Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Chronicles

By Bob Dylan

(6)

| Paperback | 9781849833370

Like Chronicles ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

45 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    看第一章時很想放棄這本書。
    除了我還沒有真心喜歡上Bob Dylan的音樂(雖然看到還是會借回家聽)之外,中譯本把中英對照放在最後面實在……很難對照好嗎。

    後來覺得Bob Dylan身邊的人也太有趣了吧!才開始喜歡這本書。
    像是p.111
    她對事物的本質有一套獨特的見解;她說死神是一名演員,出生是一種侵犯隱私的行為。聽她這麼說,你不知道如何還口,你也無法證明她是錯的。

    Is this helpful?

    suzie said on Oct 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il Divin menestrello racconta...

    Non dovrebbe sorprendere più di tanto l'abilità di Dylan nella scrittura. Uno degli uomini più importanti dei nostri tempi, un cantante, un poeta, un'artista, un rivoluzionario, e adesso anche un narratore d'eccezione in questa atipica autobiografia ...(continue)

    Non dovrebbe sorprendere più di tanto l'abilità di Dylan nella scrittura. Uno degli uomini più importanti dei nostri tempi, un cantante, un poeta, un'artista, un rivoluzionario, e adesso anche un narratore d'eccezione in questa atipica autobiografia scritta di suo pugno, non lasciata scrivere a qualche giornalista bravo con le parole. Dylan non ne ha bisogno e spazia a suo piacimento stravolgendo le carte (tarocchi?) in tavola, spaziando dagli anni delle influenze musicali e delle prime incisioni e raccontando poi non già gli anni del successo ma quelli successivi. Un volume 1 di cui attendo speranzoso il secondo, cui a quanto pare Dylan sta finalmente lavorando. Uscirà mai o rimarrà solo questo frammento di frammenti? Poco importa, Bob Dylan ci ha già dato tantissimo, troppo, ma forse non tutto.

    Is this helpful?

    Corto said on Nov 21, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "In giro nei vari locali erano in parecchi a essere più bravi di me, ma nessuno faceva quello che facevo io. Le canzoni folk erano la via attraverso la quale io esploravo l'universo, erano pitture nelle quali c'era più di quello che io potessi dire a ...(continue)

    "In giro nei vari locali erano in parecchi a essere più bravi di me, ma nessuno faceva quello che facevo io. Le canzoni folk erano la via attraverso la quale io esploravo l'universo, erano pitture nelle quali c'era più di quello che io potessi dire a parole.
    [...]
    Molti artisti cercavano di mettere in mostra se stessi, non la canzone, ma quello non era il mio modo di fare. Per me veniva prima la canzone."

    Is this helpful?

    LiviaKahlo said on Sep 25, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bob Dylan scrive come Bukowski. Stesso stile, giuro! Ma scelta di parole ed argomenti diversi, ve lo concedo.

    Is this helpful?

    Lorenzo said on Oct 4, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non bisognerebbe mai incontrare i propri miti.

    ovvero: essere leggenda è fico, raccontare la propria predestinazione al successo con metafore bibliche meno.

    Is this helpful?

    Marco Visinoni said on Sep 23, 2011 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book