Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cesare

Il genio e la passione

Di

Editore: Mondolibri

4.1
(327)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 555 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco

Isbn-10: A000101567 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , History , Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace Cesare?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Reencuentro

    Con la vuelta a las campañas en provincias y la acción militar de la Guerra Civil regresa la emoción de las primeras entregas de la serie.
    Estupendo volumen que te deja con ganas de más.

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo storico di 427 pagine Edizione originale del 1997 Edizione italiana del 1998Il quinto volume della saga dedicato a Roma. Cesare, la guerra gallica, un crescendo di trionfi, l’ostilit? della ve ...continua

    Romanzo storico di 427 pagine Edizione originale del 1997 Edizione italiana del 1998Il quinto volume della saga dedicato a Roma. Cesare, la guerra gallica, un crescendo di trionfi, l’ostilit? della vecchia Roma senatoria e l’amore del popolo. La ribellione, il passaggio del Rubicone, la guerra civile, Pompeo, Catone Uticense, Cicerone… Le gesta, le passioni, le emozioni di un eroe geniale, affascinante, titanico, uno dei pochi uomini che hanno cambiato realmente il corso della Storia.

    ha scritto il 

  • 5

    Il quinto volume della saga dedicato a Roma. Cesare, la guerra gallica, un crescendo di trionfi, l'ostilità della vecchia Roma senatoria e l'amore del popolo. La ribellione, il passaggio del Rubicone, ...continua

    Il quinto volume della saga dedicato a Roma. Cesare, la guerra gallica, un crescendo di trionfi, l'ostilità della vecchia Roma senatoria e l'amore del popolo. La ribellione, il passaggio del Rubicone, la guerra civile, Pompeo, Catone Uticense, Cicerone...Le gesta, le passioni, le emozioni di un eroe geniale, affascinante, titanico, uno dei pochi uomini che hanno cambiato realmente il corso della Storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Più di un romanzo, meno di saggio storico

    Quando si deve scrivere di Roma antica non si sfugge ad una dualità: o saggio, o romanzo. Questo libro è qualcosa di diverso: né l'uno, né l'altro. Lo vedo piuttosto come il racconto detto da uno stor ...continua

    Quando si deve scrivere di Roma antica non si sfugge ad una dualità: o saggio, o romanzo. Questo libro è qualcosa di diverso: né l'uno, né l'altro. Lo vedo piuttosto come il racconto detto da uno storico ad un pubblico che poco o nulla sa della Storia di Roma. Così la narrazione si inalvea fra due solide sponde (le fonti) e, a seconda dell'attenzione più o meno viva dell'uditorio, il dicitore inserisce parti romanzate piuttosto credibili. Una cosa è certa: Cesare, personaggio centrale dei destini pre-imperiali di Roma, qui c'è tutto. Nel libro, rispetto ai saggi canonici che più o meno velano la verità, emerge con reale crudezza, anche il suo cinismo, le sue crudeltà, la sua indifferenza per i sentimenti. Ricordandoci anche (cosa non facile a farsi) l'essere stato un estintore di civiltà altre, pur di soddisfare la sua smodata ambizione: "Auferre trucidare, rapere falsis nominibus imperium, atque ubi solitudinem faciunt, pacem appellant"
    Finisce poi come ben si sa.
    Il racconto della congiura non è romanzato, è ampio sì, ma sostanzialmente vero.
    Perché è vero che, alla fin fine, Cesare morì solo come un cane.
    ¿Perché Bruto avrebbe dovuto commuoversi alla stupida, per tutto quello che era stata la vita di Cesare, invocazione [nel senso letterale in-vocare (=chiamare a sé)]: "Tu quoque...", quando Cesare "padre", in vita, non aveva mai degnato di un minimo d'attenzione Bruto figlio?
    A parte il fatto che sono sicuro che Cesare non proruppe proprio in quel grido. Per un atarassico come lui, solo il silenzio poteva accompagnarlo alla morte.
    E Colleen Mccullough è molto brava.

    ha scritto il 

  • 5

    Con un gran detalle ésta autora nos lleva al Imperio Romano y la conquista o más bien el mantenimiento de la Galia, no entro a valorar la realidad historica de lo que nos cuenta, porque no soy histori ...continua

    Con un gran detalle ésta autora nos lleva al Imperio Romano y la conquista o más bien el mantenimiento de la Galia, no entro a valorar la realidad historica de lo que nos cuenta, porque no soy historiador, pero la descripción de la epoca es muy precisa, la descripción de los personajes muy buena y Roma cobra vida ante nuestros ojos. Una gran novela

    ha scritto il 

  • 4

    Un po' pesantino e infarcito di dettagli per essere un romanzo, ma riesce a farti davvero immergere nell'epoca. Bellissime le descrizioni delle strategie militari e politiche, ma anche le scene di vit ...continua

    Un po' pesantino e infarcito di dettagli per essere un romanzo, ma riesce a farti davvero immergere nell'epoca. Bellissime le descrizioni delle strategie militari e politiche, ma anche le scene di vita domestica.

    ha scritto il