Chiedi alla luna

Voto medio di 211
| 63 contributi totali di cui 30 recensioni , 33 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
EPUB con Adobe DRM

Matthew Homes ha nove anni. Adora passare le vacanze al camping con la famiglia e mettersi le scarpe da ginnastica, anche se la mamma d'estate lo obbliga a usare le infradito dato che fa caldo e gli sudano i piedi. Ha un f
...Continua
jeffrey.hammond
Ha scritto il 13/08/16
un libro che stravolge alcuni stereotipi della malattia mentale. la visione di questa vicenda è vista dall'interno del male, mostrandoci il bisogno di aiuto ma soprattutto il bisogno di essere ascoltati, senza essere considerati degli inutili idioti....Continua
Filo9
Ha scritto il 04/01/16
Fino a metà libro le stelline sarebbero state 3 o 4, perchè nonostante un buon inizio procede un po' lentamente e senza particolare coinvolgimento...ma poi si iniziano a collegare tutti i pezzi e soprattutto il racconto in prima persona con una scrit...Continua
i
Ha scritto il 31/12/15
Tra i miei più terribili ricordi d’infanzia c’è quello legato alla caduta dei denti da latte. Magari anche per voi è così. Non lo so, fatemelo sapere. Lasciando perdere tutta la questione, anche simpatica, della fatina/topino dei denti e via dicendo...Continua
PrimaVera
Ha scritto il 11/09/15
Non sei solo.
Un libro che sa di tanta sofferenza. Un ragazzo giovane, forse troppo; ma poi quanti anni si dovrebbe avere per saper sopportare un dolore così? Un lutto, un vuoto, un buco nero, una malattia che risucchia tutto, anche la voglia di vivere, in questo...Continua
Ncy It
Ha scritto il 02/09/15
Devo ammettere di aver fatto molta fatica ad entrare in sintonia con questo libro: per buona parte non riuscivo a riannodare le varie parti del racconto e mi sembrava di non capirci niente. Ben oltre la metà tutto comincia a diventare più chiaro e la...Continua

wolenboeken
Ha scritto il Aug 28, 2016, 16:23
Questo fanno, le etichette. Si appiccicano. Se la gente pensa che sei PAZZO, tutto quel che fai, tutto quel che pensi, ha scritto sopra PAZZO.
wolenboeken
Ha scritto il Aug 28, 2016, 16:21
La felicità è un pasto caldo o una passeggiata all'aria aperta. Solo che è più facile trovare la felicità in un pasto caldo, quando c'è qualcuno che ti passa il ketchup.
wolenboeken
Ha scritto il Aug 28, 2016, 16:20
SALVE, sono il tuo potenziale. Ma puoi chiamarmi impossibile. Sono le opportunità che non hai colto. Sono le aspettative che tradirai. Sono il rimprovero che non ti lascia mai. Il tuo impegno, le tue speranze, non contano niente.
wolenboeken
Ha scritto il Aug 28, 2016, 16:19
Non ho mai capito cosa c'è di tanto speciale se uno realizza il proprio potenziale.
wolenboeken
Ha scritto il Aug 27, 2016, 13:24
Ma di pazzia non ce n'è una sola, ce ne sono tante. C'è un tipo che all'inizio non fa niente di pazzo, a volte bussa educatamente alla porta e, quando lo fai entrare, si limita a mettersi in un cantuccio senza tanto casino - e cresce.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi