Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Centomila punture di spillo

Come l'Italia può tornare a correre

Di ,,

Editore: Mondadori

3.7
(150)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 310 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8804583665 | Isbn-13: 9788804583660 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Business & Economics , Political , Social Science

Ti piace Centomila punture di spillo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In questi ultimi anni noi italiani sentiamo parlare del resto del mondo in due soli modi. Per un verso i paesi stranieri vengono citati come modello positivo: il mondo che ci circonda, fuori e dentro l'Europa, sembra fatto di nazioni in cui tutto funziona alla perfezione, in cui i servizi sono efficienti ed economici, in cui lo sviluppo è senza intoppi e in cui le prospettive per il futuro sono, per lo più, rosee. E così apprendiamo, indignati, che in Spagna i treni sono efficienti, che in Francia i servizi alla famiglia sono formidabili e che il resto della classe politica mondiale è ben più all'altezza delle sfide di questo momento storico di quanto non sia la nostra "casta". D'altro canto, il mondo sviluppato, e quello in via di sviluppo, è dipinto come un luogo di aggressiva concorrenza, di paesi privi di regole e senza scrupoli le cui merci ci stanno scorrettamente per invadere, mentre a noi non resta altro che proteggerci nella speranza che questo momento di instabilità mondiale finisca. Come Federico Rampini e Carlo De Benedetti ci mostrano in questo libro, il "cielo sopra l'Italia" è molto più mosso e variegato di quanto questi luoghi comuni siano in grado di dirci.
Ordina per
  • 3

    Letto dopo 6 anni dalla pubblicazione lascia perplessi. Per carità molti argomenti stanno ancora in piedi, ma su cose come la Cina con un interesse a migliorare la situazione di inquinamento e ...continua

    Letto dopo 6 anni dalla pubblicazione lascia perplessi. Per carità molti argomenti stanno ancora in piedi, ma su cose come la Cina con un interesse a migliorare la situazione di inquinamento e distruzione ambientale proprio Rampini non ci ha azzeccato. La situazione è peggiorata e il suo paragonare risultati ottenuti all’estero con quello che si potrebbe fare in Italia è veramente ridicolo. In alcuni paragrafi anche lui parla della totale mancanza di meritocrazia in Italia, la corruzione politica, individuale, la mancanza di sana e onesta impreditoria, ma non si è reso conto a suo tempo che il tutto è troppo incacrenito per aver un seppur minuscolo lume di speranza. Anche il parlare di riforme in questi giorni è un “tutto cambi perchè tutto resti lo stesso; anzi temo anche peggio”. Rampini può fare la predica all’individuo dal suo pulpito di privilegiato giusto perchè vive da anni all’estero. Tralasciando tutto ciò una lettura scorrevole e leggera.

    ha scritto il 

  • 4

    Una efficace descrizione del paesaggio economico politico mondiale contemporaneo, in grado di considerare l'insieme delle cause e delle dinamiche che hanno condotto alla situazione ...continua

    Una efficace descrizione del paesaggio economico politico mondiale contemporaneo, in grado di considerare l'insieme delle cause e delle dinamiche che hanno condotto alla situazione attuale. Dimentichiamoci la leadership americana, approntiamoci a leggere il mondo in chiave asiatica: Cina e India sono le due nuove superpotenze. Rampini è abilissimo a spiegare il tutto con un linguaggio semplice e comprensibile all'uomo della strada, a non suscitare un attimo di noia, a sorprenderci con la trama di un romanzo che si chiama realtà economica. E' sintetico nell'esporre una veloce cronologia di scelte di politica economica che l'Italia ha adoperato nel suo passato recente (l'illuminante capitolo "La breve storia di Pantalone"), è efficace nel traslare sulla "globalizzazione" la metafora di Hemingway delle 5 M della guerra, chiarendo una volta per tutte quali sono i vantaggi e i pochi svantaggi di questo inarrestabile processo. Ed è (con i suoi coautori Daveri e DeBenedetti) un inguaribile ottimista nel proporre queste "riforme dal basso" che danno il titolo al volumetto e sono esposte nel capitolo finale del libro. In breve, un piccolo libro che racchiude passato, presente e futuro dell'economia mondiale e dei suoi pregiudizi, e un'impeccabile analisi che ci permette di leggere meglio quello che avviene oggi nel mondo macroeconomico. Fondamentale.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho trovato in questo libro due grandi pregi: il primo è quello di parlare di globalizzazione, economia, istruzione e dinamiche geopolitiche in termini chiari con abbondante uso di esempi offrendo ...continua

    Ho trovato in questo libro due grandi pregi: il primo è quello di parlare di globalizzazione, economia, istruzione e dinamiche geopolitiche in termini chiari con abbondante uso di esempi offrendo vividi spaccati di diverse realtà attuali (dopo un erasmus in Finlandia condivido a pieno l'esortazione di Rampini a prenderla ad esempio); il secondo pregio è quello di esprimere un messaggio altrettanto chiaro ovvero un richiamo alla responsabilità individuale. Si comunica l'idea che anche il singolo può fare la differenza senza aspettare grandi rivoluzioni nella classe politica, si evince che paura e pessimismo sono per l'Italia più rischiosi del rischio di sperimentare strade nuove. In un'atmosfera di passivo conformismo e rassegnazione che spesso si respira dalle nostre parti, credo che questo libro possa pungere un po'.

    ha scritto il 

  • 5

    Mille spunti per fare

    Ho letto con molto interesse il testo che contiene tante osservazioni che, semplicemente dettate dal buon senso, potrebbero aiutarci ad invertire la rotta. Significativa la rivoluzione dal basso: ...continua

    Ho letto con molto interesse il testo che contiene tante osservazioni che, semplicemente dettate dal buon senso, potrebbero aiutarci ad invertire la rotta. Significativa la rivoluzione dal basso: ciascuno di noi infatti riscrive la storia non la subisce. Io l'ho sempre pensato e vederlo scritto nel libro mi ha fatto molto piacere.

    ha scritto il 

  • 4

    Tutti i nostri privilegi e il nostro benessere sta andando in fumo per colpa della immigrazione e della concorrenza sleale dei cinesi, o almeno questo ci stanno facendo credere! Rampini ci offre una ...continua

    Tutti i nostri privilegi e il nostro benessere sta andando in fumo per colpa della immigrazione e della concorrenza sleale dei cinesi, o almeno questo ci stanno facendo credere! Rampini ci offre una visione nuova della globalizzazzione e su come affrontarla.

    ha scritto il 

  • 5

    Capolavoro assoluto, un libro che analizza in modo razionale e con grande lucidità l'attuale situazione economica, italiana e non solo. Il tutto senza vittimismi, qualunquismi, e altri ismi tanto di ...continua

    Capolavoro assoluto, un libro che analizza in modo razionale e con grande lucidità l'attuale situazione economica, italiana e non solo. Il tutto senza vittimismi, qualunquismi, e altri ismi tanto di moda oggi nell'editoria rivolta all'attualità. Da leggere e rileggere (e da far leggere ai nostri politici, ma su questo non ci conto molto).

    ha scritto il