Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cent'anni di solitudine

Di

Editore: A. Mondadori (Bestsellers ; 1774)

4.4
(24330)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 404 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Portoghese , Francese , Tedesco , Giapponese , Olandese , Svedese , Catalano , Lettone , Polacco , Turco , Greco , Croato , Ungherese , Norvegese , Finlandese , Danese , Ceco , Rumeno

Isbn-10: 880457349X | Isbn-13: 9788804573494 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Enrico Cicogna

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Cent'anni di solitudine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In cop.: Ed. speciale 40. anniversario.
Da José Arcadie ad Aureliano Babilonia, dalla scoperta del ghiaccio alle pergamene dello zingaro Melquíades finalmente decifrate: cent'anni di solitudine della grande famiglia Buendía, i cui componenti vengono al mondo, si accoppiano e muoiono per inseguire un destino ineluttabile. Con questo romanzo tumultuoso che usa i toni della favola, sorretto da un linguaggio portentoso e un'inarrestabile fantasia, Gabriel Garcia Màrquez ha saputo rifondare la realtà e, attraverso Macondo, il mitico villaggio sperduto fra le paludi, creare un vero e proprio paradigma dell'esistenza umana. In questo universo di solitudini incrociate, impenetrabili ed eterne, galleggia una moltitudine di eroi predestinati alla sconfitta, cui fanno da contraltare la solidità e la sensatezza dei personaggi femminili. Pubblicato nel 1967, scritto in diciotto mesi ma meditato per più di tre lustri, "Cent'anni di solitudine" rimane un capolavoro insuperato e insuperabile, un romanzo tra i più amati di sempre che, in occasione del quarantesimo anniversario della prima pubblicazione, gli Oscar Mondadori propongono in un'edizione speciale arricchita da un documento d'eccezione: la lettera con cui "Gabo" presentava il manoscritto dell'opera al suo editore.
Ordina per
  • 0

    La malinconica natura dell'uomo

    Ho letto questo libro moltissimi anni fa e sono rimasta folgorata. Innamorata subito di Márquez e del mondo che riesce a creare nei suoi romanzi, un mondo diverso da quello che avevo letto fino ad all ...continua

    Ho letto questo libro moltissimi anni fa e sono rimasta folgorata. Innamorata subito di Márquez e del mondo che riesce a creare nei suoi romanzi, un mondo diverso da quello che avevo letto fino ad allora. L'autore colombiano riesce a fondere il soprannaturale con la quotidianità, creando un'atmosfera unica.
    Si tratta di una saga familiare bellissima che mi ha fatto scoprire il Sudamerica e i suoi autori, per i quali ho avuto un'autentica passione. Da qui, anche il mio amore per le storie sulle famiglie.
    La solitudine dell'uomo è uno dei temi portanti dei libri di Márquez, nei quali domina una tristezza dolce e malinconica.

    Il Premio Nobel allo scrittore è meritatissimo.

    ha scritto il 

  • 0

    "e ancora una volta rabbrividì constatando che il tempo non passava, [...] ma che continuava a girare in tondo".

    Realismo magico... Un’unione di opposti che mi ha sempre suscitato parecchia diffidenza, un sapore stucchevole, quasi nauseante, come certe ricette della cucina siciliana che mischiano dolce e salato ...continua

    Realismo magico... Un’unione di opposti che mi ha sempre suscitato parecchia diffidenza, un sapore stucchevole, quasi nauseante, come certe ricette della cucina siciliana che mischiano dolce e salato nello stesso piatto; un narrare condito da pesanti dosi di malinconia, in cui li tempo scorre senza meta e senza direzione alcuna, un tempo congelato, in cui legenerazioni non si stratificano l’una sull’altra, piuttosto si dispongono lungo un percorso a spirale, per cui capita che persone di epoche diverse si trovino molto vicine, quasi a ripercorrere lo stesso cammino, rese ancor più simili l’una all’altra dalla tenace ripetizione degli stessi nomi di battesimo, tutte muovendosi attorno ad un asse comune: la solitudine dal mondo. Avrei potuto continuare a leggere altri capitoli ancora, affascinato dalla capacità di affabulazione di García Márquez, dal suo amore per le parole che la Seconda guerra mondiale ha invece disseccato negli scrittori occidentali, dall’esuberanza tropicale delle tante vicende che si intrecciano al racconto familiare, comprese la violenza e il cinismo della grande politica e del grande capitale, spesso interessati a sostenersi vicendevolmente. Eppure, cosa mi resta di questo libro: una sensazione disperata di solitudine e di futilità della vita, contrastata dai personaggi del romanzo con un vitalismo, soprattutto in chiave sessuale, inesauribile.

    ha scritto il 

  • 2

    Purtroppo non sono riuscita ad appassionarmi a questo libro..una storia troppo surreale,complicata,lontana dalla realtà,ho fatto fatica a seguirla. Per chi vuole intraprendere questo romanzo consiglio ...continua

    Purtroppo non sono riuscita ad appassionarmi a questo libro..una storia troppo surreale,complicata,lontana dalla realtà,ho fatto fatica a seguirla. Per chi vuole intraprendere questo romanzo consiglio di farsi un albero genealogico mentre legge perchè i personaggi hanno sempre gli stessi nomi e dopo parecchie generazioni si crea confusione. La trama è comunque originale e ben costruita, ma sinceramente non l'ho molto gradito.

    ha scritto il 

  • 5

    Meraviglioso

    Non ci sono parole per descrivere questo libro. Sublime, magistrale, incredibile. Una storia che coinvolge 7 generazioni della famiglia buendia, nasce nel paese di macondo e si estingue con esso. Un s ...continua

    Non ci sono parole per descrivere questo libro. Sublime, magistrale, incredibile. Una storia che coinvolge 7 generazioni della famiglia buendia, nasce nel paese di macondo e si estingue con esso. Un storia che ha dell' incredibile, tra magia e realtà, tra credenze popolari e rivoluzioni culturali che investono la vita e la quotidianità di questa famiglia. Ho riso, mi sono stupita e non mi sono mai annoiata. Una storia davvero appassionante.
    Gabriel Garcia Marquez e' un genio nonché uno dei miei scrittori preferiti.

    ha scritto il 

Ordina per