Cent'anni di solitudine

! Scheda incompleta !

Di

4.4
(25264)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Portoghese , Francese , Tedesco , Giapponese , Olandese , Svedese , Catalano , Lettone , Polacco , Turco , Greco , Croato , Ungherese , Norvegese , Finlandese , Danese , Ceco , Rumeno

Isbn-10: A000049267 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Paperback , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Cent'anni di solitudine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Una meraviglia di romanzo. In tutta l'opera, non c'è parte che sia inutile al suo significato. Una stirpe lunga cent'anni, in cui le solitudini e i nomi si ripetono ciclicamente. L'uno si confonde con ...continua

    Una meraviglia di romanzo. In tutta l'opera, non c'è parte che sia inutile al suo significato. Una stirpe lunga cent'anni, in cui le solitudini e i nomi si ripetono ciclicamente. L'uno si confonde con l'altro, il tutto contornato da atmosfere fiabesche e spiriti che ritornano. Che dire, da leggere e rileggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Riletto dopo molti anni. Il susseguirsi delle generazioni mi ipnotizza, mentre leggo perdo la cognizione del tempo. E alla seconda lettura, finalmente sono riuscito a ricostruire la fabula dell'incipi ...continua

    Riletto dopo molti anni. Il susseguirsi delle generazioni mi ipnotizza, mentre leggo perdo la cognizione del tempo. E alla seconda lettura, finalmente sono riuscito a ricostruire la fabula dell'incipit.

    ha scritto il 

  • 5

    IL LIBRO

    Mi sento abbligata a dire, per chiunque venisse qua a cercare un parere su questo capolavoro, di non badare a chi scrive che non è riuscito a seguire la trama per via dei personaggi tutti omonimi. Per ...continua

    Mi sento abbligata a dire, per chiunque venisse qua a cercare un parere su questo capolavoro, di non badare a chi scrive che non è riuscito a seguire la trama per via dei personaggi tutti omonimi. Per chi ne avesse bisogno su wikipedia trovate l'albero genealogico che potrebbe essere utile per avere una visione di insieme.
    Lasciando stare ciò, voglio sottolineare che è piuttosto chiaro perché G.M.Marquez ha ricevuto un Nobel. Non è una semplice prosa, la sua. E lasciando stare la musicalità e la poeticità di certe proposizioni, basta ammirare la costruzione perfetta della trama, i continui riferimenti avanti e indietro per il romanzo, l'introspezione dell'animo umano. Marquez ha davvero ridotto il mondo a Macondo. Ha rifondato la realtà, creando la sua storia del genere umano. E per non parlare dei continui riferimenti storici!!
    Forse capire la portata di questo romanzo non è per tutti.
    La mia recensione, seppur parziale --> https://infieriweb.wordpress.com/2017/03/28/centanni-di-solitudine/

    ha scritto il 

  • 2

    Ho fatto veramente fatica a finirlo....sicuramente interessante il contesto storico e la storia della famiglia Buendia ma si perde facilmente il "filo" anche a causa dei tanti personaggi omonimi. Sono ...continua

    Ho fatto veramente fatica a finirlo....sicuramente interessante il contesto storico e la storia della famiglia Buendia ma si perde facilmente il "filo" anche a causa dei tanti personaggi omonimi. Sono contento di aver letto un classico così importante della storia della letteratura del '900 anche se non posso dire di essermelo goduto...

    ha scritto il 

  • 1

    Cent'anni di similitudine

    "Cent'anni di Similitudine è la saga intergenerazionale
    di una famiglia i cui componenti hanno tutti lo stesso
    nome, cosa che ingenera tutta una serie di spassosi
    equivoci, rendendolo uno dei migliori ...continua

    "Cent'anni di Similitudine è la saga intergenerazionale
    di una famiglia i cui componenti hanno tutti lo stesso
    nome, cosa che ingenera tutta una serie di spassosi
    equivoci, rendendolo uno dei migliori libri umoristici
    di tutti i tempi."

    da "Alcune note su una non entità" (Umberto Bieco)

    ha scritto il 

  • 3

    Ho cercato di seguire l'albero genealogico della storia ma presto mi sono resa conto che è praticamente impossibile, troppi avvenimenti si susseguono e ad un certo punto si ha l'impressione di essere ...continua

    Ho cercato di seguire l'albero genealogico della storia ma presto mi sono resa conto che è praticamente impossibile, troppi avvenimenti si susseguono e ad un certo punto si ha l'impressione di essere catapultati dentro un girotondo che inizia a vorticare e ti solleva da terra, l'unica cosa da fare è quella di lasciarsi andare e non soffermarsi troppo sul cercare di ricordarsi chi è figlio di chi in questo racconto dove i nomi sono tutti pressoché uguali.
    Ad un certo punto ho provato a farmi travolgere dalla storia di questa famiglia e per un po' ci sono anche riuscita............ad essere sincera ho fatto fatica a portarlo a termine. Bellissimo il finale.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per