Che animale sei?

Storia di una pennuta

di | Editore: Guanda
Voto medio di 1483
| 247 contributi totali di cui 236 recensioni , 11 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Quando uno nasce, non sa chi è. E se non c'è nessuno che glielo dice, la vita diventa una bella complicazione. Lei, per esempio, non sapeva chi era, perché quando era nata, rotolando giù dal camion di Jack il Camionista, si era ritrovata sola e aveva ...Continua
Artemisia
Ha scritto il 19/12/17

Ascoltato l'audiolibro (letto dalla stessa autrice) durante la notte.
Mi è sembrato carino, tenero e divertente.

Luigi
Ha scritto il 11/07/17

Una favola semplice, a tratti divertente, ma non entusiasmante. Carino ma forse mi non come mi aspettavo

Luitalia
Ha scritto il 04/01/17

Favola moderna adatta a grandi e piccini ma anche satira della nostra società. Lettura piacevole.

SbiruLinA
Ha scritto il 07/12/16
wow!

Che bello! Surreale la storia, reali le emozioni.. e qua ce ne sono, a bizzeffe!

Nuvoletta_ScrubsFan
Ha scritto il 02/12/16

Molto carino. Ho preso questo libro letteralmente per caso, perché amo le papere e le anatre e non potevo rimanere indifferente davanti ad un racconto che ha per protagonista un'anatroccola.


Manuel1781
Ha scritto il Oct 04, 2015, 00:20
...le idee vengono sempre, le persone invece alle volte se ne vanno, soprattutto le persone un po' speciali che magari hai appena incontrato e non vorresti che andassero via mai più, le legheresti al tuo braccio con un cordino, con si fa con i pallon...Continua
Manuel1781
Ha scritto il Oct 04, 2015, 00:16
Quella estate passò. Poi ne venne un'altra, perché non è che l'estate passa e finita lì, no, un'estate passa, poi ne viene un'altra, e un'altra ancora e via così. Tutto un passeggìo di estati, la vita.
Manuel1781
Ha scritto il Oct 02, 2015, 10:06
Si sentì anche molto felice, perché è molto bello quando qualcuno ci dice qualcosa di noi e di come siamo: ci sentiamo subito meglio, ci sentiamo, come dire, più... definiti, e quindi meno soli!
aSAle
Ha scritto il Mar 11, 2014, 06:43
"Mi avevi detto che dovevo crederci..." Lucio stava zitto. " Che dovevo abbandonarmi alla forza misteriosa.." Lucio stava zitto. "E invece non sai niente, sei solo uno stupido lucertolo pieno di stupide paure!" E' sempre così, ce la prendiamo solo co...Continua
Pag. 146
aSAle
Ha scritto il Mar 11, 2014, 06:40
Era molto felice di aver trovato il fidanzato, soprattutto era molto felice che i signori Cotter fossero felici. Ma smise di essere smisuratamente felice e cominciò a essere misuratamente felice. In altre parole avviò una serena convivenza quotidiana...Continua
Pag. 129

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi