Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Chilometri di sudari

L'investigatore Nestor Burma

Di

Editore: Fazi

3.9
(60)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 164 | Formato: Altri

Isbn-10: 8881124769 | Isbn-13: 9788881124763 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: F. Angelini

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Chilometri di sudari?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Secondo arrondissement, Nestor Burma gioca in casa. Qui si trova infatti inrue des Petits-Champs, la strada dove ha sede la sua agenzia investigativa, laFiat Lux. A trascinarlo in questa nuova avventura è una sua vecchiaconoscenza, Esther, o Alice, un tempo amata e amante di un certo Moreno, amicodi Burma. La donna non è certo più quella di un tempo, sfigurata in volto epiena di odio verso la sua famiglia, che l'ha voluta separare dal suo amatoMoreno, tanti anni prima. Sta cercando di vendicarsi del fratello, riccocommerciante coinvolto in traffici non sempre trasparenti? O davvero haricevuto una lettera dal vecchio amico dell'investigatore privato che invece èstato dato per morto in Spagna?
Ordina per
  • 4

    “Da quando frequentavo il quartiere avevo preso delle abitudini. Cominciavo perfino a suscitare la curiosità delle battone che si chiedevano se fossi un cliente timido, uno sbirro appena promosso o un delinquente alle prime armi”: a narrare i fatti in prima persona è Nestor Burma, investigatore ...continua

    “Da quando frequentavo il quartiere avevo preso delle abitudini. Cominciavo perfino a suscitare la curiosità delle battone che si chiedevano se fossi un cliente timido, uno sbirro appena promosso o un delinquente alle prime armi”: a narrare i fatti in prima persona è Nestor Burma, investigatore privato. Tradotto da Federica Angelini e curato da Luigi Bernardi, con la copertina di Jacques Tardi, fra i 15 “Nuovi misteri di Parigi”, questo è il romanzo ambientato nel Secondo Arrondissement, proprio dove ha la sede l’agenzia investigativa Fiat Lux, in Rue des Petits-Champs. Il Secondo è anche l’Arrondissement che contiene Rue du Croissant, con il caffè in cui nel 1914 venne assassinato Jean Jaurès, leader dei Socialisti francesi (passeggiando per le strade, Burma ogni tanto inserisce squarci di Storia).
    Léo Malet (1909-1996) non produce letteratura edificante. Racconta una Parigi uscita dalla guerra con molti e pesanti strascichi, le trame di Nestor Burma sono affollate da personaggi loschi, che vivono alla giornata, sempre pronti a mentire e truffare, mossi da un’avidità e da un’ambizione che superano ogni ritegno (“Mi balenò in mente un pensiero. Un pensiero mostruoso. Ma, da quindici anni, il mostruoso è quotidiano”). Spirito anarchico, pipa in bocca, il detective ne ha viste tante, è sarcastico, non compiace né i clienti né la polizia; la sua vena antiautoritaria è perennemente sotto traccia. Scettico, istintivamente diffida di ogni spiegazione o teoria troppo lineare. E ha un “maledetto difetto”, quello che lo “spinge a occuparmi sempre di ciò che non mi riguarda”.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando la voglia di andare a Parigi mi assale, e ovviamente non posso soddisfarla, prendo in mano uno dei noir di Malet e pongo rimedio.
    Leggerlo è camminare per uno degli arrondissement che di volta in volta ospita l'avventura di turno del fantastico Nestor Burma, uno di quegli investigato ...continua

    Quando la voglia di andare a Parigi mi assale, e ovviamente non posso soddisfarla, prendo in mano uno dei noir di Malet e pongo rimedio.
    Leggerlo è camminare per uno degli arrondissement che di volta in volta ospita l'avventura di turno del fantastico Nestor Burma, uno di quegli investigatori che chiama ancora le donne "pupa" e i proitettili "piombo". Fantastique, n'est-ce pas?

    ha scritto il 

  • 0

    Li ho finiti. Ne avevo acquistati una serie. Se devo fare una media tra tutti, direi più no che si (a parte qualche eccezione e la curiosità dei luoghi, e questo non è l'eccezione). f. mi ha chiesto "e perchè li hai letti?".
    Perchè son seriale (e anche un po' masochista a volte)

    ha scritto il 

  • 4

    Il noir francese per antonomasia. Finché non si leggono i vecchi maestri non si comprende quanto alcuni contemporanei attingono da loro. E Malét è un maestro. Il suo investigatore privato Nestor Burma è un onesto contraltare ai detective americani, Marlowe in testa. Molto godibile.

    ha scritto il 

  • 3

    Paris noir

    Nestor Burma, investigatore privato nella Parigi degli anni '50, indaga su una serie di crimini.
    In un certo senso, è tutto qui, e il rischio è che questa mini recensione possa essere utilizzata anche per gli altri romanzi.
    Però, nonostante tutto, si tratta di una piacevole lettura di ...continua

    Nestor Burma, investigatore privato nella Parigi degli anni '50, indaga su una serie di crimini.
    In un certo senso, è tutto qui, e il rischio è che questa mini recensione possa essere utilizzata anche per gli altri romanzi.
    Però, nonostante tutto, si tratta di una piacevole lettura di evasione. Poco impegnativa e impregnata di quell'atmosfera da cinema noir francese dello stesso periodo.
    Certo, il personaggio di Burma oscilla pericolosamente tra l'arguto investigatore e il gradasso opportunista, non riuscendo pienamente a entrare nelle mie simpatie, eppure, quelle cartoline in bianco e nero sgranato, sporche e logore, di una Parigi crudele e indifferente, dove "merda" si diceva "merda" e una escort si chiamava ancora puttana, conservano sempre un certo fascino.
    Quanto alla storia, il giallo vero e proprio, non c'è da preoccuparsi: lascerà ben presto nella nostra memoria uno spazio libero da occupare con qualcosa di più incisivo.

    ha scritto il