Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Capitanes intrépidos

By Rudyard Kipling

(74)

| Paperback | 9788496246560

Like Capitanes intrépidos ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Harvey Cheyne -hijo de un multimillonario- viaja con sumadre en un lujoso transatlántico hacia Europa para recibir una refinada educación. En la travesía cae al mar y es recogido por una goleta que se dirige a los bancos de bacalao. Al cabo de res me Continue

Harvey Cheyne -hijo de un multimillonario- viaja con sumadre en un lujoso transatlántico hacia Europa para recibir una refinada educación. En la travesía cae al mar y es recogido por una goleta que se dirige a los bancos de bacalao. Al cabo de res meses de duro trabajo en el barco, de niño egoista y consentido pasa a ser un buen compañero y un curtido pescador.

53 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 3 people find this helpful

    Una bella storia di amicizia, di sacrificio, di edificazione, di crescita, di maturazione che mette in risalto valori quali la dedizione, la fatica, il lavoro, il coraggio, la dignità, la generosità, la solidarietà, lo spirito di gruppo di un certo m ...(continue)

    Una bella storia di amicizia, di sacrificio, di edificazione, di crescita, di maturazione che mette in risalto valori quali la dedizione, la fatica, il lavoro, il coraggio, la dignità, la generosità, la solidarietà, lo spirito di gruppo di un certo mondo, non solo con riferimento al microcosmo della We're Here (la goletta su cui sono imbarcati i protagonisti) ma relativamente a tutta la comunità dei pescatori dei Banchi che battono con indomito coraggio l'Atlantico settentrionale nel tentativo di guadagnarsi di che vivere ma che pagano anche un alto tributo di vite ogni anno, nel farlo.
    E' vero, forse i personaggi sono stati tratteggiati in modo poco credibile (sembrano tutti essere pieni di sole virtù), ma infondo si tratta di una favola che ha come tema principale il percorso iniziatico di Harvey che da bamboccio viziato e "perduto" lo porterà ad essere un uomo che si riappropria dei valori importanti della vita, oltre che un pescatore parte di una comunità, accettato e benvoluto (al contrario, all'inizio era schivato e deriso).
    Un percorso che, come ogni iniziazione che si rispetti, passa dal rischio, dalla paura, dalla fatica, dal superamento del vecchio io per rinascere simbolicamente a nuova vita.
    Adatto a tutti ma particolarmente indicato per i ragazzi delle elementari e medie.

    Is this helpful?

    Argyll said on Feb 7, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Disko Troop, con la pipa tra i denti, fissava a prora, lo sguardo perso nel vuoto. Infatti, come aveva detto suo figlio, stava studiando i pesci per opporsi con la sua lunga esperienza dei Banchi, al vagare dei merluzzi nel loro mare. Accettava la pr ...(continue)

    Disko Troop, con la pipa tra i denti, fissava a prora, lo sguardo perso nel vuoto. Infatti, come aveva detto suo figlio, stava studiando i pesci per opporsi con la sua lunga esperienza dei Banchi, al vagare dei merluzzi nel loro mare. Accettava la presenza delle golette che indagavano all'orizzonte come un omaggio alla sua abilità, ma ora, se fosse stato possibile, avrebbe desiderato allontanarsi e scegliersi da solo il suo ancoraggio fino a quando non fosse giunto il momento di risalire verso le Isole Vergini e pescare nei meandri di quella rumorosa città sull'acqua. Così, Disko Troop cominciò a considerare il tempo di quei giorni, le burrasche e le correnti, le provviste di bordo e varie altre questioni del genere dal punto di vista di un merluzzo da venti libbre e, per un'ora, si sentì veramente, egli stesso, un merluzzo, arrivando perfino ad assomigliargli fisicamente. Alla fine si tolse la pipa di bocca (pp. 54-55).

    Is this helpful?

    pink_rose_72 said on Nov 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia è sviluppata in modo da far convergere in una vicenda unica una serie di "racconti" sulle tradizioni e le usanze dei pescatori di fine ottocento.
    Piacevole ma un po disomogeneo a mio parere. Bella la parte finale.

    Is this helpful?

    Rahvin said on Aug 6, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    la biblioteca della scuola riserva ancora delle tane di ristoro, e i piccoli grandi classici sono come dei porti dove puoi sentirti comoda e bere un bicchiere. ho aperto questo libro e sono arrivata al punto in cui il viziatello ricco e spocchioso ca ...(continue)

    la biblioteca della scuola riserva ancora delle tane di ristoro, e i piccoli grandi classici sono come dei porti dove puoi sentirti comoda e bere un bicchiere. ho aperto questo libro e sono arrivata al punto in cui il viziatello ricco e spocchioso capisce l'antifona e gli tocca di abbassare la cresta. ah, i libri che parlano di uomini di mare! ah, i libri che parlano di Uomini! intanto che son qui, lontano da loro, saranno ancora a contare il pescato, ad aspettare la cena.

    Is this helpful?

    zucca said on Jul 2, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A story of a spoiled rich boy that ends up learning how to earn a living after being swept overboard from a ocean liner and being picked up by a New England fishing boat. Harvey Cheyne Jr. learns about life which pleasantly surprises his father afte ...(continue)

    A story of a spoiled rich boy that ends up learning how to earn a living after being swept overboard from a ocean liner and being picked up by a New England fishing boat. Harvey Cheyne Jr. learns about life which pleasantly surprises his father after they're reunited. The main theme of the story is a good one but you get too distracted reading the late nineteenth century New England fisherman's language that sometimes you just have to guess what the crew is saying/doing. One example (pgs. 101-102)

    "The men was all to the Banks and Counahan he whacked up an iverlastin' hard crowd fer crew. Rum! Ye cud ha' floated the Marilla, insurance an' all in what they stowed aboard her. They lef' Boston Harbour for the great Grand Bank wid a roarin' nor'wester behind 'em an' all hands full to the bung. An' the hivens looked after thim, for divil a watch they did set, an' divil a rope they lay hand to, till they'd seen the bottom av a fifteen-gallon cask o' bug-juice... "

    Is this helpful?

    Stcin10 said on Jun 11, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection