Cercando Alaska

Chi sei? Chi eri? Perché te ne sei andata?

Voto medio di 1971
| 517 contributi totali di cui 361 recensioni , 154 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Miles Halter ha sedici anni e sente di non aver ancora veramente vissuto. Assetato di esperienze lascia il tranquillo nido familiare per cercare il suo Grande Forse a Cuvler Creek, un prestigioso liceo in Alabama. E qui la sua vita prenderà ... Continua
Ha scritto il 14/08/17
Vorrei poter leggere un seguito (di J. Green) qualunque (quasi) esso sia ... (che differisca dal finale, forse ... così come là, nella metà, composto)
Incantevole e sconvolgente, allo stesso tempo. Un tuffo nell'adolescenza (un'età intensa e di scoperte) e un tuffo del cuore, alla ricerca disperata e travolgente di una via per uscire dal (quotidiano) labirinto, in cui la vita - o addirittura noi ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 30/07/17
Non mi è piaciuto
Letto in seguito alle numerose recensioni che ne tessevano le lodi a destra e a manca. Delusione! Libercolo senza arte né parte. Letto e dimenticato.
  • Rispondi
Ha scritto il 30/07/17
Non mi è piaciuto
Letto in seguito alle numerose recensioni che ne tessevano le lodi a destra e a manca. Delusione! Libercolo senza arte né parte. Letto e dimenticato.
  • Rispondi
Ha scritto il 22/07/17
Arriva il momento in cui ci rendiamo conto che i nostri genitori non possono salvare se stessi né noi, che tutti quelli che si avventurano nel mare dell'esistenza finiscono per essere trascinati al largo dalla risacca - che, per farla breve, ce ne ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 20/07/17
SPOILER ALERT
Mi è rimasto impresso il personaggio di Alaska, che Miles non è mai riuscito a comprendere veramente, ma che comunque fa sentire la sua presenza. Anche dopo la metà del libro, quando per ovvi motivi non è più 'materialmente' nella storia, tutto ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 02, 2016, 11:57
"Certe cose non puoi prolungarle all'infinito. Viene il momento in cui devi strappar via il cerotto. Fa male, ma poi passa e ti senti meglio."
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 04, 2016, 14:22
"La speranza in una vita migliore è una droga potentissima."
Pag. 250
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 04, 2016, 14:20
"È ancora pieno di rabbia in corpo" mi sorpresi a pensare, con un po' di compassione. Non c'era ragione di essere arrabbiato. La rabbia è solo un diversivo dalla morsa della disperazione. Non te la cavi incazzandoti.
Pag. 219
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 01, 2016, 22:39
"Era impaurita, certo. Ma forse la sua vera paura era di farsi paralizzare dalla paura un'altra volta."
Pag. 175
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il Sep 09, 2015, 18:00
Se solo potessimo vedere l'infinita catena di conseguenze derivanti da ogni nostro minimo gesto. E invece ce ne rendiamo conto soltanto quando rendersene conto non serve più a nulla.
Pag. 307
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Mar 21, 2017, 14:34
Questo libro mi é piaciuto molto. È molto scorrevole e semplice da capire. Mi sono immedesimata molto nei personaggi anche se non apprezzo il fatto che tutti i libri di questo scrittore abbiano finali non molto felici. In ogni caso, anche dopo ... Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 19, 2016, 10:53
813.6
GRE 17335
Letteratura Americana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi