Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cent'anni di solitudine

Di

Editore: A. Mondadori (Bestsellers ; 1774)

4.4
(24199)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 404 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Spagnolo , Portoghese , Francese , Tedesco , Giapponese , Olandese , Svedese , Catalano , Lettone , Polacco , Turco , Greco , Croato , Ungherese , Norvegese , Finlandese , Danese , Ceco , Rumeno

Isbn-10: 880457349X | Isbn-13: 9788804573494 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Enrico Cicogna

Disponibile anche come: Tascabile economico , Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Cent'anni di solitudine?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In cop.: Ed. speciale 40. anniversario.
Da José Arcadie ad Aureliano Babilonia, dalla scoperta del ghiaccio alle pergamene dello zingaro Melquíades finalmente decifrate: cent'anni di solitudine della grande famiglia Buendía, i cui componenti vengono al mondo, si accoppiano e muoiono per inseguire un destino ineluttabile. Con questo romanzo tumultuoso che usa i toni della favola, sorretto da un linguaggio portentoso e un'inarrestabile fantasia, Gabriel Garcia Màrquez ha saputo rifondare la realtà e, attraverso Macondo, il mitico villaggio sperduto fra le paludi, creare un vero e proprio paradigma dell'esistenza umana. In questo universo di solitudini incrociate, impenetrabili ed eterne, galleggia una moltitudine di eroi predestinati alla sconfitta, cui fanno da contraltare la solidità e la sensatezza dei personaggi femminili. Pubblicato nel 1967, scritto in diciotto mesi ma meditato per più di tre lustri, "Cent'anni di solitudine" rimane un capolavoro insuperato e insuperabile, un romanzo tra i più amati di sempre che, in occasione del quarantesimo anniversario della prima pubblicazione, gli Oscar Mondadori propongono in un'edizione speciale arricchita da un documento d'eccezione: la lettera con cui "Gabo" presentava il manoscritto dell'opera al suo editore.
Ordina per
  • 2

    Terminare la lettura è stata un'impresa ai limiti del titanico. 500 pagine di una pesantezza incredibile. Devo smetterla di farmi consigliare i "grandi classici del '900", nove volte su dieci mi ritro ...continua

    Terminare la lettura è stata un'impresa ai limiti del titanico. 500 pagine di una pesantezza incredibile. Devo smetterla di farmi consigliare i "grandi classici del '900", nove volte su dieci mi ritrovo alle prese con un mattone.

    ha scritto il 

  • 5

    La solitudine e la passione. Implacabili ed invincibili come il tempo che continua a girare spietatamente intorno - e in tondo - alla famiglia Buendía. Fino al punto di non ritorno.

    "In quella Macondo ...continua

    La solitudine e la passione. Implacabili ed invincibili come il tempo che continua a girare spietatamente intorno - e in tondo - alla famiglia Buendía. Fino al punto di non ritorno.

    "In quella Macondo dimenticata [...] reclusi dalla solitudine e dall'amore e dalla solitudine dell'amore."

    ha scritto il 

  • 5

    Questo è il romanzo per eccellenza che ti fa viaggiare con la fantasia e nella fantasia in una realtà più vera del vero. E' ciò che un maestro come Gabo riesce a trasmettere. E tu ti chiedi dove puoi ...continua

    Questo è il romanzo per eccellenza che ti fa viaggiare con la fantasia e nella fantasia in una realtà più vera del vero. E' ciò che un maestro come Gabo riesce a trasmettere. E tu ti chiedi dove puoi prenotare un viaggio per Macondo...

    ha scritto il 

  • 5

    L'ho iniziato dopo pranzo e nel pomeriggio non ho studiato per l'esame, non sono usccita con gli amici, ho cenato con un pezzo di pane, non mi sono addormentata finhè non l'ho concluso. Questo la prim ...continua

    L'ho iniziato dopo pranzo e nel pomeriggio non ho studiato per l'esame, non sono usccita con gli amici, ho cenato con un pezzo di pane, non mi sono addormentata finhè non l'ho concluso. Questo la prima volta. La seconda volta l'ho gustato più lentamente. Ci torno spesso a Macondo.

    ha scritto il 

  • 3

    Mah. Mille anni fa lo lessi appena uscì, e mi piacque da morire la narrazione lussureggiante di cui si percepivano fisicamente odori e sapori; per cui molti anni dopo, non ritrovandomelo in casa e des ...continua

    Mah. Mille anni fa lo lessi appena uscì, e mi piacque da morire la narrazione lussureggiante di cui si percepivano fisicamente odori e sapori; per cui molti anni dopo, non ritrovandomelo in casa e desiderando riprovare quell'ebbrezza, l'ho ricomprato. Non sono riuscita ad arrivare oltre pagina 7.
    Evidentemente, non è un libro per vecchi.
    Le tre stelline sono una media del mio entusiasmo giovanile con la rottura di scatole della terza età.

    ha scritto il 

  • 5

    "Cosa vuole," mormorò "il tempo passa." "Così è," disse Ursula "ma non tanto."

    Un libro straordinario, da Nobel per la letteratura senz'altro.

    A un certo punto il senso del ripetersi del tempo è tale, come dice Ursula, che pensi che la famiglia Buendìa non debba finire mai. ...continua

    Un libro straordinario, da Nobel per la letteratura senz'altro.

    A un certo punto il senso del ripetersi del tempo è tale, come dice Ursula, che pensi che la famiglia Buendìa non debba finire mai.

    ha scritto il 

Ordina per