Che ragazza!

Voto medio di 90
| 20 contributi totali di cui 18 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Lady è imprevedibile e anticonformista. Incurante del grande patrimonio che possiede, conduce una vita bohémienne al Greenwich Village di New York.
È il 1964 e lei ha ventiquattro anni. Vive alla giornata, senza pensare al domani, fino al momento
...Continua
Debbie Ily
Ha scritto il 14/02/16
Mi mancheranno Lady e Fin. Voglio andare a Capri e a New York, nel Village in Charles Street e vivere da Lady per almeno una settimana :) Lacrime finali e finale rivelatorio, almeno per me :) Io ve lo consiglio, lettura leggera ma piena di vita. ...Continua
Linda
Ha scritto il 05/11/14
Romanzo delizioso e irresistibile, come Lady, 24 anni. Siamo nel 1964 e lei accoglie a casa sua (a New York) Fin, il fratellastro undicenne rimasto orfano. Si prende cura di lui come è capace e presto si scopre che lui è molto più maturo della sua et...Continua
Maria Clara
Ha scritto il 28/08/14
due e mezzo, va'
Diffido dei romanzi che ruotano intorno al punto di vista di personaggi con meno di quattordici anni: bambini che pensano come quarantenni saggi e parlano come vecchie zie ma con la sintassi di un troglodita. A questo peccato originale si aggiunge...Continua
Misia (che...
Ha scritto il 28/06/14
Ho trovato questo libro fresco e gradevole, perfetto per questo periodo. Della Shine avevo letto "I newyorkesi", attratta dal titolo ma delusa dalla storia che per i miei gusti era deprimente e senz'altro dimenticabile. Questo libro invece sembra scr...Continua
Antonellamontesanti
Ha scritto il 13/06/14
Libro che dal titolo sembrava promettere molto, partito molto bene, ma via via che si legge inizia troppo a divagare e si perde interesse, dal mio modesto punto di vista ovviamente. Già il nome della protagonista mi ha lasciata molto perplessa, Lady,...Continua

Maryanne
Ha scritto il Dec 24, 2014, 09:40
Lady era imprevedibile, e quella era l'unica cosa che potevi prevedere.
Pag. 58
Maryanne
Ha scritto il Dec 24, 2014, 09:38
Lady camminava sveltissima. Lo facevano tutti,su quei marciapiedi.Quando lei gli dava un colpetto per fargli accelerare il passo, lui chiedeva:"Siamo in ritardo?". "No, campagnolo. Siamo vivi."
Pag. 45

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi