Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Casca il mondo! Giocare con la catastrofe

Una nuova pedagogia del cambiamento

Di

Editore: La Meridiana

4.3
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861530060 | Isbn-13: 9788861530065 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Education & Teaching

Ti piace Casca il mondo! Giocare con la catastrofe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un libro sulla catastrofe? Sì, proprio un libro sulla catastrofe. Perché non è un cambiamento drastico, una catastrofe appunto, quello che stiamo vivendo a partire dall'11 settembre 2001? E allora ecco un libro sulla catastrofe. Che invita ad apprendere dalla catastrofe. Infatti, il mondo non è più quello di prima. Noi sì, invece. Rimozione, negazione, paura prevalgono rispetto alla complessità del cambiamento in atto. Comprensibile, reazione: far finta di niente, continuare come niente fosse. Mantenersi civili, educati pur di non rivedere le premesse. Perché talvolta le premesse errate funzionano, in alcuni casi anche molto a lungo ma, anche quando ti accorgi dell' errore diventa terribilmente complicato modificarle. Guardare la catastrofe in faccia, allora, significa risalire fino alle nostre premesse più profonde: i nostri modi di vita, di concepire l'educazione, la civiltà, lo sviluppo. Con un ragionamento pulito, lineare, coerente? No, calma, nulla di tutto questo. La catastrofe è troppo complessa per racchiuderla con un unico pensiero. Per apprendere dalla catastrofe bisogna disporsi ad un approccio diverso, meno consueto e più sorprendente, anzi spiazzante. Se siete convinti di questo, allora, il libro fa per voi. Dilemmi e aporie, paradossi e doppi vincoli, storie e giochi per provare ad apprendere dal cambiamento drastico, dalla catastrofe, appunto, che stiamo vivendo. E per immaginare il mondo che può nascere.
Ordina per