Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Chocolat

By Joanne Harris

(9)

| Paperback | 9780552774246

Like Chocolat ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

444 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Non sempre il libro è migliore del film

    Ho visto il film Chocolat per la prima volta svariati anni fa, e da allora non ho più smesso...è diventato uno dei miei preferiti: con quella storia, la colonna sonora, gli attori e soprattutto tutta quella cioccolata non poteva essere altri ...(continue)

    Ho visto il film Chocolat per la prima volta svariati anni fa, e da allora non ho più smesso...è diventato uno dei miei preferiti: con quella storia, la colonna sonora, gli attori e soprattutto tutta quella cioccolata non poteva essere altrimenti!

    Tuttavia ho cercato di leggere il libro cercando di lasciarmi alle spalle la sua versione cinematografica, ma naturalmente non è stato possibile e il confronto è venuto naturale: le differenze non sono tantissime ma sostanziali! La più grave è la figura di Reynaud: nel film è il sindaco del paese, mentre nel libro è un prete con un passato oscuro. C'è un prete anche nel film, ma è un giovane moderno e simpatico, con una mentalità molto più aperta di quanto ci si possa aspettare. Pur avendo apprezzato comunque la versione di Hallström, devo riconoscere che questa è una totale ingiustizia nei confronti dell'autrice: ha praticamente stravolto il punto focale del romanzo, che è la sua critica alla Chiesa! Un'altra differenza è la storia di Vianne, che nel film è figlia di un farmacista francese e una indios-nomade del Sud America, mentre nel romanzo (a quanto ho capito) la sua mamma è una zingara che l'ha rapita quando era piccola. Per quanto riguarda Roux non mi esprimo: nel film c'è l'happy ending con quel belloccio di Johnny Depp, mentre nel libro il finale è aperto: ma so che esistono altri due seguiti, quindi chi vivrà leggerà ;)

    Comunque, la storia è (in entrambi i casi) piacevole, accattivante e raccontata in modo leggero. I personaggi principali sono adorabili (soprattutto Armande e Guilliaume :3) ed è impossibile non stare dalla loro parte nella lotta contro l'ipocrisia e il bigottismo, due delle cose più odiose al mondo a mio parere. E che dire di tutte le prelibatezze che vengono citate? Ho avuto l'acquolina in bocca dall'inizio alla fine: crêpes, cioccolatini di tutti i tipi, ma anche altri piatti salati deliziosi durante la festa di Armande...e pure il "vocabolario goloso" alla fine del libro! Meno male non sono a dieta :3

    Consigliati entrambi!

    Is this helpful?

    Smoothie said on Jun 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Chocolat" di Joanne Harris

    Sicuramente il titolo di questo romanzo della brava Joanne Harris è immediatamente associato al famosissimo (e molto piacevole) film omonimo: una commedia romantica, con cast eccellente; bella è la fotografia e il regista, Lasse Hallström, secondo me ...(continue)

    Sicuramente il titolo di questo romanzo della brava Joanne Harris è immediatamente associato al famosissimo (e molto piacevole) film omonimo: una commedia romantica, con cast eccellente; bella è la fotografia e il regista, Lasse Hallström, secondo me dà sempre un bel taglio alle sue produzioni.
    Ma! C'è una differenza fondamentale tra libro e pellicola: l'impostazione piuttosto polemica nei confronti della Chiesa che nel film è stata totalmente cancellata.
    Nel romanzo il prete giovane è la nemesi di Vianne (e non dico altro per non rovinare il piacere della lettura); nel film invece la figura dell'uomo di chiesa è rappresentata da un pretino cordiale e pure un po' scanzonato.
    Questa eclatante "censura" cinematografica ha potenzialmente ridotto la portata del messaggio del libro, che è un inno alla leggerezza e ai piaceri della vita (il cibo, l'amore, l'amicizia in particolare).
    Il film punta piuttosto sul fascino dei protagonisti, Vianne - Juliette Binoche e Roux - Johnny Depp, che è indubbio! ^_^
    Bella è l'idea di calare Vianne, che rappresenta il "diverso", l'"altro da sè" - come poi gli zingari che approderanno con le loro chiatte al fiume presso il villaggio di Lansquenet - in una piccola comunità chiusa e soggetta ai pettegolezzi e al controllo degli affari privati di tutti gli abitanti da parte del curato.
    La Harris ha molti pregi anche per quello che riguarda lo stile e riesce a mantenere alti interesse e curiosità del lettore tratteggiando i molti personaggi in modo vivo e ben caratterizzato.

    http://lanostralibreria.blogspot.it/2014/01/impressioni…

    Is this helpful?

    Glò said on Mar 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello, veramente bello!

    La recensione è presente anche nel blog:http://angolodelciarpame.blogspot.it/2014/03/chocolat-di-joanne-harris.html
    Un gran bel romanzo, ricco, avvolgente, dolce e speziato come il cioccolato che fa da sfondo e collante alla trama e che trasforma la ...(continue)

    La recensione è presente anche nel blog:http://angolodelciarpame.blogspot.it/2014/03/chocolat-di-joanne-harris.html
    Un gran bel romanzo, ricco, avvolgente, dolce e speziato come il cioccolato che fa da sfondo e collante alla trama e che trasforma la lettura in un esperienza esotica e originale.
    Un perfetto misto di sensualità e spiritualità pagana, atmosfere fiabesche eppure così comuni, personaggi dalle vite tristi e ordinarie che piano piano acquistano colore, fascino e profondità grazie all'influenza gentile e discreta di Vianne; in particolare di lei mi è piaciuta molto la sua identità così caratteristica, fusione di cultura moresca, zingara e latina che inevitabilmente la portava a sfidare pregiudizi e bigottismo e a divenire l'antitesi di Reynaud, un altro che pure a me non è dispiaciuto, perché trattato con realismo e arguzia, né retto e nobile come poteva apparire, ma nemmeno così mostruoso come se lo immaginava la madre di Vianne, tormentato da paure e sensi di colpa, fanatico eppure meno sgradevole di quanto mi aspettavo.
    Ho amato anche Armande, Anouk e G......, mentre non ho francamente simpatizzato troppo per Josephine, sì sfortunata e vittima, ma anche in un certo modo antipatica, anche se non so spiegare bene il perché. Avevo anche visto il film un po' di tempo fa, ma devo dire che non cattura, diverte e commuove manco un decimo del libro e non ha nemmeno lo stesso spessore psicologico: Roux per esempio è molto più duro e diffidente che nel lungometraggio, così come tutti gli altri nomadi suoi amici, e l'esito della sua relazione con Vianne è completamente diverso.
    Un'opera scritta con passione, raffinatezza e grande fantasia, consigliatissimo a tutti!

    Is this helpful?

    Mirage said on Mar 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bellissimo e dolcissimo !

    Appena finito di leggere e devo dire che mi è piaciuto molto ! Mentre lo leggevo mi veniva voglia di dolci al cioccolato compresa la cioccolata calda ! Lettura scorrevole e come storia mi ha preso moltissimo ! 5 stelle per me più che meritate e adess ...(continue)

    Appena finito di leggere e devo dire che mi è piaciuto molto ! Mentre lo leggevo mi veniva voglia di dolci al cioccolato compresa la cioccolata calda ! Lettura scorrevole e come storia mi ha preso moltissimo ! 5 stelle per me più che meritate e adesso leggerò anche il seguito (Le scarpe rosse). Non ho mai visto il film, da quanto ho letto è diverso dal romanzo ! Consigliato ! :)

    Is this helpful?

    Noemaccia_Amélie said on Mar 6, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una lettura molto piacevole - meravigliose le pagine dedicate alla preparazione di dolci- ma c'è qualcosa che non mi ha convinto del tutto... Forse, se non avessi visto prima il film, il giudizio sarebbe stato migliore

    Is this helpful?

    Ellis_4733 said on Feb 18, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book