Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Cime tempestose

By Emily Brontë

(123)

| Mass Market Paperback

Like Cime tempestose ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

1754 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Cime tempestose - Emily Bronte

    L'amore quello straziante, lacerante e al tempo stesso passionale, quello che si insinua costantemente nei pensieri, sotto la pelle e anima ogni fibra del corpo.
    Un amore vinto e soffocato dall'odio più brutale, dagli stupidi capricci, dalla sete di ...(continue)

    L'amore quello straziante, lacerante e al tempo stesso passionale, quello che si insinua costantemente nei pensieri, sotto la pelle e anima ogni fibra del corpo.
    Un amore vinto e soffocato dall'odio più brutale, dagli stupidi capricci, dalla sete di vendetta dalla follia che sfiniranno e svuoteranno i due protagonisti.
    Solo nella morte, essi ritroveranno la pace e la purezza del loro sentimento.
    Un storia struggente e romantica, e pagina dopo pagina non puoi far altro che chiederti... perché? Perché compromettere e annientare così la propria felicità quando ci sarebbe una strada molto più semplice da percorrere?!
    Un romanzo non facile, per i numerosi sentimenti anche contrastanti che suscita, ma che resta dentro...un segno indelebile, che a parole non riesci a spiegare.

    Is this helpful?

    Ninphea said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo romanzo è forte, un turbine di emozioni dove si incontrano e si scontrano, odio, vendetta, angoscia, ossessione e soprattutto amore. Sono stata affascinata da questa storia d'amore di altri tempi, sono stata travolta, fatta a pezzettini ma a a ...(continue)

    Questo romanzo è forte, un turbine di emozioni dove si incontrano e si scontrano, odio, vendetta, angoscia, ossessione e soprattutto amore. Sono stata affascinata da questa storia d'amore di altri tempi, sono stata travolta, fatta a pezzettini ma a alla fine sono stata rincuorata da un finale inaspettato che mi ha riconciliato con il libro il quale, durante la lettura, mi ha trasmesso tanta tristezza e pena e rabbia.
    Heathcliff personaggio principale del libro e che ha suscitato inizialmente in me tanta tenerezza ci ha messo proprio poco a farmi cambiare idea e a renderlo detestabile; La devastazione che aveva dentro l'ha reso meschino, cattivo in cerca di vendetta a qualunque costo. Questo sottile confine tra amore e odio perennemente presente con lui, in lui, trasformerà tutto ciò che lo circonda in una tempesta.
    Il personaggio però che mi è rimasto nel cuore è Hareton, costretto ad una vita infelice che si riscatterà dalla sua condizione di solitudine per godere in pieno quell'amore che incornicia questo capolavoro di Emily Bronte.

    Is this helpful?

    Linda Misu said on Aug 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Bello! Non credevo! E' da tanto che lo volevo leggere ma non avevo il coraggio, invece lo rileggerei di nuovo perchè credo che una volta sola non basta.

    Is this helpful?

    Antonio Scelfo said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Ho letto questo libro perché, nonostante conoscessi già ampiamente la trama e avessi visto la trasposizione cinematografica, ero (e sono) fortemente convinta che leggere il libro sia tutt'altra cosa. È quasi doveroso, se si vuole conoscere la realtà ...(continue)

    Ho letto questo libro perché, nonostante conoscessi già ampiamente la trama e avessi visto la trasposizione cinematografica, ero (e sono) fortemente convinta che leggere il libro sia tutt'altra cosa. È quasi doveroso, se si vuole conoscere la realtà di una storia, leggere le pagine da cui ha preso vita; un film può racchiudere soltanto una frazione di ciò che la storia è nel suo insieme. E infatti, leggendo il libro, ho avuto un approccio alla storia del tutto differente. Indubbiamente è un bel libro, lo stile della Brontë è interessante e, ad essere sincera, non l'ho trovato pesante come molti mi avevano detto. Non è un libro semplice da leggere, eppure non è impossibile. È un libro disperato, cupo, distruttivo; il ritratto di una situazione degradata e degradante, una storia più d'odio e vendetta che d'amore, a voler essere sinceri. Del grande amore di Heathcliff e Catherine in realtà c'è ben poco; si passa da una situazione di indifferenza quando sono bambini a grande affetto nell'adolescenza a un amore smisurato nell'età adulta. Il lettore, però, non riesce a comprendere i vari passaggi, non gli viene dato modo di capire profondamente cosa provino l'una per l'altra. Si passa dal nulla assoluto all'amore del secolo, a Cathy che si dispera confidandosi con Nelly e dicendo di quanto sia struggente il suo amore. Amore che fino a quel momento non era stato accennato. Devo dire che da questo momento in poi mi sono sentita un po' confusa. Non mi sono sentita coinvolta da questo amore travolgente perché non mi è stato dato modo di viverlo, e non perché sia durato troppo poco data la prematura morte di lei, ma proprio perché mi è sembrato piombare dal nulla. L'ho trovato un po' forzato. Inoltre, per quanto inizialmente provassi pena per Heathcliff, questa si è pian piano mutata in vero e proprio odio; Catherine non mi è mai piaciuta e si può dire che io abbia detestato ogni singolo personaggio, eccezion fatta, forse, per Nelly (con cui mi trovavo d'accordo per la maggior parte delle volte ed era forse l'unica dotata di un po' di giudizio), Edgar (nonostante da piccolo fosse molto più che detestabile) ed Hareton (che si è ritrovato purtroppo a dover pagare per le colpe del proprio padre, ma che riesce comunque a riscattarsi nel finale). I personaggi sono esasperati ed esasperanti, intrisi di una smodata follia e di un assurdo egocentrismo che li porta a generare ancor più odio. La storia sembra non avere mai fine, Heathcliff sembra immortale, destinato a rovinare la vita a tutti coloro che per sbaglio hanno avuto una goccia di sangue in comune con gli Earnshaw o i Linton. Non giudico le sue azioni, poiché indubbiamente guidate da un desiderio di riscatto nei confronti del mondo: nel momento in cui anche Catherine sostiene di vergognarsi di lui (è l'unica cosa che riesce a carpire dell'intero discorso) comprende di dover dimostrare al mondo di meritare di restare in vita. Con i metodi sbagliati, le scelte meno ortodosse, la decisione di intraprendere l'inerpicata strada dell'odio piuttosto che dell'onestà e del perdono... Ma dato che molti elevano questo comportamento a vendetta passionale e romantica, probabilmente quella a vedere le cose nel modo sbagliato sono io. In conclusione, quello fra Heathcliff e Catherine è un amore perverso, sbagliato, che genera infelicità in loro stessi e in coloro che li circondano; eppure è un amore nonostante tutto profondo (e profondamente inquietante), un chiaroscuro dell'animo umano, una rappresentazione elevata dell'oscurità che fa parte di ognuno di noi. La bellezza di questo libro sta proprio tutta qui: non è mirato a mettere in risalto i pregi dei personaggi e renderli amabili all'occhio del lettore, ma cattura proprio l'aspetto più odioso e perverso dell'animo umano e lo mette a nudo, in una narrazione tutto sommato interessante. Un classico che va letto, assolutamente, anche se fomenta l'animo critico del lettore e lascia un senso quasi di disagio dopo la lettura.

    Is this helpful?

    Mari said on Aug 20, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Cime tempestose è il romanzo scritto dalla minore delle sorelle Bronte; un vero e proprio gothic novel, sia per quanto riguarda le ambientazioni che i personaggi.
    In particolare i protagonisti, Catherine e Heathcliff, risultano per nulla amabili agl ...(continue)

    Cime tempestose è il romanzo scritto dalla minore delle sorelle Bronte; un vero e proprio gothic novel, sia per quanto riguarda le ambientazioni che i personaggi.
    In particolare i protagonisti, Catherine e Heathcliff, risultano per nulla amabili agli occhi di chi legge (o, almeno, ai miei).
    La prima, capricciosa, volubile, dall'indole tirannica, a tratti perfida; il secondo, incarnazione del male o del demonio, le cui violenze fisiche e psicologiche verso gli altri personaggi sono davvero terribili.
    "Un libro che è un incubo" mi sono detta d'un tratto, perchè la Bronte è riuscita a creare un mondo al di fuori del mondo, cupo, buio, tempestoso, e quasi ci sembra di vedere i camini accesi anche d'estate, le dimore cadenti, il legno marcio, la brughiera terribile e meravigliosa.
    E, contrapposto a tutto ciò, l'amore che lega i due protagonisti, un amore senza il quale la vita non è vita, e ci si meraviglia del fatto di poter ancora respirare:

    " ...il mio grande assillo nella vita è lui. Se ogni altro essere umano perisse e lui sopravvivesse, io continuerei a esistere; e se ogni altra persona restasse a questo mondo e lui dovesse essere annientato l'Universo si trasformerebbe in qualcosa di terribilmente estraneo. [...] Il mio affetto per Heathcliff è come le eterne rocce sottostanti... una fonte di scarsa felicità visibile, ma una fonte indispensabile. Nelly, io sono Heathcliff... lui è sempre, sempre presente nei miei pensieri... non come un piacere, non più di quanto io sia sempre un piacere per me stessa... ma come il mio stesso essere... quindi non parlare più di una nostra separazione... sarebbe impossibile...".

    "Vorrei soltanto che non fossimo mai separati... e se, d'ora in poi, una mia parola dovesse arrecarti pena, pensa che, sottoterra, io proverò la stessa sofferenza... ".

    "...il tuo cuore lo hai spezzato tu... e spezzandolo, hai spezzato anche il mio. [...] Che razza di vita sarà la mia quando tu... oh, Dio! Vorresti vivere tu, se avessi l'anima nella tomba?".

    "Baciami ancora e non lasciarmi vedere i tuoi occhi! Perdono quello che hai fatto a me. Amo la mia assassina... ma il tuo assassino! Come potrei?".

    "E io recito una sola preghiera... e la ripeterò finchè la lingua non mi diventerà rigida... Catherine Earnshaw, possa tu non avere riposo finchè io vivrò! Hai detto che sono stato io a ucciderti... perseguitami, allora! Gli assassinati perseguitano i propri assassini. Credo... so che altri fantasmi hanno vagato su questa terra.
    Sii con me sempre... assumi qualsiasi forma... fammi impazzire!
    Ma non lasciarmi, ti prego, in questo abisso, dove non posso trovarti! Oh, Dio, è un dolore indicibile!
    Non posso vivere senza la mia vita! Non posso vivere senza l'anima mia! ".

    Ed è qui che due persone a tratti "demoniache", si fanno umane e inarrivabili, la carne dell'una si fa carne dell'altro, le anime diventano una, il dolore e la disperazione sono condivisi fino all'ultima lacrima.
    Per questo la morte di Catherine estremizza al massimo l'indole maligna di Heathcliff, che ricopre con una cappa quasi palpabile di odio e violenza Cime tempestose e Thrushcross Grange, mischiandosi al desiderio di vendetta e al disprezzo verso tutti gli altri componenti di quel mondo isolato e ai loro innocenti discendenti.
    Un odio che potrà dissolversi solo con la morte di Heathcliff stesso e col suo ricongiungimento con l'amata, riunione che riporterà nella vecchia e buia casa la vita, il profumo dei fiori, le voci, la prospettiva di una vita nuova e luminosa.

    http://iltesorodicarta.blogspot.it/

    Is this helpful?

    Carmen said on Aug 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    狂熱的情感

    這個故事主要描述一位男子,因心愛的女子選擇嫁給有家世涵養的對象‧而由愛生恨的報復故事,他不但要報復那位女子,也要報復她的先生,甚至他們的孩子,那種報復的心是冷酷而瘋狂的,那種境界是我在真實世界難以想像的,,就因為這樣非人性的心理狀態或許有點罕見,而原本想打消閱讀的念頭,但卻又被作者激烈而又充滿狂暴的筆觸吸引,很想知道這樣一個滿心仇恨的人會以怎樣的結局收尾,其實恨與愛是一體兩面,究竟這個故事是描述恨呢?還是描述愛呢?

    Is this helpful?

    cin said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book