Chiamami col tuo nome

Voto medio di 908
| 284 contributi totali di cui 171 recensioni , 113 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Vent'anni fa, un'estate in Riviera, una di quelle estati che segnano la vita per sempre. Elio ha diciassette anni, e per lui sono appena iniziate le vacanze nella splendida villa di famiglia nel Ponente ligure. Figlio di un professore universitario, ... Continua
Ha scritto il 06/09/17
Un americano più classico di altri americani
Tra David Leavitt e Marcel Proust, e avvalendosi della pregevole decorazione di utopiche atmosfere italiane anni '80, Aciman scrive un romanzo di grande splendore, che mi era sfuggito all'uscita, qualche anno fa, e che ho ripescato con immenso ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 16/08/17
2.8? 3.5?
La storia percorre un canovaccio già visto, anzi già letto. Ma non è un demerito. Sul solco di quelli che sono i 'turbamenti' adolescenziali in fatto di pulsioni sessuali, si inseriscono situazioni e fatti curiosi, anche se a volte l'autore si ..." Continua...
  • 1 mi piace
Ha scritto il 15/08/17
Una bellissima e struggente storia d'amore, delicata e violenta allo stesso tempo, che mostra come il vero legame tra due anime che si sono trovate vada oltre il sesso, il genere, il tempo e lo spazio.
Ha scritto il 05/08/17
Alcuni dicono che gli amori più belli sono quelli non vissuti...
...quelli che non si sono incontrati con la quotidianità, l'abitudine. Però continui a portarteli dentro, in qualche modo: un segreto, un desiderio, un sogno. Possono far male, anzi ne fanno sicuramente ma, non riusciamo a rinunciarci.Elio e ..." Continua...
Ha scritto il 18/07/17
Offensivo
Questo romanzo è un malriuscito minestrone di banalità. E' offensivo per il modo sguaiato e stucchevole con cui affronta il tema dell'omosessualità, per il linguaggio proto-adolescenziale usato dall'autore, per l'immagine da souvenir cinese che ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 1 commento

Ha scritto il Aug 20, 2017, 14:45
(...) all'improvviso mi resi conto che eravamo in un tempo preso in prestito, che il tempo è sempre in prestito e che la banca che ce l'ha concesso viene a riscuotere la rata proprio quando siamo meno preparati a pagare e, anzi, ce ne servirebbe ... Continua...
Ha scritto il Jul 30, 2017, 17:00
< < Chi legge lo fa per nascondersi. Per nascondere chi è realmente. E chi si nasconde non sempre si piace>>.
Ha scritto il Feb 19, 2017, 11:22
Facevamo finta di niente. Parlavamo di tutto fuorché di quello. Ma l'abbiamo sempre saputo, e che adesso non dicessimo nulla era un'ulteriore conferma. Avevamo trovato le stelle, tu e io. E questo capita una volta sola nella vita.
Ha scritto il Feb 19, 2017, 11:21
«E tornando a quella sera, quando saremo vecchi, parleremo ancora di questi giovani come se fossero due sconosciuti che abbiamo incontrato sul treno, che ammiriamo e vorremmo aiutare. E ci verrà da chiamarla invidia, perché chiamarlo rimpianto ci ... Continua...
Ha scritto il Feb 19, 2017, 11:18
Ci appartenevamo, ma avevamo vissuto così lontani che adesso appartenevamo ad altri. Abusivi, quelli che reclamavano le nostre vite nella realtà erano solo degli occupanti abusivi.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi