Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Catalyst

By Laurie Halse Anderson

(16)

| Paperback | 9780142400012

Like Catalyst ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Chemistry honors student and cross-country runner Kate Malone is driven. Daughter of a father who is a reverend first and a parent second ("Rev. Dad [Version 4.7] is a faulty operating system, incompatible with my software.") and a dead mother she Continue

Chemistry honors student and cross-country runner Kate Malone is driven. Daughter of a father who is a reverend first and a parent second ("Rev. Dad [Version 4.7] is a faulty operating system, incompatible with my software.") and a dead mother she tries not to remember, Kate has one goal: To escape them both by gaining entrance to her own holy temple, MIT. Eschewing sleep, she runs endlessly every night waiting for the sacred college acceptance letter. Then two disasters occur: Sullen classmate Teri and her younger brother, Mikey, take over Kate's room when their own house burns down, and a too-thin letter comes from MIT, signifying denial. And so the experiment begins. Can crude Teri and sweet Mikey, combined with the rejection letter, form the catalyst that will shake Kate out of her selfish tunnel vision and force her to deal with the suppressed pain of her mom's death? "If I could run all the time, life would be fine. As long as I keep moving, I'm in control." But for Kate, it's time to stop running and face the feelings she's spent her whole life racing away from.

Catalyst, Laurie Halse Anderson's third novel for teens, is a deftly fashioned character study of a seldom explored subject in YA fiction: the type-A adolescent. Teens will identify (if not exactly sympathize) with prickly Kate instantly, and be shocked or perhaps secretly pleased to discover that life is no easier for the honor roll student than it is for the outcast. Anderson earns an A plus for this revealing and realistic take on life, death, and GPAs. (Ages 12 and older) --Jennifer Hubert

67 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    A fronte di uno stile scorrevole e curato, manca di un mordente che ti faccia proseguire nella lettura: la trama è molto annacquata e alla fine non si vede un grande sviluppo dei personaggi.
    Il libro si fa leggere, ma il problema non è macinare le pa ...(continue)

    A fronte di uno stile scorrevole e curato, manca di un mordente che ti faccia proseguire nella lettura: la trama è molto annacquata e alla fine non si vede un grande sviluppo dei personaggi.
    Il libro si fa leggere, ma il problema non è macinare le pagine una volta che lo si sta leggendo; il problema è trovare l'interesse per riaprirlo dopo averlo riposto!

    Is this helpful?

    Sid said on Apr 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bello ma manca qualcosa

    si da molto importanza alla disperazione. Tuttavia è un libro che ti prende anche se tutta la storia è una storia sulla negativita. Non certo un capolavoro, pero...

    Is this helpful?

    Tea said on Sep 4, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Kate è all'ultimo anno di liceo e aspetta disperatamente la lettera di ammissione all'MIT, l'unico college in cui abbia fatta domanda perché è sicura di entrarci. Kate dorme pochissimo, perché oltre alla scuola deve occuparsi della casa, del fratello ...(continue)

    Kate è all'ultimo anno di liceo e aspetta disperatamente la lettera di ammissione all'MIT, l'unico college in cui abbia fatta domanda perché è sicura di entrarci. Kate dorme pochissimo, perché oltre alla scuola deve occuparsi della casa, del fratello minore e del padre reverendo, dato che la madre è morta da anni. E quando le sembra di scoppiare, infila un paio di scarpe da ginnastica e corre, corre, corre, fino a sentire più niente. Quando è costretta a dividere la casa con le vicine, tra cui una sua compagna bulla, le sembra tutto sbagliato. E Kate deve imparare ad accettarsi.

    Mi sono sentita molto coinvolta da Kate, potrei essere io, la ragazza delusa da un 29, che impara facilmente quasi tutto e che quindi si aspetta che le sue capacità vengano tenute in considerazione. Ma quando non succede... io la capisco, Kate, quando perde la bussola. E capisco quanto sia difficile stabilire un nuovo tracciato, quando hai talmente tante opportunità e non puoi sceglierne una, non puoi decidere cosa vuoi fare perché potresti fare tutto.

    * L’insonnia è una figata, dopotutto. Riesci a fare un sacco di cose se non dormi.
    * Le troupe televisive sono appostate dall’altro lato della strada. Riprendono la folla mentre attraversa il vialetto che separa la chiesa dal cimitero. Mettono a fuoco su papà e sul signor Lockheart che portano la bara, zumano sulla signora Litch aggrappata al braccio di Teri, sul volto gelido di lei, sulle sue calze smagliate, sui suoi stivali da lavoro e sul suo abito a fiori. Guardate questa semplice famiglia. Guardate come sono poveri ora che un incendio ha distrutto la loro casa. Guardate il loro bambino morto. È come un porno macabro dato in pasto alle masse.
    * Non capisco la morte. È scientificamente provato che l’energia non si crea né si distrugge. E allora cosa succede alle persone che muoiono?

    Is this helpful?

    HermioneGinny said on Sep 1, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Le emozioni difettose

    Questo libro non mi ha coivolto particolarmente; innanzitutto perchè non sono ben chiare le identità dei personaggi, i loro pensieri e sentimenti sono confusi, contraddittori e spesso superficiali. La tragica morte del piccolo Mikey è stato un moment ...(continue)

    Questo libro non mi ha coivolto particolarmente; innanzitutto perchè non sono ben chiare le identità dei personaggi, i loro pensieri e sentimenti sono confusi, contraddittori e spesso superficiali. La tragica morte del piccolo Mikey è stato un momento di maggior tensione che, seppur non del tutto, mi ha fatto apprezzare di più il resto del libro che mi è sembrato più interessante, anche se gli ultimi capitoli non sono sufficienti a giustificare la mancanza di coinvolgimento del lettore.
    Tuttavia dò 3 stelle perchè lo stile è leggero e scorrevole ed ho trovato originale l'idea di intitolate i capitoli con nomi inerenti alla chimica che è la grande passione della protagonista.

    Is this helpful?

    ARIANNA said on Jul 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Secondo libro della Anderson che leggo e come il primo trovo che sia geniale nel modo in cui fa parlare i ragazzi e nel come rappresenta il loro mondo, il loro modo di pensare, di vivere le sensazioni, il momento, il dolore, la perdita, i traumi.

    Is this helpful?

    Piaster70 said on Jun 17, 2013 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Ibrido

    Per metà libro la protagonista ha come pensiero costante quello di entrare al MIT. Per la successiva metà corre in giro per la città in uno stato di trance (per lo meno apparente).
    Non ho apprezzato nessuna delle due parti: nella prima la protagonist ...(continue)

    Per metà libro la protagonista ha come pensiero costante quello di entrare al MIT. Per la successiva metà corre in giro per la città in uno stato di trance (per lo meno apparente).
    Non ho apprezzato nessuna delle due parti: nella prima la protagonista non ha fatto altro che irritarmi (guardatemi, come sono intelligente! Oh, ti cito il libro di chimica ad occhi chiusi e amo la matematica! Se non ci entro io al MIT...) con la sua ambizione da quattro soldi, la seconda parte tratta il lutto troppo superficialmente.
    Tutti i personaggi sono macchiette! Il ragazzo apprensivo, la compagna di scuola emarginata, il reverendo del paese, il fratello rompiballe...

    E' venuto fuori un ibrido difettoso.

    Is this helpful?

    Amy Heat said on May 12, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book