laden. E' un tratto clamorosamente incongruo della sua ... Continua...
Pag. 64
  • Rispondi
Ha scritto il May 26, 2012, 16:31
Il portone della scuola si apre, e ne esce la maestra Gloria. Io sono proprio davanti a lei, appoggiato alla mia macchina, dall'altra parte della strada, ma lei non mi vede: il sole la abbaglia, deve proteggersi gli occhi con la mano a visierina, ... Continua...
Pag. 40
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 24, 2012, 07:29
Carlo piu' aggressivo e spericolato,ululante ,tatuato,obsoleto,col capello lungo al vento e l'orecchino che sbrilluccicava al sole; io piu' prudente e stilista, piu' diligente e controllato,piu' mimetizzato ,come sempre.
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Oct 11, 2016, 15:38
Pagina 69
http://www.liberolibro.it/caos-calmo-di-sandro-veronesi/
  • Rispondi

Ha scritto il Nov 22, 2014, 10:55
Big Ideas
Autore: Radiohead
quando penso a Caos Calmo mi viene in mente il pezzo ,sottolinea un momento topico della narrazione
  • Rispondi

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi