Cecità

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 12108
| 2.212 contributi totali di cui 1.878 recensioni , 331 citazioni , 0 immagini , 2 note , 1 video
In una città qualunque, di un Paese qualunque, un automobilista è fermo al semaforo, in attesa del verde, quando si accorge di perdere la vista. All'inizio pensa si tratti di un disturbo passeggero, ma non è così. Gli viene diagnosticata una malattia ...Continua
Tostoinu73
Ha scritto il 30/06/18
SPOILER ALERT
la cecità degli altri..

un romanzo sulla forza di una donna che tenta di salvare il suo mondo e di altre donne che cercano di fare altrettanto. un romanzo su chi ancora riesce a vedere questo mondo e sulla fatica di accettarlo. un romanzo sulla cecità degli altri.

La vera Sally
Ha scritto il 28/06/18
Illuminante...
Un libro che ha sicuramente cambiato il mio modo di VEDERE le cose. Letto tutto d'un fiato, mi ha obbligata a mettermi nei panni delle povere vittime di questa epidemia senza precedenti. Mentre leggevo mi chiedevo come sarei sopravvissuta ad una situ...Continua
Ocram
Ha scritto il 20/06/18

"Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono".
In questo ossimoro sta il fascino di questo libro.

Tommaso Aprigliano
Ha scritto il 11/06/18
Cecità: l'allegoria maestra di josè Saramago
Una macchina è ferma al semaforo. Scatta il verde ma il conducente rimane fermo, grida disperato “sono cieco, sono cieco!”. Questo è l’incipit in medias res di Cecità, romanzo della definitiva consacrazione nell’Olimpo dei grandissimi della letteratu...Continua
Luca
Ha scritto il 03/06/18
null
"Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono". Il romanzo, nei suoi ultimi passaggi, disvela il significato dell'intera vicenda attraverso le parole della moglie del medico. Un ro...Continua

Sweetaholic
Ha scritto il Apr 30, 2018, 10:36
Ecco come sono le parole, nascondono molto, si uniscono pian piano fra di loro, sembra non sappiano dove vogliono andare e, all'improvviso, per via di due o tre, o di quattro che all'improvviso escono, parole semplici, un pronome personale, un avverb...Continua
Pag. 270
Antle2606
Ha scritto il Feb 24, 2018, 09:52
“Perché siamo diventati ciechi, Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione, Vuoi che ti dica cosa penso, Parla, secondo me non siamo diventati ciechi, seconda me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono”.
altaltalt
Ha scritto il Feb 03, 2018, 09:35
“Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono”. Ed è proprio in questo ‘non vedere pur vedendo’ che si radica in profondità l’origine del mal bianco.
Pag. 315
Arturo Bandini
Ha scritto il Sep 12, 2017, 16:38
Siccome il panico è molto più rapido delle gambe che lo devono portare, i piedi del fuggiasco finiscono per impappinarsi nella corsa, tanto più se lui è cieco...
Pag. 269
Mariavenere
Ha scritto il Aug 19, 2017, 15:37
Non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo. Ciechi che, pur vedendo, non vedono.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Katia
Ha scritto il Oct 11, 2016, 22:47
http://www.liberolibro.it/cecita-di-jose-saramago/
Sabrina Ciceri
Ha scritto il May 12, 2016, 16:56

Hedrock
Ha scritto il Oct 18, 2017, 09:53
Cecità
Autore: José Saramago

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi