Cento haiku

Testo giapponese a fronte

Editore: Guanda

4.2
(66)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 184 | Formato: Altri

Isbn-10: 8877462671 | Isbn-13: 9788877462671 | Data di pubblicazione:  | Edizione 6

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Cento haiku?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
"Gli haiku saettano come smussate freccioline che ci vengono da un mondosimile a quello di Alice, ma dotato di una sottile, intricata coerenza che nonè soltanto il rovescio dello specchio delle nostre coerenze. Sono spiragli dacui filtra qualcosa di accecante e insieme di carezzevole, sono cuspidielastiche di qualcosa che deve restare sommerso, per noi (e forse per tutti),ma che pure sentiamo necessariamente nostro. E allora per capire ripieghiamo -almeno - un "principio di essenzialità", sul tema del risparmio verbale checrea alte tensioni aggregatrici, o addirittura sul "fascino del frammento"come su riferimenti che senza dubbio si possono identificare anche nellohaiku." (dalla Presentazione di Andrea Zanzotto)
Ordina per
  • 5

    Haiku che passione

    Di recente è letteralmente esplosa la mia passione per gli Haiku, le poesie giapponesi caratterizzate dall'aurea brevitas e da uno schema sillabico fisso (5-7-5). Pur conoscendo l'enorme differenza tr ...continua

    Di recente è letteralmente esplosa la mia passione per gli Haiku, le poesie giapponesi caratterizzate dall'aurea brevitas e da uno schema sillabico fisso (5-7-5). Pur conoscendo l'enorme differenza tra il logos occidentale e il pensiero orientale (e quindi se volete farmi imbestialire, usate pure l'espressione "filosofie orientali", così vi tolgo dal numero degli amici) devo dire che ciò che mi affascina in un Haiku è che dietro l'apparente semplicità e il rigido schematismo c'è una quantità di non detto davvero impressionante, che permette quindi al lavoro interpretativo di spingersi al largo nell'ermeneutica di queste piccole poesie. Ovviamente per noi occidentali credo sia davvero difficile capire a fondo il reale spirito degli Haiku, quindi non credo proprio di esercii riuscito, nondimeno il fascino che esercitano su di me è quasi magnetico.
    Questa raccolta comprende cento Haiku divisi per stagioni (il richiamo alla stagione e alla natura è un elemento imprescindibile per questo genere poetico), scritti dai più grandi haijin (colui o colei che compone Haiku), ed è una raccolta davvero affascinante.
    Riporto qui uno degli Haiku della raccolta che più mi ha colpito, di Kawabata Bosha:

    Livida neve,
    sotto la luna,
    colora di blu la tenebra
    notturna

    ha scritto il 

  • 5

    La primigenia sensibilità umana, quella capace di meravigliarsi della natura in tutte le sue manifestazioni: questi sono gli haiku, pennellate di parole.
    L'immagine che si ricreerà nella vostra mente ...continua

    La primigenia sensibilità umana, quella capace di meravigliarsi della natura in tutte le sue manifestazioni: questi sono gli haiku, pennellate di parole.
    L'immagine che si ricreerà nella vostra mente non vi abbandonerà per un po'.

    ha scritto il 

  • 4

    "E' la mia
    questa figura di spalle
    che se ne va nella pioggia?"

    Per chi ha la passione della fotografia, questa è come una raccolta di immagini. La bravura di chi ha scattato l'istantanea, è proporzi ...continua

    "E' la mia
    questa figura di spalle
    che se ne va nella pioggia?"

    Per chi ha la passione della fotografia, questa è come una raccolta di immagini. La bravura di chi ha scattato l'istantanea, è proporzionale all'intensità dei dettagli condensati in tre righe. Buon viaggio.

    ha scritto il 

  • 0

    Il semiologo Roland Barthes, il "signore dei segni" per dirla con Umberto Eco, era rimasto colpito dal mondo nipponico, visitato nel corso del suo viaggio nel 1966. Quattro anni dopo diede alle stampe ...continua

    Il semiologo Roland Barthes, il "signore dei segni" per dirla con Umberto Eco, era rimasto colpito dal mondo nipponico, visitato nel corso del suo viaggio nel 1966. Quattro anni dopo diede alle stampe le sue impressioni di viaggiatore in un libro dal titolo di gran fascino: L'impero dei segni (1970). Un volumetto che parla dello Zen,del teatro classico giapponese (Bunraku), della scrittura e dello haiku.
    .....
    Per la sua peculiarità linguistica di dire "nulla", di liberare simboli o metafore, lo haiku è un unicum. Ha la purezza, la sfericità e il "vuoto" di una nota musicale, che nel trasmettere sensazioni o emozioni non è legata però a nessun "significato" particolare:
    "Il tempo dello haiku è senza soggetto: la lettura non ha altro 'io' se non la totalità degli haiku di cui questo 'io', per una rifrazione dell'infinito, non è che il luogo di lettura".
    In realtà, ddello haiku Barthes aveva fatto un mito, un mito della scrittura

    ha scritto il 

  • 4

    Una delle migliori raccolte di Haiku mai pubblicate in Italia, sicuramente una delle prime. Le poesie sono divise con gusto secondo le cinque stagioni del Giappone tradizionali. Comprende anche un bel ...continua

    Una delle migliori raccolte di Haiku mai pubblicate in Italia, sicuramente una delle prime. Le poesie sono divise con gusto secondo le cinque stagioni del Giappone tradizionali. Comprende anche un bel saggio introduttivo sulla poesia giapponese e un glossario con tutti i termini necessari per apprezzare una delle forme espressive più delicate e preziose di tutta la letteratura mondiale

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro di e sugli haiku a mio parere veramente valido.
    Splendida l'introduzione critica che con poche pagine riesce a donare un modo differente e più significativo per avvicinarsi a questa particolar ...continua

    Un libro di e sugli haiku a mio parere veramente valido.
    Splendida l'introduzione critica che con poche pagine riesce a donare un modo differente e più significativo per avvicinarsi a questa particolare forma di poesia.
    Altrettanto interessanti le note interpretative e analitiche a piè di pagina che arricchiscono la lettura di ciascun haiku.

    ha scritto il 

  • 5

    Cento haiku

    L haiku è un componimento di tre versi di 5-7-5 sillabe che costituiscono i metri classici nella storia della poesia giapponese.
    In questo volume sono divisi a seconda delle stagioni.
    Sono presenti an ...continua

    L haiku è un componimento di tre versi di 5-7-5 sillabe che costituiscono i metri classici nella storia della poesia giapponese.
    In questo volume sono divisi a seconda delle stagioni.
    Sono presenti anche delle bellissime illustrazioni che fanno da corredo alle composizioni poetiche.
    Affascinante.

    ha scritto il