Capitani della spiaggia

Voto medio di 355
| 32 contributi totali di cui 32 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Antonietta
Ha scritto il 21/11/14
Amado scrisse Capitani della spiaggia nel 1936, con una sensibilità straordinaria per l'epoca verso il fenomeno dei "meninos de rua", i ragazzini brasiliani abbandonati che vivono in strada campando di furti e piccoli espedienti. E al tempo la societ...Continua
  • 1 mi piace
Gianni Abate
Ha scritto il 24/10/14
In questo libro Amado descrisse con preveggenza, sensibilità poetica e occhio realistico di giornalista, il fenomeno dei “meninos de rua”, i bambini di strada, una piaga che si sarebbe espansa a macchia d’olio, diventando tristemente famosa anche per...Continua
Dani Torakiki
Ha scritto il 28/04/14
"Perché la rivoluzione è una patria e una famiglia"

Amado è bravo ed empatico come non mai nel raccontare le miserie e gli abbrutimenti di questo gruppo di ragazzini abbandonati, dello strano mondo che gira loro intorno, della loro quotidianità e dei loro riscatti. Romantico e brutale.

  • 2 mi piace
  • 4 commenti
ElenaElle
Ha scritto il 20/01/14

La storia è bella e coinvolgente, ma sono rimasta piuttosto delusa dalla lingua. Che sia un problema di traduzione?

  • 2 mi piace
  • 3 commenti
Chiara White
Ha scritto il 03/12/13
L'infanzia-adolescenza di un gruppo di ragazzi di Bahia, senza famiglia e senza legge. Ognuno di loro saprà prendere una via diversa e cercare la propria identità, nonostante la violenza dentro e fuori il gruppo. Una violenza che molto spesso non ho...Continua
  • 8 mi piace
  • 3 commenti

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi