Cime tempestose

Di

Editore: Giunti Demetra

4.2
(17875)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 384 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Francese , Coreano , Chi semplificata , Catalano , Svedese , Slovacco , Norvegese , Polacco , Olandese , Greco , Turco , Ungherese , Ceco , Macedone

Isbn-10: 8844035642 | Isbn-13: 9788844035648 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Cofanetto , Tascabile economico , CD audio , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Cime tempestose?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Unico romanzo di Emily Bronte, pubblicato nel 1847 sotto lo pseudonimo di Ellis Bell un anno prima della sua prematura morte all'età di trent'anni, rappresenta una delle opere più significative, intense e originali di tutta la letteratura inglese. L'autrice narra la storia di un grande e appassionato amore con tale immaginazione, veridicità e densità emotiva che sembra richiamare addirittura la semplicità e l'autenticità delle tragedie antiche.
Ordina per
  • 5

    Un salto nel tempo

    Mia sorella,
    un giorno è entrata in camera con questo libro,
    lo ha appoggiato sulla scrivania
    e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

    Il resto è storia.

    Porterò sempre con me,
    le emozioni che ...continua

    Mia sorella,
    un giorno è entrata in camera con questo libro,
    lo ha appoggiato sulla scrivania
    e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

    Il resto è storia.

    Porterò sempre con me,
    le emozioni che mi ha trasmesso.

    Buona lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    NON UNA STORIA D'AMORE MA LA STORIA DI DUE (O PIù) SQUILIBRATI.

    Se siete intenzionati a leggere questo libro con l'illusione di trovarvi difronte ad un amore romantico e passionale, ne resterete delusi. Se invece siete disposti a lasciarvi sorprendere dalla Bronte ...continua

    Se siete intenzionati a leggere questo libro con l'illusione di trovarvi difronte ad un amore romantico e passionale, ne resterete delusi. Se invece siete disposti a lasciarvi sorprendere dalla Bronte allora, ma solo in quel caso, vi soddisferà.
    Colpa di tale fraintendimento sono le numerose trasposizioni cinematografiche che hanno reinterpretato (volutamente forse per vendere di più o involontariamente per ignoranza) erroneamente tale romanzo.
    Più che un romanzo d'amore a me è parso un romanzo gotico alla Dracula o alla Dottor Jeckyll; in particolar modo gli ultimi capitoli sono estremamente inquietanti.
    L'amore c'è ma è un sentimento malato; più che di amore parlerei di ossessione (ricordate il film di Visconti con Girotti e la Calamai? Ecco. Parlo proprio di quel genere di sentimento).
    I protagonisti sono due sadici; Heathcliff è arrabbiato col mondo e vuole vendicarsi su tutti (tanto che ad un certo punto della storia non capisci nemmeno più il perché, dopo aver raggiunto tutti i suoi scopi. Che cavolo voleva di più? Niente. Era semplicemente disturbato, altrimenti non saprei spiegare cosa possa spingere una persona a comportarsi con tale cattiveria). Catherine è una ragazzina viziata e capricciosa; Nelly è una stupida pettegola che, seppur possa sembrare l'unica un po' più normale, in realtà non lo è: o era sciocca forte oppure faceva apposta a non impedire a Catherine di non mettersi nei guai!
    Insomma: potrei scrivere per ore e ore descrivendovi il senso di rabbia, di impotenza, di ingiustizia che ho provato (tutto fuorché amore).
    Leggetelo se siete disposti a provare tutto ciò; se volete romanticherie stucchevoli compratevi un Liala.
    Cime Tempestose è qualcosa di più, nato dalla mente di una persona che viveva, probabilmente, un periodo di grande insofferenza e disagio.

    ha scritto il 

  • 5

    Lui è più me di me stessa

    Passioni forti, turbinose come il vento del Nord che spazza la brughiera, si scatenano con violenza restituendoci, in queste pagine, la tragedia di uomini e donne sconfitti dalle loro stesse costrizio ...continua

    Passioni forti, turbinose come il vento del Nord che spazza la brughiera, si scatenano con violenza restituendoci, in queste pagine, la tragedia di uomini e donne sconfitti dalle loro stesse costrizioni.
    Travolgente.

    ”Ora mi degraderebbe sposare Heathcliff, e così egli non saprà mai quanto io lo ami; e ciò non perché sia bello, Nelly, ma perché lui è più me di me stessa. Di qualunque cosa siano fatte le anime, certo la sua e la mia sono simili: e quella di Linton è invece tanto differente dalla nostra quanto lo è la luna da un lampo, o il ghiaccio dal fuoco”.

    ha scritto il 

  • 4

    Definito un romanzo del romanticismo atipico, per me è invece l'emblema di quel periodo storico. I topoi ci sono tutti... l'eroe solo contro tutti, le passioni travolgenti (i tiepidi Linton soccombono ...continua

    Definito un romanzo del romanticismo atipico, per me è invece l'emblema di quel periodo storico. I topoi ci sono tutti... l'eroe solo contro tutti, le passioni travolgenti (i tiepidi Linton soccombono), la ribellione, amore a braccetto con morte, un paesaggio che sembra uscito da un quadro di Turner. Il tutto ben rimescolato, per una storia indimenticabile. Infine bella l'idea finale, le nuove generazioni rimettono a posto senza volerlo gli errori dei padri.

    ha scritto il 

  • 2

    Talvolta privo di senso e prolisso

    Ispirato dalla volontà di leggere uno dei romanzi più famosi di sempre, ho trovato questo libro sufficientemente interessante nella sua prima metà, per poi diventare, tutto d'un tratto, particolarment ...continua

    Ispirato dalla volontà di leggere uno dei romanzi più famosi di sempre, ho trovato questo libro sufficientemente interessante nella sua prima metà, per poi diventare, tutto d'un tratto, particolarmente noioso con il voltare delle pagine.
    Ancora una volta mi sono reso conto che tutte le letture che hanno segnato la storia della letteratura non riescono a colpirmi come fanno con la maggior parte dei lettori... che gran peccato.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    A dispetto di quanto dicano gli altri, questo libro non mi ha appassionato. Sarà che il genere non è di quelli che preferisco e dal momento che parecchi lo hanno letto ho pensato di farlo anche io sol ...continua

    A dispetto di quanto dicano gli altri, questo libro non mi ha appassionato. Sarà che il genere non è di quelli che preferisco e dal momento che parecchi lo hanno letto ho pensato di farlo anche io solo per avere un parere da dare. Non mi piace parlare di un libro che non ho mai letto. Troppo cinismo, caratteri dei personaggi non li ho compresi fino in fondo e forse questo quello che mi ha fatto appassionare poco al romanzo. Non so se ad una seconda rilettura potrebbe migliorare il mio parere. vedremo.

    ha scritto il 

  • 4

    è un libro diverso da quelli che leggo di solito, poiché non ha un vero e proprio genere, potrebbe essere ritenuto un giallo da alcuni, un romanzo gotico da altri.
    Emily Brontë è riuscita a rappresent ...continua

    è un libro diverso da quelli che leggo di solito, poiché non ha un vero e proprio genere, potrebbe essere ritenuto un giallo da alcuni, un romanzo gotico da altri.
    Emily Brontë è riuscita a rappresentare al meglio le diversità tra le persone, e come l'esperienza e un forte sentimento possano cambiare, e addirittura distruggere, l'essere umano. le descrizioni sono dettagliate ma senza essere noiose, e mi hanno fatta immedesimare nel contesto e nell'epoca ottocentesca.

    ha scritto il 

  • 0

    ho letto questo libro spinta dalla curiosità essendo il libro preferito di alcune amiche...durante la lettura, scorrevole e sicuramente avvincente, non ho provato simpatia per nessuno dei personaggi, ...continua

    ho letto questo libro spinta dalla curiosità essendo il libro preferito di alcune amiche...durante la lettura, scorrevole e sicuramente avvincente, non ho provato simpatia per nessuno dei personaggi, anzi...non potevo fare a meno di provare un senso di disagio, fastidio ed inquietudine per il loro comportamento....sono reduce dalla lettura de Il conte di Montecristo un capolavoro in cui di odio e vendetta sono pervase le pagine, ma una vendetta che non ricade mai sui figli, che non scade mai nella perfidia fine a se stessa....come in questo libro.
    Sono delusa, devo dire, la sensazione che mi ha lasciato non e' affatto positiva.
    Emily Bronte scriveva davvero bene, ma cosa celava il suo cuore? che vita deve aver vissuto per riuscire a creare e a delineare dei personaggi capaci di simili azioni?

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo di una potenza sorprendente. Cosa doveva covare l'animo della meno che trentenne Emily Brontë per partorire personaggi così al di fuori di ogni stereotipo: allo stesso tempo incarnanti vend ...continua

    Un romanzo di una potenza sorprendente. Cosa doveva covare l'animo della meno che trentenne Emily Brontë per partorire personaggi così al di fuori di ogni stereotipo: allo stesso tempo incarnanti vendetta, pietá, dolore, passione, scherno. Consigliato senza riserve.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per
Ordina per
Ordina per