Caro Michele

Voto medio di 732
| 75 contributi totali di cui 70 recensioni , 3 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
"Lessico familiare" dieci anni dopo. Ma la famiglia è distrutta e nessunosembra avere più nulla da dirsi. Un romanzo dai personaggi dispersi, divisidall'incomunicabilità e destinati alla solitudine, dove la scelta del g ...Continua
Stella
Ha scritto il 13/03/18
Una famiglia muta e triste ed un’altra ciarliera ed allegra.
Sulla scorta della lettura di una biografia di Natalia Ginzburg scritta da Sandra Petrignani, appena edita, ho deciso di affrontare due romanzi appartenenti a due epoche diverse della sua produzione. E’ stato interessante incontrare di seguito due r...Continua
lore
Ha scritto il 25/02/18
lettere in famiglia...
Un romanzo epistolare, come piace alla Ginzburg. I personaggi vivono nel libro attraverso le lettere che si scrivono reciprocamente; sono tutti negativi e le vicende irritanti, ma la lettura scorre veloce e portatrice di piacere che solo i grandi scr...Continua
Roberto
Ha scritto il 22/02/18
Lettere a uno sconosciuto
Caro Michele è un romanzo epistolare a senso unico: quattro personaggi, madre, sorella e un paio di amici, scrivono lettere a Michele, protagonista assente del libro, in un periodo che va dalla fine del 1970 alla metà del 1971. Ogni lettera, scritta...Continua
Eurosia
Ha scritto il 19/08/17
“E’ vero che a un certo punto della nostra vita i rimorsi li inzuppiamo nel caffè la mattina come biscotti”. Nel 1973, a quell'Italia che da poco ha conosciuto la contestazione giovanile, Natalia Ginzburg sottrae una tragica cronaca di dolori di spec...Continua
Frabe
Ha scritto il 08/08/17
Romanzo epistolare, protagonisti principali il Michele del titolo, con i suoi misteri, e Mara, che forse l'ha amato, ma è comunque “sola, sbandata, vagabonda e balorda”: Natalia Ginzburg, stemperando le tristezze con l'umorismo, regala qui - nel 1973...Continua

Sa Jana
Ha scritto il Aug 09, 2011, 11:22
Ti sembrerà strano, ma ci si attacca a desideri minimi e strani, quando in verità non si desidera niente.
Pag. 189
Sa Jana
Ha scritto il Aug 09, 2011, 11:21
(...) Così penso che cercheremo di mandarti ogni tanto dei soldi. Non è che i soldi ti risolvano niente essendo tu sola, sbandata, vagabonda e balorda. Ma ognuno di noi è sbandato e balordo in una zona di sé e qualche volta fortemente attratto dal va...Continua
Pag. 176
Sa Jana
Ha scritto il Aug 09, 2011, 11:19
(...) Purtroppo è raro riconoscere i momenti felici mentre li stiamo vivendo. Noi li riconosciamo, di solito, solo a distanza di tempo. La felicità era per me protestare e per te frugare nei miei armadi. Ma devo anche dire che abbiamo perduto quel gi...Continua
Pag. 160

Felician
Ha scritto il Sep 15, 2016, 11:58

Absit
Ha scritto il May 27, 2017, 21:55
n. 809 - Prima edizione Oscar Mondadori ottobre 1977 - In serie generale - Buono.
Pag. 1

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi