Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Carrie

By Stephen King

(103)

| Paperback | 9781444720693

Like Carrie ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

467 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Primo libro che ho letto di King e che mi ha davvero colpita in positivo. La trama è piuttosto semplice, ma ne scaturiscono sensazioni di angoscia e di oppressione, dovuti agli atteggiamenti della madre e degli amici nei confronti della protagonista ...(continue)

    Primo libro che ho letto di King e che mi ha davvero colpita in positivo. La trama è piuttosto semplice, ma ne scaturiscono sensazioni di angoscia e di oppressione, dovuti agli atteggiamenti della madre e degli amici nei confronti della protagonista Carrie.

    Is this helpful?

    nana said on Sep 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Quando una persona "sensibile" come me, si avvicina ad un libro di King ritiene, superficialmente, che si tratti di libri che "a prescindere" non facciano dormire la notte, quasi come se si trattasse di un terrore fine a se stesso. Una volta superato ...(continue)

    Quando una persona "sensibile" come me, si avvicina ad un libro di King ritiene, superficialmente, che si tratti di libri che "a prescindere" non facciano dormire la notte, quasi come se si trattasse di un terrore fine a se stesso. Una volta superato questo infantile pregiudizio ho deciso di riprendere in mano un libro di King e di farlo seguendo l'ordine cronologico dei suoi scritti, nonostante qualche anno fa lessi parte di Misery che mi piacque molto ma che per cause di forza maggiore dovetti abbandonare. Tornando a Carrie, è un romanzo diviso in 3 parti e strutturato in maniera tale da alternare la storia a documenti, articoli e interrogatori postumi e precedenti le vicende narrate. Questa struttura l'ho trovata molto interessante e funzionale alla storia e mi ha portato a comprendere quanto King tenga inpugno le nostre emozioni facendoci vivere su un'altalena dove da un lato non si vede l'ora di raggiungere il momento della strage, ma subito dopo vogliamo restare ancora un po' nel limbo per conoscere meglio i personaggi piuttosto che il potere soprannaturale. Trovo che questo libro sia quasi un libro di formazione, da leggere assolutamente per il suo lato umano, trovo che se lo avessi letto da adolescente mi avrebbe colpito piú nel vivo. Perchè tutti noi, siamo stati e forse ancora siamo un po' Carrie.

    Is this helpful?

    Stefy said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Carrie è il primo romanzo dell'autore americano, edito nel lontano 1974 e, da allora, ancora oggi continua a toccare l'animo dei lettori di tutte le età.
    Quello che è sempre stato il più grande consiglio ai giovani aspiranti scrittori da parte di Ki ...(continue)

    Carrie è il primo romanzo dell'autore americano, edito nel lontano 1974 e, da allora, ancora oggi continua a toccare l'animo dei lettori di tutte le età.
    Quello che è sempre stato il più grande consiglio ai giovani aspiranti scrittori da parte di King, qui prende incredibilmente forma: “creare situazioni del tutto reali e perfettamente ordinarie, così che il lettore possa più facilmente entrare nella storia e, di conseguenza, esserne più spaventato”.
    Carrie, aldilà del titolo, è anche la protagonista di questo breve romanzo: Carrie White; è la classica adolescente introversa, presa costantemente di mira dalle sue compagne di classe e vittima di ogni genere di scherzo da parte dei bulli della scuola.
    Sin dalle prime paguine del libro ci viene svelata una delle cause principali dell'isolamento di Carrie: una peculiare ossessione della madre verso la religione Cristiana che, nelle prime pagine del libro, causano alla protagonista una severa punizione per il semplice fatto di essere diventata donna. Nel modo peggiore in cui qualunque ragazza possa immaginare.
    Per quando crudo (ma allo stesso tempo perfettamente credibile) l'episodio del ciclo mestruale non sarà solo l'ennesimo scherno delle sue compagne di classe ma segnerà l'inizio di qualcosa di ben più grave.
    Le accurate descrizioni delle vicende scolastiche, così anche la loro verosomiglianza, sono testimoniate da un passato da insegnante liceale per Stephen King che riesce a dare un immagine netta e spietata delle relazioni sociali tra gli alunni (il comportamento del gruppo dei giocatori di football, di quello delle cheerleaders e di quello dei “losers”), tra professori e alunni (che alle volte prendono le difese degli alunni più introspettivi e alle volte lasciano correre le marachelle loro dirette) e anche tra gli stessi professori (magistrale la accesa discussione tra il preside Grayle e la professoressa Desjardins a proposito della punizione da infliggere alle compagne di Carrie).
    Essendo un libro di appena 174 non ho intenzione di soffermarmi oltre sulla storia del racconto ma vorrei fare, per finire, un piccolo accenno all'animus narrandi di Stephen King.
    Non segue una struttura narrativa omogenea e uniforme, l'autore alterna liberamente ritagli di giornale, interrogatori della polizia, dialoghi e pagine del diario di Susan Snell (colei che più di tutte si avvicina al concetto di “amica” di Carrie.

    Is this helpful?

    SeveMoiso said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Le origini di King

    Carrie, il primo romanzo scritto da Stephen King nel 1974, rappresenta un piccolo capolavoro di colui che nel giro di pochi anni sarebbe diventato il maestro incontrastato del genere horror. Un romanzo relativamente breve che induce nel lettore un se ...(continue)

    Carrie, il primo romanzo scritto da Stephen King nel 1974, rappresenta un piccolo capolavoro di colui che nel giro di pochi anni sarebbe diventato il maestro incontrastato del genere horror. Un romanzo relativamente breve che induce nel lettore un senso di ansia e tristezza di fronte alla tragedia di Carrie, ragazzina bersagliata dalla cattiveria adolescenziale dei suoi compagni di scuola. Ma la figura centrale, l'origine dell'esplosione finale dell'ira di Carrie, sicuramente è rappresentata dalla figura della madre, bigotta ed estremista religiosa. Questa storia, al di la degli aspetti prettamente fantascientifici legati alle capacità telecinetiche della ragazza, fa riflettere su quanto i genitori possano condizionare in modo indelebile l'esistenza e il futuro dei propri figli fino a portarli all'isolamento, preludio talvolta di reazioni violente verso il prossimo o all'autolesionismo. Carrie induce nel lettore un sentimento di compassione anche quando la sua rabbia porta ad una vera e propria strage; il vero mostro è senza alcun dubbio la madre incapace di guidare la figlia nel mare inquieto rappresentato dall'adolescenza!
    Romanzo assolutamente da leggere per tutti gli amanti del genere e soprattutto per tutti coloro che vogliono conoscere le origini del talento indiscutibile del Re!

    Is this helpful?

    Bioteo said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    因為看過電影,知道是史蒂芬.金的作品才去買來閱讀的(順便練習現代英文)。我覺得電影2013年版的《魔女嘉莉》比較好看,比書和1976年版的電影更令人印象深刻並感到恐懼。

    Is this helpful?

    Victoria Jian said on Aug 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    King è sempre una garanzia, sebbene questo non sia uno dei suoi libri che ho amato di più. Per la serie...quando uno sa scrivere sa scrivere!
    Se poi al posto della comune fantasia, nella mente si ha un serbatoio di infinita genialità, nessun romanzo ...(continue)

    King è sempre una garanzia, sebbene questo non sia uno dei suoi libri che ho amato di più. Per la serie...quando uno sa scrivere sa scrivere!
    Se poi al posto della comune fantasia, nella mente si ha un serbatoio di infinita genialità, nessun romanzo sarà mai uguale all'altro e leggerlo non sarà mai tempo sprecato
    Forse la scrittura, essendo il suo primo romanzo, è ancora un pò acerba, ma ne complesso gradevole

    Is this helpful?

    Dafne said on Aug 5, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book