Cercasi batterista, chiamare Alice

Voto medio di 93
| 27 contributi totali di cui 20 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Haledon è un sobborgo degradato del New Jersey, dove un gruppo di ragazzidisadattati covano rabbia e nichilismo: tra di loro ci sono Alice, exchitarrista e cuoca disoccupata, Dennis, pittore e idraulico, Max,spacciatore, e Nails, guardiano notturno. ... Continua
Ha scritto il 07/10/14
... e mezza stellina. Forse Newark è proprio così, oppure dopo Roth non ci si azzarda a darne una descrizione diversa. Le vicende dei cinque ventenni protagonisti del romanzo, ambientate in una cittadina che sulla carta dovrebbe essere ricca e ...Continua
Ha scritto il 28/09/13
Sono sempre un po' contraria alle lunghe prefazioni degli autori ai loro stessi romanzi. Quella di Moody, però, un senso ce l'ha. Te ne accorgi quando arrivi al fatidico mese di Maggio, vero e proprio spartiacque della narrazione. Quel capitolo, di ...Continua
Ha scritto il 12/09/13
Garden State (1992)
Ho preso il libro per caso in biblioteca e mi aspettavo più qualcosa alla Morozzi, non un romanzo così disperato e desolante. La prefazione è illuminante per cogliere i riferimenti autobiografici.Il titolo originale è sicuramente più azzeccato ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 07/04/13
Libro ineguale e immaturo, un po’ confuso nella struttura, a tratti ripetitivo ma con sprazzi di altissimo livello.
Ha scritto il 24/10/11
Tutto bruciato
Buon esordio questo Garden State (1992) di Rick Moody.Come spesso accade, il 'contenitore' inganna; traduzione del titolo, copertina, quarte di copertina e perfino certe recensioni ti porterebbero a pensare che questo libro parla di ragazzetti ...Continua
  • 18 mi piace
  • 4 commenti

Ha scritto il Apr 12, 2012, 19:51
"Non voglio restare qui, ma non voglio nemmeno andarmene. Sono terrorizzato".
Pag. 202
Ha scritto il Apr 12, 2012, 19:50
Qual era il ragionamento che finalmente permetteva ai giovani di mollare, una volta per tutte, la giovinezza? Sembrava che quella generazione non volesse andarsene mai di casa. Crescevano fino a un certo punto e poi passavano il decennio successivo, ...Continua
Pag. 163
Ha scritto il Apr 12, 2012, 19:46
Lane ripensò a quando aveva ancora speranza e talento. O almeno così gli pareva. Mentre camminava. Il talento non si era sviluppato appieno - era un tipo di talento grezzo, inutilizzato - e quando lavorava all'ufficio legale specializzato ...Continua
Pag. 94
Ha scritto il Apr 11, 2012, 08:31
Ormai era un pezzo che Max aveva perso la capacità di comprendere quello che si dicevano. Si sentiva sia gioioso che sconvolto. Non riusciva a distinguere fra le due emozioni. Il mondo moderno era strano e incompiuto, un progetto abbandonato. Aveva ...Continua
Pag. 84
Ha scritto il Apr 11, 2012, 07:51
In tutta Heldon , come in tutta la nazione, Lane osservava questo movimento del bisogno. Le dipendenze sbocciavano nella personalità della gente come parassiti. In tutta Haledon, i ra-gazzi si disfacevano . Per un po' si riprendevano e poi ...Continua
Pag. 69

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi