Certi bambini

Voto medio di 753
| 154 contributi totali di cui 145 recensioni , 9 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Rosario, undici anni, un completino da calciatore nella borsa degliallenamenti, va a compiere la sua prima esecuzione di camorra al terminedi un lungo tirocinio d'istruzione a uccidere. Tornando nel suo quartiere inmetropolitana, ripercorre a ... Continua
Ha scritto il 06/09/17
SPOILER ALERT
Un De Silva lontanissimo dall'Avvocato Malinconico
Una narrazione senza filtri per una storia molto cruda.
Francamente il finale aperto mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Non si capisce se il futuro di Rosario sarà di redenzione o se continuerà una inesorabile discesa verso l'inferno
Ha scritto il 08/07/17
Ancora una volta una scelta d lettura basata su una foto di copertina, terribile nella sua crudezza. Uno scugnizzo dallo sguardo duro e inquietante, già avvezzo alle peggiori esperienze, che aspira fino a risucchiarsi le guance un mozzicone, in una ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 08/06/17
Non mi ha convinta
De Silva solitamente mi piace nel breve respiro ("Mancarsi" su tutti), ma qui mi ha proprio delusa. Lo stile è piatto, a volte un po' confuso. La trama tutto sommato banale e mai incisiva, anche nel tratteggiare il carattere del protagonista. Non ..." Continua...
Ha scritto il 08/09/16
Certi bambini
Certi bambini possono essere bambini e crescere nella loro famiglia giocando, andando a scuola, facendo i capricci, come è giusto che sia. Certi bambini invece sono figli del dolore,della guerra, della camorra o di genitori che non li hanno voluti. ..." Continua...
Ha scritto il 22/07/16
Piccolo (come lunghezza) grande pugno nello stomaco. Un'infanzia corrotta e violenta, gettata via ancora prima che fiorisca. Piccoli bambini lasciati a sé stessi studiano da manovalanza camorrista. Uno spaccato dipinto con grande realismo, senza ..." Continua...

Ha scritto il Jun 17, 2010, 17:58
Quello dei particolari è uno dei furti più brutti della morte, dice nonna Lilina. Ti toglie i gesti, le smorfie, la faccia di chi se n'è andato.
Pag. 41
Ha scritto il Feb 26, 2010, 13:24
Damiano e Rosario entrano in macchina, nel traffico fermo. Damiano teneva il gomito fuori dal finestrino.L’hai visto il ricchione? – aveva detto a un tratto Damiano facendo segno con la testa verso l’esterno, dal lato suo. Rosario aveva ... Continua...
Ha scritto il Feb 26, 2010, 13:23
Poco più avanti c’è una coppietta appoggiata a una macchina. Sono vicinissimi ma non si toccano. Lei gli rinfaccia un elenco, si accompagna con le dita. È piena di rancore. Lui la fa parlare e le guarda le scarpe. Rosario va in quella ... Continua...
Ha scritto il Apr 15, 2009, 11:29
Rosario ha undici anni. Rosario, Venturino, Matteo, Brasile, Aniello, Nicola, Carmelo sono manovalanza impunita.Rosario guarda succedere le cose fino alla fine.Rosario si prende quello che può finchè qualcuno non glielo toglie.Rosario non vi ... Continua...
Pag. 78
Ha scritto il Apr 15, 2009, 11:27
ogni gesto di lei, ogni piccolissimo spostamento del suo profilo gli faceva male, gli portava una sofferenza che sapeva benissimo come entrare e come restare.
Pag. 112

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi