Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Carrie

Di

Editore: Sonzogno

3.9
(4904)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 174 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Chi semplificata , Svedese , Portoghese , Olandese , Giapponese , Catalano , Finlandese , Russo , Polacco , Ungherese , Chi tradizionale , Ceco , Norvegese

Isbn-10: A000045925 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Brunella Gasperini

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Horror , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Carrie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Scritto benissimo ma sente un po' gli anni

    Immagino che quano è uscito sia stato apprezzatissimo. La scrittura di King (che non conosco molto) è avvincente senza dubbio, ma la trama per me è stata fin troppo telefonata fin dall'inizio. Ho letto che all'inizio era stato scritto come racconto più che come romanzo; ecco, se fosse stato un ra ...continua

    Immagino che quano è uscito sia stato apprezzatissimo. La scrittura di King (che non conosco molto) è avvincente senza dubbio, ma la trama per me è stata fin troppo telefonata fin dall'inizio. Ho letto che all'inizio era stato scritto come racconto più che come romanzo; ecco, se fosse stato un racconto per me sarebbe stato veramente un capolavoro, perché l'ho nettamente percepito come "diluito" per allungarlo. Come primo impatto con il genere, direi che non è stato male.

    ha scritto il 

  • 0

    Un capolavoro della letteratura horror

    Questo libro, opera prima di Stephen King, è da considerarsi uno dei capolavori della letteratura horror dei nostri tempi.


    Dallo stile fresco e documentaristico, non annoia mai (io l'ho letto in un solo giorno). Interessante anche la critica mossa da King ad una società estremamente bigot ...continua

    Questo libro, opera prima di Stephen King, è da considerarsi uno dei capolavori della letteratura horror dei nostri tempi.

    Dallo stile fresco e documentaristico, non annoia mai (io l'ho letto in un solo giorno). Interessante anche la critica mossa da King ad una società estremamente bigotta e controversa quale quella americana di provincia, spesso vittima di fanatismi religiosi esasperati ed esasperanti.

    E' una realtà in cui lo stesso King probabilmente vive e si confronta giorno per giorno, tradotta dall'autore nel suo primo, meraviglioso lavoro.

    Consiglio anche il film tratto dall'opera, ovvero Carrie, lo sguardo di Satana di Brian De Palma.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo sguardo che uccide...

    Ho scovato questo libro di Stephen King in biblioteca e mi sono data alla lettura che si è rivelata avvincente.
    E' la prima opera del Maestro del Thriller, Stephen King, abbandonata all'inizio e poi ripresa sotto consiglio della moglie.
    Nel 1976 un regista geniale ne trae il film horr ...continua

    Ho scovato questo libro di Stephen King in biblioteca e mi sono data alla lettura che si è rivelata avvincente.
    E' la prima opera del Maestro del Thriller, Stephen King, abbandonata all'inizio e poi ripresa sotto consiglio della moglie.
    Nel 1976 un regista geniale ne trae il film horror "Carrie lo sguardo di Satana" che ha conquistato il cuore di migliaia di spettatori.
    Ma torniamo al libro: la vicenda è commovente e trasporta il lettore nel mondo giovanile, a volte carico di malignità e cattiverie indicibili.
    Carrie è una liceale timida e insicura, figlia di una donna affetta da fanatismo religioso, ignorante e che non sa amare.
    La povera ragazza diviene a scuola la vittima del pregiudizio e degli scherzi crudeli dei compagni....
    Aiutata dalla sua insegnante di ginnastica, l'unica sensibile verso di lei, Carrie vivrà per poco tempo uno stralcio di gioia.
    La ragazzina possiede un dono: la telecinesi (facoltà di spostare gli oggetti) che la madre pensa provenga da Satana.
    Al momento che lo scherzo dei compagni la colpirà di nuovo, ella userà questo potere per distruggere coloro che l'hanno beffeggiata.
    Horror bellissimo e intensamente tragico alla fine della vicenda.
    Ne consiglio vivamente la lettura.
    Saluti.
    Ginseng666

    ha scritto il 

  • 5

    Riletto tante volte senza mai annoiarmi...

    Un libro riletto mille volte

    Anche quest'anno ho riletto Carrie...ormai lo conosco benissimo.
    Non posso non dirvi di non leggerlo,perchè questo è uno dei miei preferiti di King.Leggetelo e non vi pentirete!

    ha scritto il 

  • 4

    Amo molto il modo di scrivere di Stephen King, il suo modo di definire così bene i personaggi facendoci percepire la loro essenza. Storia molto scorrevole e molto attuale nei contenuti. Si parla di bullismo, di fanatismo, del rapporto tra la scuola e gli alunni e di come tutto ciò impatta sulla s ...continua

    Amo molto il modo di scrivere di Stephen King, il suo modo di definire così bene i personaggi facendoci percepire la loro essenza. Storia molto scorrevole e molto attuale nei contenuti. Si parla di bullismo, di fanatismo, del rapporto tra la scuola e gli alunni e di come tutto ciò impatta sulla società.

    ha scritto il 

  • 2

    Volveré a leer a Stephen King en el futuro, aunque dudo que vuelva a acercarme a Carrie o que lo recomiende. Me gustó mucho la primera parte en la que te pone en situación con unos personajes que asustan porque podrían ser reales, el fanatismo de su madre, la repulsión de sus compañeros o las gan ...continua

    Volveré a leer a Stephen King en el futuro, aunque dudo que vuelva a acercarme a Carrie o que lo recomiende. Me gustó mucho la primera parte en la que te pone en situación con unos personajes que asustan porque podrían ser reales, el fanatismo de su madre, la repulsión de sus compañeros o las ganas de Carrie por ser aceptada me parecen muy bien relatadas y desarrolladas. Sin embargo, a partir de la segunda parte, supongo que el autor quería dar la sesación de caos pero me produjo más bien la desconexión con la historia. Tampoco me convenció del todo la intercalacción de informes y de fragmentos de libros, pero no me influyó tanto como pensé. Así, puesto que la parte del baile que es cuando sucede todo y se desatan los poderes de Carrie y que debería ser la parte más interesante para mi ha sido la más pesada, le daré al autor una segunda oportunidad pero no le doy el aprobado a Carrie.

    ha scritto il 

  • 3

    Carrie è un'adolescente presa di mira dai compagni, ma ha un dono. Può muovere gli oggetti con il potere della mente. Le porte si chiudono. Le candele si spengono. Un potere che è anche una condanna. E quando, inaspettato, arriva un atto di gentilezza da una delle sue compagne di classe, un'occas ...continua

    Carrie è un'adolescente presa di mira dai compagni, ma ha un dono. Può muovere gli oggetti con il potere della mente. Le porte si chiudono. Le candele si spengono. Un potere che è anche una condanna. E quando, inaspettato, arriva un atto di gentilezza da una delle sue compagne di classe, un'occasione di normalità in una vita molto diversa da quella dei suoi coetanei, Carrie spera finalmente in un cambiamento. Ma ecco che il sogno si trasforma in un incubo, quello che sembrava un dono diventa un'arma di sangue e distruzione che nessuno potrà mai dimenticare. Dal romanzo è tratto il film "Lo sguardo di Satana".

    ha scritto il 

  • 5

    4,5

    La narrazione, con punto di vista preso da diversi personaggi, si alterna ad articoli di giornale e libri, e già dall'inizio vengono forniti diversi indizi su quello che succede e sulle abilità particolari di Carrie. Io sapevo già tutta la storia perché ho visto il film (molto bello a mio avviso, ...continua

    La narrazione, con punto di vista preso da diversi personaggi, si alterna ad articoli di giornale e libri, e già dall'inizio vengono forniti diversi indizi su quello che succede e sulle abilità particolari di Carrie. Io sapevo già tutta la storia perché ho visto il film (molto bello a mio avviso, se vi capita... quantomeno quello vecchio, il remake non so), quindi forse la suspanse è stata un po' rovinata da questo e ho trovato l'inizio lento, mentre invece magari una persona che conosce la storia di Carrie per la prima volta si trova incuriosita dalla pulce nell'orecchio che viene piazzata fin dall'inizio e si sente incalzata a leggere e leggere fino a scoprire cosa sia successo di preciso. Poco dopo la metà, ad ogni modo, la narrazione si è velocizzata e si è fatta incalzante di suo, anche gli aneddoti presi da ipotetici libri scarseggiano e comunque sono più brevi, per permettere il lettore di avviarsi senza troppe distrazioni all'epilogo. Forse forse, considerando la prima metà potrei pensare di dare 4, come voto... ma data la seconda metà, propenderei per un 5 su 5. Quindi alla fine, il mio VOTO personale è 4,5/5!

    ha scritto il 

Ordina per