Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Chagrin d'école

By Daniel Pennac

(92)

| Paperback | 9782070396849

Like Chagrin d'école ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

696 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Statisticamente tutto si spiega, personalmente tutto si complica."

    Is this helpful?

    Labea said on Jul 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Grandi insegnamenti da Pennac e dai suoi alunni. Come salvare i somari e come migliore ogni giorno come docente.

    Is this helpful?

    Eleonora said on Jul 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pennac è un maestro del racconto e del ricordo, la sua scrittura è scorrevolissima, accattivamente e avvincente pur nel resoconto della vita comune. Diario di scuola cattura l'attenzione, racconta con brio ed eleganza, e scuote per la sua umanità pro ...(continue)

    Pennac è un maestro del racconto e del ricordo, la sua scrittura è scorrevolissima, accattivamente e avvincente pur nel resoconto della vita comune. Diario di scuola cattura l'attenzione, racconta con brio ed eleganza, e scuote per la sua umanità profonda, ma frizzante e spontanea. Consigliatissimo ai professori, agli studenti, ai genitori, ai maestri e in generale a tutti gli "esseri umani".

    Is this helpful?

    Lavinia Scolari said on Jul 7, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Consigliato a...

    Consigliato al 98% dei professori che ho incontrato nel corso della mia lunga carriera scolastica, dalle elementari fino all'università.

    Is this helpful?

    Billy Costigan said on May 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Era da alcuni mesi che volevo leggere questo romanzo, da ottobre o novembre, quando il mio professore di laboratorio ci aveva presentato una citazione presa da questa libro (brano che in realtà non ero neanche riuscita ad appuntarmi, ma che nell'asco ...(continue)

    Era da alcuni mesi che volevo leggere questo romanzo, da ottobre o novembre, quando il mio professore di laboratorio ci aveva presentato una citazione presa da questa libro (brano che in realtà non ero neanche riuscita ad appuntarmi, ma che nell'ascoltarla mi aveva colpito), e alcuni giorni fa finalmente l'ho trovato, nascosto tra i libri di mio padre.
    Diario di scuola è un romanzo autobiografico in cui Daniel Pennac racconta la sua esperienza di studente difficile, un ragazzo come tanti che però aveva difficoltà nell’apprendere quanto gli veniva spiegato, nel ricordare quello che studiava il giorno prima. Un giovane volenteroso, che voleva conoscere e imparare, ma che non veniva compreso da chi lo circondava, genitori, insegnanti, più attenti a chi si dimostrava motivato anche nella partecipazione in classe, emergendo nel dialogo con loro. Una scuola che viene esplorata anche attraverso l'esperienza dell'autore come insegnante, una professione che nessuno, neppure la sua famiglia, credeva avrebbe mai potuto raggiungere, così come la fama di scrittore. Una riflessione che invita a volgere lo sguardo anche verso chi non si fa sentire, verso chi fa più fatica, andando oltre quella che potrebbe rivelarsi solo un’apparente indifferenza verso quello che stanno ascoltando, verso la scuola stessa, un atteggiamento che potrebbe rappresentare un modo particolare di difendersi, di affrontare le difficoltà che la vita può riservare ai ragazzi.
    Un romanzo che porta a osservare il mondo dell'educazione e dell'insegnamento con occhi diverso, sprona ad avere più fiducia nelle potenzialità che ogni studente dentro di sè racchiude, diverse per ogni ragazzo che si incontra sia dietro i banchi di scuola sia nei luoghi alternativi di apprendimento della vita. E dona anche una visione positiva della scuola, che molto può nei confronti di chi lì vive la maggior parte dell'anno, anche solo con un approccio diverso da parte di chi si ritrova dietro la cattedra.
    Un libro che consiglierei a chiunque, soprattutto a chi in questo settore opera, che sia un insegnante o anche solo un educatore, per ritrovare la gioia in quello che si fa, la fiducia verso i ragazzi, anche in quei momenti in cui sembra impossibile averne.
    Una lettura fantastica.

    Is this helpful?

    Briciole Colorate said on Apr 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Groups with this in collection