Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

"Ciao" ... e poi?

la psicologia del destino umano

By Eric Berne

(6)

| Mass Market Paperback | 9788845205545

Like "Ciao" ... e poi? ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

17 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    "Must" dell'analisi transazionale. Affascinante il riferimento alle fiabe.

    Is this helpful?

    1799 said on Mar 15, 2012 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Dalla regina d'Inghilterra ai segugi dell'Inferno

    Ho comprato questo libro in un periodo molto particolare della mia vita, di riflessione. Mi chiedevo come riuscissi sempre a far male alle persone conosciute da poco, ma a cui tenevo. Molte di loro mi davano lo stesso messaggio "Sei sempre centrato s ...(continue)

    Ho comprato questo libro in un periodo molto particolare della mia vita, di riflessione. Mi chiedevo come riuscissi sempre a far male alle persone conosciute da poco, ma a cui tenevo. Molte di loro mi davano lo stesso messaggio "Sei sempre centrato su di te". Queste persone non si conoscevano fra loro. Un giorno entrai in libreria come uno spettro errabondo - aprii il libro a pagina 11. Lessi "Il famoso suono di una mano sola dello zen corrisponde al suono di una persona che ne saluta un'altra". Cosa??? Ed io ho passato una vita a cercare una soluzione a quell'indovinello! Di cosa sto parlando? In "cento e uno storie zen", storia 21, si legge di un giovane monaco che gli viene posto il seguente quesito: "questo è il suono di due mani" - il suo maestro applaude - "ma quel'è il suono di una mano sola?". Il giovane monaco riflette e medita ogni giorno sulla risposta da dare, ed ogni giorno tenta di imitare un suono diverso che ascolta. Ogni giorno il maestro, loda i suoi sforzi, ma di volta in volta lo rimprovera del fallimento. Dopo un anno, torna nella stanza e dice: "non potevo mettere insieme nient'altro - ho trovato il suono senza suono". Non mi piace parlare di zen, è sbagliato, ma leggendo il libro di Berne si arriva alla stessa conclusione - 1)Bisogna fare un percorso nell'esperienza e apprendere; 2)Si deve escludere tutto ciò che si è appreso; 3) si impara a salutare.

    Continuo a sfogliare e leggo, pagina 255, "Cosa dici dopo aver salutato?" - "5) Quando parlare non è una cosa abituale e richiede coraggio [...] Ovidio, L'arte di amare, libro I è la persona da consultare in questo caso". Un altro argomento/libro che amo! Questo perché ho cercato di curare la mia goffaggine in pubblico utilizzandolo e trovandolo preziosissimo. Ovidio con esempi concreti e riferimenti alla mitologia, nel libro primo insegna tre cose: 1) Rimorchiare è perfettamente legittimo; 2) portarti a letto la ragazza che desideri è una cosa che si può imparare e se ti attieni alle sue spiegazioni non puoi fallire; 3) L'amore è amorale - non fa prigionieri - ma feriti e morti - ed è proprio per questo motivo, con la dovuta consapevolezza - bisogna scordarsi a casa l'etica quando si ama o si desidera amare.
    Inizia quindi in sequenza a elencarti tutti i casi, ed è una mia impressione, ma mi sembra che segua una sua gradazione di audacia. Questo perché ci sono casi in cui bisogna sussurrare ed altri in cui - magari fingendoti ebbro - forzare la mano - e baciare, con forza, poi continuare. Attenzione: non sto incentivando allo stupro. Badate bene, neppure Ovidio lo fa. Cosa racconta infatti alla fine del primo libro: "Sono diversi i caratteri delle ragazze, mille anime da prendersi in mille modi". Insomma, anche in Ovidio bisogna imparare il suono senza suono.

    Per il resto, grazie a questo libro ho capito molto di me, del mio passato, del mio modo di comportarmi, e non è stato facile accettarlo e accattare la sfida di cambiare - per diventare anch'io senza un suono netto e senza comportamenti stereotipati (ed ho capito, che per imparare, prima bisogna ascoltare).

    Is this helpful?

    Gunzapper said on Nov 27, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Mai più due stelline furono tanto azzeccate, come dice l'equivalenza di anobii 2 stelle=regretful ossia secondo il google traduttore pieno di rincrescimento ...esattamente lo stato in cui ti lascia il trattate lo del dott.Berne.
    Il guru dell'anlisi t ...(continue)

    Mai più due stelline furono tanto azzeccate, come dice l'equivalenza di anobii 2 stelle=regretful ossia secondo il google traduttore pieno di rincrescimento ...esattamente lo stato in cui ti lascia il trattate lo del dott.Berne.
    Il guru dell'anlisi transazionale, ragiona come un ingegnere; ognuno e' diviso in tre parti di io (genitore, adulto, bambino), l'intero genere umano e' diviso in perdenti e vincitori che recitano un copione per la gran parte sceneggiato nei primi 6 anni di vita, quando va bene si recita il contro copione.Dopodiché la vita e' tutto inno scambio di buoni rosa e marroni come il monopoli indossando sempre la stessa maglietta con davanti scritto il proprio slogan e di dietro la istruzione per l'uso di colui che la indossa.
    E poi sorpresa delle sorprese dopo cotanta profonda analisi il nostro scopre con un filo di ritardo che il piacere sta nell'attesa.
    Il mio rincrescimento cresce ancora pensando che forse e' giusta la diagnosi che il mio io bambino me lo ha regalato mia madre e il mio io adulto me lo ha fornito mio padre.
    Mi dispiace ma non ci sto, vorrei continuare a giocare la mia partita, il predestino scritto nella pietra non fa per me e per protesta ho concluso il volumetto seduto sul cesso. Anzi secondo me sto libro porta pure sfiga, tant'è che e' la terza volta che tento di salvare questa recensione.
    E poi con un titolo e un sottotitolo così gli faceva schifo ad esercitare un minimo di arte affabulatoria?
    Invece no 250 pagine indigeste come il nero di seppia, con me sdraiato sul lettino e il dottor berne che mi traduce il vero significato delle favole, l'unica speranza e' che essendo il testo molto datato il di cui sopra dottor Berne sia stato sverniciato da più recenti e illuminati psicologi.

    Colonnina sonora direi qualcosa di Brian Eno o Arvo Part, roba movimentata insomma (non scomodo l'adagio di Albinoni, e' troppo bello in confronto.
    Da bere del tantum verde.

    Is this helpful?

    Mingamarco said on Jul 27, 2011 | 5 feedbacks

  • 3 people find this helpful

    C'è sicuramente del vero in questa roba. Ma il discorso non è sempre chiarissimo, e l'ossessione di dividere il mondo in Vincitori e Perdenti sa troppo di stelle e di strisce per il mio palato.

    Is this helpful?

    Darlene Alibigie said on Nov 11, 2010 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ...premesso che

    tra le mille insidiose difficoltà estive :))) il libro è ancora in lettura, riuscendo a leggerne solo pochissime pagine (la stretta di mano)...l'argomento trattato è, invece, molto molto interessante, attrattivo. Sembra ricordare la teoria dei ...(continue)

    tra le mille insidiose difficoltà estive :))) il libro è ancora in lettura, riuscendo a leggerne solo pochissime pagine (la stretta di mano)...l'argomento trattato è, invece, molto molto interessante, attrattivo. Sembra ricordare la teoria dei frames, dei facts e dei luoghi comuni, ma sono solo all'inizio e sicuramente mi sbaglio. Ho un solo rimpianto: ho preso l'edizione economica (forse ce ne sono altre più fruibili!? diciamolo :))) questo avrà si e no un font 8pt.
    'sto libro acchiappa e infatti ...in mani sbagliate, letto da occhi malvagi, può fare molti danni (vedi il piazzista di scope da ar-core con i suoi trucchetti socio-comunicativi).......
    Nella parte finale, sul glossario, tra i vari termini che ricorrono nell'analisi transazionale, c'è la voce Babbo Natale (una illuminazione) e con questo ho detto tutto.

    aggiornamento

    è stato un po' faticoso perché questo e sì un libro che si legge, ma poi in realtà lo si deve studiare altrimenti è del tutto inutile averlo letto. L'analisi transazionale è una bella teoria (oltre che pratica) e pare non abbia alcun difetto se non quello di funzionare un po' per tutto :D ma questo è un'altro argomento. Libro bello credo che ne leggerò di nuovi suall'argomento (ops ...studierò) intanto il cosino qui finisce nei libri da consultazione....e ribadisco che la voce Babbo Natale (visti i tempi) è una illuminazione.

    Is this helpful?

    Induttivo said on Aug 18, 2010 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Utile

    Interessante approccio, forse il titolo è un po' pretenzioso e lascia intendere una relazione di causa effetto che non ritengo sia così lineare.
    I concetti di copione, controcopione, "maglietta" e altri sono estremamente utili a chi si occupi di anal ...(continue)

    Interessante approccio, forse il titolo è un po' pretenzioso e lascia intendere una relazione di causa effetto che non ritengo sia così lineare.
    I concetti di copione, controcopione, "maglietta" e altri sono estremamente utili a chi si occupi di analisi della relazione in un'ottica evolutiva.

    Is this helpful?

    Ginny said on Jul 27, 2010 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book