Carrie

Di

Editore: Bompiani

3.9
(5392)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 174 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Spagnolo , Francese , Chi semplificata , Svedese , Portoghese , Olandese , Giapponese , Catalano , Finlandese , Russo , Polacco , Ungherese , Chi tradizionale , Ceco , Norvegese

Isbn-10: 8845246086 | Isbn-13: 9788845246081 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Brunella Gasperini

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Carrie?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il romanzo racconta la storia di Carrie White, una liceale che vive in una piccola città del Maine con una madre ossessionata dalla religione. Goffa, solitaria, vittima dei tiri mancini dei suoi coetanei, Carrie scopre gradualmente di avere poteri telecinetici, poteri che si erano già manifestati all'età di tre anni, dopo il primo choc della sua vita. Un giorno, l'innocente e beffeggiata Carrie userà il suo potere e sarà ovunque orrore, distruzione e morte.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Trama interesante, aunque pesada en algunas partes al narrarla en epístolas.
    Bastantes repeticiones de los hechos y adelantos antes de que pasen las cosas, predecible
    Los acontecimientos pasan demasia ...continua

    Trama interesante, aunque pesada en algunas partes al narrarla en epístolas.
    Bastantes repeticiones de los hechos y adelantos antes de que pasen las cosas, predecible
    Los acontecimientos pasan demasiado rápidos
    A veces, los pensamientos de los personajes se van por las ramas
    Entretenido, pero considero que el autor tiene libros mucho mejores.
    ---------------
    Puntuación: 6

    ha scritto il 

  • 3

    Piacevole.

    La storia mi è piaciuta, il modo in cui viene spezzata dai report o dalle citazioni di libri (inventati) che parlano del caso Carrie White no. Mi interessava la storia e stop, quelle digressioni me l' ...continua

    La storia mi è piaciuta, il modo in cui viene spezzata dai report o dalle citazioni di libri (inventati) che parlano del caso Carrie White no. Mi interessava la storia e stop, quelle digressioni me l'hanno rovinata in parte.

    ha scritto il 

  • 4

    Il mio primo King

    Non avevo mai letto nulla di Stephen King (pensavo non fosse il mio genere anzi, se devo essere sincera, un po' lo snobbavo), ho iniziato Carrie su consiglio di un'amica pensando di abbandonarlo dopo ...continua

    Non avevo mai letto nulla di Stephen King (pensavo non fosse il mio genere anzi, se devo essere sincera, un po' lo snobbavo), ho iniziato Carrie su consiglio di un'amica pensando di abbandonarlo dopo poche pagine...invece una volta iniziato non sono riuscita a staccarmene, mi ha tenuta incollata alle sue pagine fino alla fine! Un modo di scrivere molto coinvolgente, un romanzo molto più "psicologico" di quanto mi aspettassi. Ho come l'impressione che non sarà il mio ultimo King! Consigliatissimo!

    ha scritto il 

  • 4

    Non è un libro leggero. È un libro faticoso, rabbioso, triste. Bellissimo.

    Era da tempo che mi chiedevo da dove derivasse questo fanatismo esagerato nei confronti di King. Avevo letto solo "Shining" da ragazzina e sì, mi era piaciuto, ma non tanto da proseguire con gli altri ...continua

    Era da tempo che mi chiedevo da dove derivasse questo fanatismo esagerato nei confronti di King. Avevo letto solo "Shining" da ragazzina e sì, mi era piaciuto, ma non tanto da proseguire con gli altri. Adesso, complice un’amica facebookkiana appassionata, l’ho ripreso in mano, e sono stata folgorata.
    Le capacità stilistiche di questo scrittore erano eccezionali già nella sua prima opera del 1974, è riuscito a rendere intensa una storia devastante, tragica, folle. Intensa al punto da commuovere, dal coinvolgere totalmente il lettore, o quantomeno me, fino al dolore fisico. Il bisogno di aiutare questa ragazza, vittima della vita e della cattiveria umana, sentire la sua sofferenza, la sua paura.
    Non è un libro leggero. È un libro faticoso, rabbioso, triste. Bellissimo.
    Vado avanti col Re, sperando di non rimanere delusa dalle opere successive.

    ha scritto il 

  • 4

    Come gran parte dei libri di Stephen King che ho letto, anche Carrie mi ha tenuta incollata alle pagine. All'inizio lo stile narrativo ''a dossier'' mi ha un po' confusa, ma dopo essermi abituata trov ...continua

    Come gran parte dei libri di Stephen King che ho letto, anche Carrie mi ha tenuta incollata alle pagine. All'inizio lo stile narrativo ''a dossier'' mi ha un po' confusa, ma dopo essermi abituata trovo che sia stato un modo geniale e innovativo di scrivere un romanzo del genere. E' stata una gran bella lettura. In questo libro non abbiamo solo un bel racconto horror che ci lascia i brividi ma anche una denuncia contro il bullismo e l'integralismo religioso.

    ha scritto il 

  • 2

    Belle le tematiche ma la narrazione non mi è piaciuta soprattutto appare proprio come un dossier su Carrie raccontando i fatti e facendo riferimento a libri che si sono occupati di questo caso infatt ...continua

    Belle le tematiche ma la narrazione non mi è piaciuta soprattutto appare proprio come un dossier su Carrie raccontando i fatti e facendo riferimento a libri che si sono occupati di questo caso infatti i personaggi e alcuni fatti non vengono ben approfonditi , come la pioggia di comete che cadono nel giardino. La tematica della religione è molto interessante ma non viene ben approfondita : la madre è una fanatica religiosa ma questo da dove è scaturito? Sappiamo solamente che la madre ha comportamenti al limite del patologico ma non sappiamo la causa di questi comportamenti ed era secondo me un'aspetto molto interessante che poteva essere approfondito. la'tra tematica lasciata in sospeso è quella della telecinesi , ci vengono raccontati i fatti come se fosse un resoconto ma il tutto è fine a se stesso , come caso irrisolto , studiato da vari esperti ma è ovvio che se si tratta la materia dal punto di vista scientifico risposte non ce ne sono perché la scienza fa capo alla "logica"
    peccato mi sarei aspettato qualcosa in più .

    ha scritto il 

  • 3

    Il principio del mito

    Buon titolo, che contiene i capisaldi della narrativa di King. Il libro si lascia leggere e l'analisi dei personaggi (soprattutto di Carrie) è abbastanza profonda. Si intravedono i motivi del futuro s ...continua

    Buon titolo, che contiene i capisaldi della narrativa di King. Il libro si lascia leggere e l'analisi dei personaggi (soprattutto di Carrie) è abbastanza profonda. Si intravedono i motivi del futuro successo dell'autore, anche se in alcuni punti del romanzo si scorge uno Stephen ancora acerbo.
    In conclusione titolo consigliato ma se pensate di trovare la suspence e la profondità del King più maturo, virate su altri titoli

    ha scritto il 

  • 4

    Un "A sangue freddo - T. Capote" più interessante

    Dovendo pensare ad una recensione per questo libro, non riesco a farmi venire in mente altro. La struttura è simile, con un'alternanza di fatti romanzati, estratti giudiziari e testimonianze reali pre ...continua

    Dovendo pensare ad una recensione per questo libro, non riesco a farmi venire in mente altro. La struttura è simile, con un'alternanza di fatti romanzati, estratti giudiziari e testimonianze reali prese da altre fonti, a A sangue freddo di Truman Capote (che avevo letto un anno prima).
    Ad ogni modo, resta toccante e compassionevole la vita di questa ragazzina vittima degli innumerevoli atti di bullismo (da parte degli scolari) e di ingiuria (da parte della madre).
    La prima parte mi ha coinvolto moltissimo (forse perché era più romanzata); verso la fine invece si è cominciato a dissolvere un po'.
    Ottimo lavoro: 4 stelle

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per