Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Casa di bambola

By Henrik Ibsen

(81)

| Others | 9788818026023

Like Casa di bambola ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

222 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Breve e conciso!
    Interessante che sia un libro scritto nell'Ottocento e che tratti con una certa modernità argomenti come la donna-oggetto!Trovo che la trama sia stata ben strutturata pur essendo essa piuttosto semplice,mi piace molto come si intrecc ...(continue)

    Breve e conciso!
    Interessante che sia un libro scritto nell'Ottocento e che tratti con una certa modernità argomenti come la donna-oggetto!Trovo che la trama sia stata ben strutturata pur essendo essa piuttosto semplice,mi piace molto come si intrecciano i fatti!Molto bella la parte finale anche se forse un pò troppo rapida..non so,il personaggio di Nora sembra cambiare troppo rapidamente,ma alla fine credo sia lo stesso Ibsen che l'abbia voluto!;) Niente da dire,un bel libro!

    Is this helpful?

    Chris said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    QUEL CHE OGNI DONNA DOVREBBE SAPERE

    Da leggere prima o dopo il matrimonio? Boh...da leggere per capire...anche se alcuni meccanismi nella coppia attuale si sono modificati almeno esteriormente, ma sotto sotto strisciano un po'inconsci un po'consci ma non detti...da leggere sprattutto c ...(continue)

    Da leggere prima o dopo il matrimonio? Boh...da leggere per capire...anche se alcuni meccanismi nella coppia attuale si sono modificati almeno esteriormente, ma sotto sotto strisciano un po'inconsci un po'consci ma non detti...da leggere sprattutto come donne per capire qualcosa di noi stesse...magari anche per una nuova generazione di uomini, smarcati o che si vogliono smarcare da una tradizione che perde il suo valore perchè stereotipo coercitivo.
    Troppo dura? Forse...

    Is this helpful?

    Sophiemoll said on Jul 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Attualissimo e lucido

    nelle tematiche...."....Intendo dire che dalle mani di mio padre passai nelle tue: tu sistemavi tutto a tuo gusto, e così
    ebbi anch'io i tuoi stessi gusti, oppure feci finta di averli, non so bene... Credo tutte e due le cose insieme, ora l'una e ora ...(continue)

    nelle tematiche...."....Intendo dire che dalle mani di mio padre passai nelle tue: tu sistemavi tutto a tuo gusto, e così
    ebbi anch'io i tuoi stessi gusti, oppure feci finta di averli, non so bene... Credo tutte e due le cose insieme, ora l'una e ora
    l'altra. Se ora ci penso, mi sembra di avere vissuto qui come una poveretta... alla giornata. Scopo della mia vita era
    quello di far la buffona per te. Ma sei stato tu a volere così. Tu e papà avete commesso un grosso peccato nei miei
    riguardi. É colpa vostra se son diventata quella che sono."

    Is this helpful?

    Sheyla Piccotti said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bellissimo!! interessante analisi della figura della donna

    Is this helpful?

    Simona said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Contro le ipocrisie che regnano nei matrimoni

    Is this helpful?

    sabby said on Mar 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Disarmante

    Lessi qualche brano ai tempi della scuola e mi rimase impresso, benché, purtroppo, con gli anni io avessi dimenticato il nocciolo della storia.
    Adesso, finalmente, sono riuscita a leggerlo e... mi ha spiazzata. Per quasi tutta la commedia, non si può ...(continue)

    Lessi qualche brano ai tempi della scuola e mi rimase impresso, benché, purtroppo, con gli anni io avessi dimenticato il nocciolo della storia.
    Adesso, finalmente, sono riuscita a leggerlo e... mi ha spiazzata. Per quasi tutta la commedia, non si può che sorridere davanti a certi passaggi, mentre altri ti lasciano un senso di notevole fastidio. Poi, le ultime pagine, quelle che rovesciano tutto e che ti lasciano a bocca aperta.
    Davvero una bellissima opera, pregna si significato e di emozione, soprattutto se si considera l'anno in cui è stata scritta (1879).

    Is this helpful?

    Shainareth said on Feb 25, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book