Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Chernobyl 1986-2006

Una storia lunga vent'anni

Di

Editore: Edizioni del Capricorno

4.0
(3)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 193 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8877070579 | Isbn-13: 9788877070579 | Data di pubblicazione: 

Ti piace Chernobyl 1986-2006?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
26 aprile 1986: il reattore numero 4 della centrale nucleare di Chernobyl esplode. È la peggiore catastrofe tecnologica della storia. Sono passati vent'anni. Che cosa è accaduto da allora? Potrà succedere ancora? Questo libro è un viaggio con Legambiente al centro di un grande disastro scientifico prodotto dall'uomo. Centinaia di immagini e il racconto di chi, in questi anni, ha vissuto il lento evolversi del dramma.
Ordina per
  • 4

    Il volume è curato da Legambiente, da anni occupata nell’accoglienza in Italia dei bambini provenienti dalle aree contaminate dall’incidente di Chernobyl, ed è quindi una buona occasione per ribadire il punto di vista dell’associazione sui rischi connessi all’energia atomica. Non a caso in append ...continua

    Il volume è curato da Legambiente, da anni occupata nell’accoglienza in Italia dei bambini provenienti dalle aree contaminate dall’incidente di Chernobyl, ed è quindi una buona occasione per ribadire il punto di vista dell’associazione sui rischi connessi all’energia atomica. Non a caso in appendice è riportato un utile riepilogo della situazione dell’utilizzo di tale energia nel continente europeo.

    Le foto sono raggruppate in cinque capitoli: La Bielorussia e l’Ucraina, Il disastro di Chernobyl, Intorno a Chernobyl, Chernobyl oggi, La centrale oggi.

    La gran parte delle immagini sono di fotografi italiani mentre quelle che riguardano l’esplosione vera e propria e le vedute aeree provengono dagli archivi dell’U.S. Department of Energy. Tutte quelle selezionate, insieme all’impaginazione, contribuiscono a dare un’idea di sobrietà che non ricerca sensazionalismi. Se l’intento è quello di sensibilizzare senza scandalizzare, questa raccolta fotografica ci riesce appieno.

    ha scritto il