Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Catching Fire

By

Publisher: Scholastic Press

4.2
(11192)

Language:English | Number of Pages: 400 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Spanish , Chi traditional , Catalan , Swedish , Italian , Portuguese , Chi simplified , French , Dutch , Korean , German , Finnish , Czech , Russian , Polish , Danish

Isbn-10: 0439023491 | Isbn-13: 9780439023498 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Audio CD , eBook , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like Catching Fire ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
After winning the brutal Hunger Games, Katniss Everdeen returns to her district, hoping for a peaceful future. But Katniss starts to hear rumours of a deadly rebellion against the Capitol. A rebellion that she and Peeta have helped to create. As Katniss and Peeta are forced to visit the districts on the Capitol's cruel Victory Tour, the stakes are higher than ever. Unless Katniss and Peeta can convince the world that they are still lost in their love for each other, the consequences will be horrifying. This is the terrifying sequel to "The Hunger Games".
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Continua sulla buona strada..

    La storia di Katniss si era interrota in un momento davvero critico, quando dopo aver vinto l'edizione degli Hunger Games, salvando anche il suo compagno di distretto Peeta, con la minaccia di non avere nessun vincitore in quell'edizione, ora si trova a dover combattere con le conseguenze di quel ...continue

    La storia di Katniss si era interrota in un momento davvero critico, quando dopo aver vinto l'edizione degli Hunger Games, salvando anche il suo compagno di distretto Peeta, con la minaccia di non avere nessun vincitore in quell'edizione, ora si trova a dover combattere con le conseguenze di quell'azione, che sembra essere stata la scintilla di una rivoluzione.
    Anche in questo racconto Suzanne Collins riempie di dettagli e mantiene scorrevoli le pagine dei suoi libri. Speriamo che il prossimo capitolo non mi deluda.

    said on 

  • 4

    Il secondo capitolo di questa saga mi ha soddisfatto completamente: la trama rimane abbastanza convincente, seppur per certi aspetti forzata a causa del persistente triangolo amoroso Katniss-Peeta-Gale, scopriamo la figura dello spietato presidente Snow, che in questo libro cercherà di rovinare i ...continue

    Il secondo capitolo di questa saga mi ha soddisfatto completamente: la trama rimane abbastanza convincente, seppur per certi aspetti forzata a causa del persistente triangolo amoroso Katniss-Peeta-Gale, scopriamo la figura dello spietato presidente Snow, che in questo libro cercherà di rovinare in tutti i modi la figura di Katniss e Peeta, la cui vittoria nei precedenti Hunger Games ha offeso Capitol City, dando vita al fuoco di una ribellione tra i distretti. La narrazione rimane, come per il libro precedente, molto scorrevole e coinvolgente. Il mio voto? Quattro stelline e mezzo.

    said on 

  • 4

    Il primo libro mi è piaciuto molto ed è indubbiamente molto importante, perchè introduce il mondo di Panem e gli Hunger Games. Credo però che il secondo sia più articolato dal punto di vista della trama e dei personaggi. Katniss e Peeta sono maturati, così come Haymitch e Effie, e tra "i nuovi" c ...continue

    Il primo libro mi è piaciuto molto ed è indubbiamente molto importante, perchè introduce il mondo di Panem e gli Hunger Games. Credo però che il secondo sia più articolato dal punto di vista della trama e dei personaggi. Katniss e Peeta sono maturati, così come Haymitch e Effie, e tra "i nuovi" compaiono soggetti interessanti.
    Molto meglio del film, che mi aveva lasciato qualche dubbio: qui i piccoli particolari vengono spiegati in dettaglio e il lettore arriva alla fine pienamente soddisfatto.
    Adesso sono impaziente di leggere il terzo libro della serie, e vedere come andrà a finire ;)

    said on 

  • 5

    Ambientato in un dispotico futuro e situato in un’America che ormai porta il nome di Panem, Hunger Games narra le vicende della sedicenne Katniss Everdeen che, per salvare la sorella minore, si offre come volontaria per partecipare ai giochi.


    La recensione continua qui: http://lisa.forumco ...continue

    Ambientato in un dispotico futuro e situato in un’America che ormai porta il nome di Panem, Hunger Games narra le vicende della sedicenne Katniss Everdeen che, per salvare la sorella minore, si offre come volontaria per partecipare ai giochi.

    La recensione continua qui: http://lisa.forumcommunity.net/?t=57183584

    said on 

  • 4

    Questo è il libro che preferisco della trilogia. C'è molta più azione e subentrano nuovi ed affascinanti personaggi.

    Qualcuno ha detto Finnick????

    said on 

  • 5

    Da sposa a ghiandaia imitatrice

    Mi sono talmente innamorata di questa avvincente saga che ho già terminato il secondo libro e sto già iniziando a leggere anche l’ultimo affascinante capitolo.
    È inutile dirlo che questa saga mi è entrata nella testa come un tarlo, è davvero bellissima e ben curata, non posso fare a meno di ...continue

    Mi sono talmente innamorata di questa avvincente saga che ho già terminato il secondo libro e sto già iniziando a leggere anche l’ultimo affascinante capitolo.
    È inutile dirlo che questa saga mi è entrata nella testa come un tarlo, è davvero bellissima e ben curata, non posso fare a meno di immedesimarmi nelle gesta dei personaggi.

    Anche in questo libro lo stile rimane lo stesso, molto semplice ed altrettanto scorrevole anche se continuano ad esserci molte descrizioni.

    Cosa è accaduto questa volta?

    Katniss è tornata dall’arena degli Hunger Games però Gale cerca in tutti i modi di tenerla lontana e Peeta le ha voltato le spalle dopo la sua rivelazione.
    Katniss e Peeta però devono iniziare il loro Tour della Vittoria anche se la fiamma del loro amore sembra essersi terribilmente affievolita.
    Però non solo il loro amore non sembra andare a gonfie vele perché dai distretti girano voci di ribellioni.
    La ragazza di fuoco senza volerlo è riuscita ad infuocare gli animi degli abitanti di Panem.
    Quest’anno però si celebra anche l’edizione commemorativa che viene fatta ogni venticinque anni ed il presidente Snow ha in mente qualcosa di mai visto prima, ma tutto ciò riuscirà a fermare le ire della popolazione o le accrescerà maggiormente?
    Ed inoltre che cosa faranno Katniss e Peeta?

    Che altro dire?
    Capitol City riuscirà anche questa volta a tenere i cittadini alla sua mercè?
    Cosa accadrà nei vari distretti?
    Per scoprire che cosa vi aspetta questa volta a Panem non dovrete far altro che leggere anche questo avvincente capitolo di questa fantastica saga.

    Vi auguro buona lettura!

    said on 

  • 3

    Un volo troppo alto

    La prima volta in cui mi sono imbattuto in questo romanzo, è stato nella sezione "per ragazzi" della Mondadori. Classificazione più che sbagliata, a mio parere.
    Hunger Games è una parodia grottesca del nostro mondo. Uno sguardo ad un futuro prossimo, ad un ipotetico mondo che ci aspetta. In ...continue

    La prima volta in cui mi sono imbattuto in questo romanzo, è stato nella sezione "per ragazzi" della Mondadori. Classificazione più che sbagliata, a mio parere.
    Hunger Games è una parodia grottesca del nostro mondo. Uno sguardo ad un futuro prossimo, ad un ipotetico mondo che ci aspetta. In una realtà odierna dove le frivolezze, l'ipocrisia e la superiorità di un ceto sopraelevato alla popolazione, la saga della Collins non è altro che una denuncia sociale.
    Ci troviamo difronte ad un mondo post-apocalittico, dove i confini geografici sono stati ridisegnati completamente, e dove i potenti, in minoranza titanica rispetto al resto della popolazione, governano nello sfarzo. Siamo in un'epoca buia, dove il sapere passato si è perso, e dove la cultura viene affossata, a sfavore delle popolazioni sfruttate. Il nord America è il fulcro della storia, e non si hanno notizie del resto del mondo, caduto in disgrazie. Il mondo conosciuto è diviso in 12 distretti, 12 regione, suddivide in occupazioni e materie prime che sono in grado di produrre. Troveremo il distretto 4, terra ittica, il distretto 11, patria della coltivazione intensiva, e così via. La protagonista è Katniss Everdeen, un'umile ragazza, del più umile dei distretti, il numero 12, il distretto specializzato nella raccolta dei minerali e di carbone.
    Katniss è una ragazza forte e determinata. Orfana di padre, provvede da sola alla sua famiglia, procacciando cacciaggione segretamente, scavalcando le dure regole del distretto, che proibiscono la caccia e il commercio di selvaggina.
    Le regole di Panem sono dure, e non transigono. La ribellione viene pagata con la distruzione. La storia insegna che un distretto insorto, il distretto numero 13, abbia tentato di ribellarsi a Capitol City, il fulcro del potere. Tale distretto non esiste più nemmeno nelle carte geografie, raso al suolo dalla potenza distruttiva della rappresentanza del governo. E come monito a tutti gli altri distretti, ecco che vengono inaugurati gli Hunger Games.
    Reality moderni, allo scopo di mantenere vivo il monito di anti-ribellione. 24 ragazzi, 2 per distretto, un ragazzo e una ragazza in età compresa fra i 12 e i 19 anni, vengono sorteggiati ogni anno, per partecipare ai grandiosi giochi. 24 partecipanti, un'arena futuristica e piena zeppa di trappole letali, e un solo sopravvissuto.
    Sarà Katniss Everdeen la rappresentante del distretto 12 per gli Hunger Games, arrivati ormai alla settantaquattresima edizione. Ma quando Katniss sfida Capitol City difronte alle telecamere e agli occhi di tutta Panem, il destino comincerà a soffiare per una vela differente. La Ghiandaia Imitatrice diventa il simbolo della Ribellione, e il Canto dela Rivolta si leva dai 12 distretti.

    Hunger Games è crudo, e senza fronzoli. La morte è onnipresente, e non risparmia nessuno. Se c'è un concetto che è chiaro fin da subito è proprio questo. Non siamo in un favoletta moderna, dove il protagonista salva il mondo e i proprio amici. Saremo difronte ad una ragazza determinata, e pronta ad uccidere per difendere sè stessa e la propria famiglia. Non ci verranno risparmiati i dettagli e la sofferenza che ogni personaggio affronta, e come in un reality vero e proprio, vivremo i giochi nella propria interezza.
    Rimarremo incollati alle pagine, ansiosi di arrivare al finale degli Hunger Games, a volte tenendo conto delle risorse in possesso della protagonista, e contando quanti concorrenti si frappongono fra noi e la vittoria. E la Ribellione, la voglia di libertà, pervaderà i nostri cuori, ardendo, così come brucia nella Ragazza di Fuoco.

    said on 

  • 4

    Una stella in meno del primo, ma comunque una lettura di grande piacevolezza. Potrei dividerlo in tre blocchi: una prima parte nel distretto 12 è un po' lunga ma ci consente di conoscere meglio alcuni personaggi che nel primo libro avevamo appena intravisto, una seconda in cui si preparano gli Hu ...continue

    Una stella in meno del primo, ma comunque una lettura di grande piacevolezza. Potrei dividerlo in tre blocchi: una prima parte nel distretto 12 è un po' lunga ma ci consente di conoscere meglio alcuni personaggi che nel primo libro avevamo appena intravisto, una seconda in cui si preparano gli Hunger Games della memoria dove a mio avviso il libro si sgonfia un po' e mostra un po' la corda, una terza in cui si torna nell'arena e il libro riprende la giusta quota. Nel complesso ci sono un po' troppi bacetti e caste carezze (Katniss sembra avere la maturazione sessuale più di una unidcenne che di una diciassettenne), la bontà di Peeta a tratti lo rende davvero petualante e poi soprattutto nella seconda parte del libro (fino a quando non la rispediscono nell'arena) Katniss è davvero un po' troppo il motore immobile e inconsapevole di tutta la vicenda. Ci sta per certi versi (e fino a un certo punto...) nell'economia della storia ma l'ho vissuta abbastanza male dato che uno dei motivi che mi aveva fatto amare il primo era stato proprio che Katniss sfuggiva al cliché della "donna forte" che però in realtà è lì in attesa di qualcuno che la salvi e decida per lei, mentre qui a tratti un po' ci rientra...

    said on 

Sorting by