Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Casino Royale

Di

Editore: Adelphi (Fabula)

3.8
(470)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 227 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Tedesco , Francese , Finlandese , Portoghese , Spagnolo , Ceco , Chi tradizionale , Polacco

Isbn-10: 8845927016 | Isbn-13: 9788845927010 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Massimo Bocchiola ; Curatore: Matteo Codignola

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Casino Royale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il 15 gennaio del 1952, quando si siede alla scrivania di Goldeneye, la sua villa in Giamaica, Ian Fleming non ha idea di cosa scriverà. Parte dal nome del suo personaggio, rubato a un allora celebre ornitologo, e dal ricordo di una partita a carte al Casino di Lisbona, nel 1941. Il primo James Bond nasce così, ed è un romanzo molto diverso da come forse lo stesso Fleming amava raccontarlo. Le scene sono poche, non più di quattro, i veri personaggi anche meno. James Bond impareremo a conoscerlo meglio, perché qui è ancora nei panni – eleganti, spiritosi, crudeli – di Ian Fleming. Ma l'abominevole Le Chiffre, e il suo occhio quasi bianco, non li dimenticheremo, come difficile sarà scordare la Bond Girl forse più letale, la sublime Vesper Lynd. Tutto dunque comincia da qui, dall'o­dore nauseante di un casinò alle tre del mattino. E la speranza è che duri il più a lungo possibile.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    La quarta stelletta non arriva al fotofinish. Un finale tagliato un po' con l'accetta unito ai sentimenti di Bond per Vesper, che emergono in maniera un po' eccessiva e a mio parere fuori dal suo pers ...continua

    La quarta stelletta non arriva al fotofinish. Un finale tagliato un po' con l'accetta unito ai sentimenti di Bond per Vesper, che emergono in maniera un po' eccessiva e a mio parere fuori dal suo personaggio, almeno quello cinematografico. Comunque una lettura molto gradita.

    ha scritto il 

  • 4

    Premesso che sono un fan del Bond cinematografico, devo dire di aver letto con piacere il suo esordio letterario. Gli eventi della trama non sono molti, ma lasciano spazio a piccoli indizi per traccia ...continua

    Premesso che sono un fan del Bond cinematografico, devo dire di aver letto con piacere il suo esordio letterario. Gli eventi della trama non sono molti, ma lasciano spazio a piccoli indizi per tracciare un identikit di tutti i personaggi. Lettura piacevole e scorrevole senza impegno.

    ha scritto il 

  • 3

    Sempre più immerso nel mondo letterario del thriller, inizio a cimentarmi anche con le classiche storie di azione e spionaggio di Ian Fleming, complice anche il progetto della loro riedizione completa ...continua

    Sempre più immerso nel mondo letterario del thriller, inizio a cimentarmi anche con le classiche storie di azione e spionaggio di Ian Fleming, complice anche il progetto della loro riedizione completa da parte della casa editrice Adelphi, in splendidi volumi neri. Quindi ho iniziato - ottimamente - con Casino Royale, la prima avventura di quel superuomo invitto da donne e sorte che è Bond, James Bond.

    ha scritto il 

  • 4

    Che uomo

    James Bond è un uomo incredibile. Bello, forte, intelligente. L'uomo perfetto. Bel libro ricco di avventura. Moderno nella narrazione nonostante gli anni. In alcuni punti un po' si odia 007...maschili ...continua

    James Bond è un uomo incredibile. Bello, forte, intelligente. L'uomo perfetto. Bel libro ricco di avventura. Moderno nella narrazione nonostante gli anni. In alcuni punti un po' si odia 007...maschilista, a volte un bruto però da leggere assolutamente.

    ha scritto il 

  • 4

    Con questo romanzo fa il suo esordio l'autentico agente 007, niente a che vedere con l'immaginario edulcorato e pieno di effetti speciali che decine e decine di film hanno costruito su questo personag ...continua

    Con questo romanzo fa il suo esordio l'autentico agente 007, niente a che vedere con l'immaginario edulcorato e pieno di effetti speciali che decine e decine di film hanno costruito su questo personaggio. Ian Fleming sa scrivere tenendo in equilibrio realismo, tensione, dramma e ironia. Così nasce un mito.

    ha scritto il 

  • 4

    Chi non ama il personaggio di Bond alzi la mano ma poi si nasconda!
    Dotato di fascino, spietatezza e una punta di sana e raffinata "stronzaggine" questo protagonista è una gioia da leggere (ed anche d ...continua

    Chi non ama il personaggio di Bond alzi la mano ma poi si nasconda!
    Dotato di fascino, spietatezza e una punta di sana e raffinata "stronzaggine" questo protagonista è una gioia da leggere (ed anche da guardare al cinema!).

    La rilegatura di questo romanzo è spettacolare, in rilievo e preziosa, insomma bello dentro e fuori!

    ha scritto il 

Ordina per