Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cavalli pezzati

Di

Editore: Sellerio (Il gioco delle parti, 6)

3.5
(11)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 133 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8838912440 | Isbn-13: 9788838912443 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Alessandro Vescovi , Giuliana Iannaccaro ; Prefazione: Remo Ceserani

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Cavalli pezzati?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sia in Cavalli pezzati che negli altri due racconti che fanno parte del presente volume, Fumo e Domani, all'ambiente rurale di un piccolo villaggio del Mississippi, con i linguaggi, le passioni, le ossessioni, le follie dei suoi abitanti, si mescola l'ambiente degli avvocati e delle corti di giustizia; ai modi descrittivi, spesso grotteschi e umoristici, del racconto sociale si alternano e mescolano i meccanismi narrativi del romanzo poliziesco e di quello giudiziario. Anche in queste storie, pur lontane dal registro tragico di Luce d'agosto o Santuario, viene affrontato il tema della inadeguatezza delle leggi, delle istituzioni e dei riti giudiziari che governano una comunità, quando questa viene investita e lacerata dall'avidità di possesso e di guadagno dei nuovi arrivati e dei nuovi ricchi.
Ordina per
  • 0

    E’ un’umanità dolente quella che popola questi tre racconti di Faulkner, che trascina la propria vita rassegnandosi al destino o tentando di truffare il prossimo. Insomma, il Sogno Americano visto da dietro le quinte, raccontato attraverso gli ultimi, che poi rappresentano la stragrande maggioran ...continua

    E’ un’umanità dolente quella che popola questi tre racconti di Faulkner, che trascina la propria vita rassegnandosi al destino o tentando di truffare il prossimo. Insomma, il Sogno Americano visto da dietro le quinte, raccontato attraverso gli ultimi, che poi rappresentano la stragrande maggioranza. Più che sogno, un incubo. La scrittura è come sempre magistrale: una grande tecnica che alterna linguaggi diversi, dove al lirismo succede l’asciuttezza.
    Vino in abbinamento. Per rimanere in sintonia con i racconti, scelgo un vino umile e povero, anche se da anni sta perdendo questa etichetta. Barbera, semplice, vinificata in acciaio. Una sferzata di acidità ad amplificare un frutto pieno e riconoscibile.

    ha scritto il