Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Chi c'è in quel film?

Ritratti e conversazioni con le stelle di Hollywood

By Peter Bogdanovich

(129)

| Paperback | 9788860440679

Like Chi c'è in quel film? ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

18 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Più vicino all'uomo con affetto e curiosità ma senza denudare il mito. Un dare che non toglie ma alimenta la voglia di cinema.

    Is this helpful?

    michel said on Jun 14, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Meraviglioso!!!

    Un libro che, chi ama il cinema non può non leggere.
    Riesce ad essere avvincente nonostante sia un insieme di articoli e interviste e a farci rivivere l'epopea della Hollywood dell'età dell'oro. Consigliatissimo al pari del mitico libro intervista di ...(continue)

    Un libro che, chi ama il cinema non può non leggere.
    Riesce ad essere avvincente nonostante sia un insieme di articoli e interviste e a farci rivivere l'epopea della Hollywood dell'età dell'oro. Consigliatissimo al pari del mitico libro intervista di Truffaut a Hitchcock.

    Is this helpful?

    Audrey77 said on Nov 8, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A metà tra l'album di famiglia e il saggio sullo star system hoolywoodiano, dalle origini a praticamente oggi, o appena ieri, attraverso le lenti spesse dell'esperienza di vita oltre che di professione del regista Bogdanovich.
    Questo libro è un ottim ...(continue)

    A metà tra l'album di famiglia e il saggio sullo star system hoolywoodiano, dalle origini a praticamente oggi, o appena ieri, attraverso le lenti spesse dell'esperienza di vita oltre che di professione del regista Bogdanovich.
    Questo libro è un ottimo spunto per vedere film noti ma anche no, che hanno fatto la storia del cinema americano. Ma è anche un modo per ricordare che l'essenza del cinema trascende i registi, gli attori e le singole pellicole, per piazzarsi in uno spazio che oscilla tra la mitologia, il sogno e le emozioni.

    Is this helpful?

    Celluliz said on Jul 11, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una serie di interviste o sceneggiature o ricordi di incontri con alcuni dei grandi miti di Hollywood degli anni prima del 1962. Ci sono solo due attori che lui non ha mai incontrato tra questi: Humphrey Bogart e Marilyn Monroe, e qui ha usato la for ...(continue)

    Una serie di interviste o sceneggiature o ricordi di incontri con alcuni dei grandi miti di Hollywood degli anni prima del 1962. Ci sono solo due attori che lui non ha mai incontrato tra questi: Humphrey Bogart e Marilyn Monroe, e qui ha usato la formula del racconto e sono i più scorrevoli. E c'è un solo attore che non fa parte dello star system degli altri: River Phoenix, anzi lui è venuto molto dopo. Probabilmente inserito perché l'ultimo film lo fece proprio con lui ...
    C'è anche un ricordo di Stella Adler che è stata attrice di teatro e grande gestore di una famosa scuola di recitazione.
    Alle prove di Arriva l'uomo del ghiaccio (O'Neill) con Pete nella parte del protagonista, il suo commento fu (cito a memoria):
    Tu reciti un giovane che cammina sull'orlo esterno del marciapiede, lui rasenta i muri!
    Bellissimo.

    Is this helpful?

    Anina e "gambette di pollo" sotto i 5000 ... said on Apr 3, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    C'ho la scimmia, non posso smettere...
    18.11.2010 Gli ho tolto una stella rispetto alla mia prima valutazione perchè, a lungo andare, 25 ritratti di star del cinema dopo un un po' rompono, anche se Bogdanovich, regista e giornalista, sa come scrive ...(continue)

    C'ho la scimmia, non posso smettere...
    18.11.2010 Gli ho tolto una stella rispetto alla mia prima valutazione perchè, a lungo andare, 25 ritratti di star del cinema dopo un un po' rompono, anche se Bogdanovich, regista e giornalista, sa come scrivere senza annoiare. E poi è possibile che tutti quelli qui raccontati siano i migliori interpreti, i più umani, incompresi nella loro grandezza? Beh, mi sono risposta, ha scritto solo dei migliori. Di tutti quelli che ha conosciuto chissà quanti stronzi, pieni di sè e senza talento ha conosciuto. Semplicemente non sono in questo libro.

    Is this helpful?

    Quarzia - Marzia Steffani said on Nov 8, 2010 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (129)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 764 Pages
  • ISBN-10: 886044067X
  • ISBN-13: 9788860440679
  • Publisher: Fandango
  • Publish date: 2008-01-01
Improve_data of this book

Margin notes of this book