Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cime tempestose

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai (I classici per tutti)

4.2
(16619)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 452 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Portoghese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Francese , Coreano , Chi semplificata , Catalano , Svedese , Slovacco , Norvegese , Polacco , Olandese , Greco , Turco , Ungherese , Ceco , Macedone

Isbn-10: 8884905710 | Isbn-13: 9788884905710 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Bruna Dell'Agnese

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina morbida e spillati , Cofanetto , Tascabile economico , CD audio , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace Cime tempestose?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nell'inquietante, selvaggia brughiera dello Yorkshire una passione distruttivatravolge la vita di due esistenze in conflitto: Heathcliff, misteriosotrovatello, non si rassegna a perdere la sua Catherine, la cercherà e l'ameràsempre. A un primo livello di lettura, il romanzo disintegra il mitovittoriano della famiglia. Nonostante il lieto fine, infatti, Emily Bronterappresenta la storia di un nucleo famigliare diviso da odio profondo,contrasti e rotture insanabili. Elaborato attingendo al repertoriotradizionale del romanzo gotico, il romanzo presenta, tuttavia, alcunielementi di novità a livello strutturale, anticipando soluzioni che sarannoproprie del Novecento.
Ordina per
  • 3

    Sono rimasta un pò delusa. Come ha già scritto qualcuno, anch'io probabilmente mi aspettavo un libro alla Jane Austen e siamo lontani dai dialoghi accattivanti, sottili, dove ogni parola è ricca di significato ed è utilizzata con una maestria che mi affascina. Condivido anche la difficoltà di am ...continua

    Sono rimasta un pò delusa. Come ha già scritto qualcuno, anch'io probabilmente mi aspettavo un libro alla Jane Austen e siamo lontani dai dialoghi accattivanti, sottili, dove ogni parola è ricca di significato ed è utilizzata con una maestria che mi affascina. Condivido anche la difficoltà di amare e/o di allearsi con almeno uno dei personaggi; più che l'amore il protagonista mi pare l'odio e la vendetta che termina solo con la morte. Forse sono partita con un'aspettativa troppo alta..

    ha scritto il 

  • 4

    Al di là della morte...

    Storia romantica e allo stesso tempo drammatica.
    La storia di un amore non corrisposto e delle consuetudini di un tempo che non rispettavano le scelte femminili.
    Un tempo non era la donna a poter scegliere il suo compagno di vita, ma era la famiglia o in particolare il padre a sceglie ...continua

    Storia romantica e allo stesso tempo drammatica.
    La storia di un amore non corrisposto e delle consuetudini di un tempo che non rispettavano le scelte femminili.
    Un tempo non era la donna a poter scegliere il suo compagno di vita, ma era la famiglia o in particolare il padre a scegliere per lei.
    Il racconto è il seguente: un uomo di famiglia facoltosa raccoglie uno zingarello e lo alleva insieme ai suoi figli.
    Il ragazzo cresce e si innamora della sorellastra.
    Lei all'inizio lo ricambia ma poi, per motivi strettamente economici sposa un altro.
    Lui lascerà la casa paterna e tornerà dopo qualche anno ricco e carico di odio e di vendetta.
    Per far dispetto a Catherine, la sua desiderata ex fidanzata, che poi in realtà è l'amore della sua vita, sposerà la sorella del marito di lei.
    Catherine, morirà di crepacuore, gelosa e distrutta dal dolore.
    L'uomo passerà la sua vita a sognarla e a chiamare il fantasma di lei, che vaga nella brughiera senza pace in attesa di riunirsi con il suo spirito...
    Storia bellissima e di altri tempi...oramai nessuno muore più per amore..ma anche questo aspetto suscita a volte un po' di nostalgia se si pensa al cinismo della società in cui viviamo.
    Da leggere o da rileggere se lo abbiamo già letto, se non altro per riappropriarci dei valori romantici dell'amore.
    Saluti.
    Ginseng666

    ha scritto il 

  • 3

    Dirò un'eresia: non ho mai amato questo libro, che ho riletto alcune volte per tentare di redimermi. Naturalmente, è un capolavoro: ma tra lui e me non è mai scattata la scintilla giusta.

    ha scritto il 

  • 5

    L'amore vero

    Trovo questo romanzo semplicemente stupendo, la cattiveria che serpeggia in tutti i personaggi, il piacere che provano di volta in volta nel vedere soffrire i nemici, non riesce a distogliermi dal concetto che l’amore, quello vero, soprattutto se non corrisposto, ha la forza di durare in eterno. ...continua

    Trovo questo romanzo semplicemente stupendo, la cattiveria che serpeggia in tutti i personaggi, il piacere che provano di volta in volta nel vedere soffrire i nemici, non riesce a distogliermi dal concetto che l’amore, quello vero, soprattutto se non corrisposto, ha la forza di durare in eterno. L’amore, quello vero, quello che nella vita, se si è fortunati, si prova una volta, può superare qualsiasi barriera, anche la morte.

    ha scritto il 

  • 5

    Il potere dell'amore

    Dopo aver letto Cime Tempestose, l'unico pensiero che mi viene in mente è che l'amore, quello vero, ha un potere immenso. Niente e nessuno può superarlo. E nemmeno uguagliarlo. In Cime Tempestose, ho visto come l'amore non corrisposto abbia un potere distruttivo, quanto faccia male, non solo a ch ...continua

    Dopo aver letto Cime Tempestose, l'unico pensiero che mi viene in mente è che l'amore, quello vero, ha un potere immenso. Niente e nessuno può superarlo. E nemmeno uguagliarlo. In Cime Tempestose, ho visto come l'amore non corrisposto abbia un potere distruttivo, quanto faccia male, non solo a chi lo subisce ma anche a chi lo provoca.
    E' una storia sofferta e dolorosa che lascia l'amaro in bocca a chi la legge, ma sotto quell' "amaro" ho trovato una sfumatura di dolcezza, e in un certo senso di soddisfazione, data dal fatto che un ipotetico Heathcliff e una ipotetica Chaterine, incarnati da Hareton e Chaty siano riusciti ad amarsi superando il futile ostacolo delle differenze sotterrando i pregiudizi.

    ha scritto il 

  • 5

    Wuthering Heights

    Emily Bronte conosciuta anche con lo pseudonimo Ellis Bell pubblicò il suo unico romanzo per la prima volta nel 1897.
    Agli inizi non venne accolto in maniera molto positiva dalla critica anche se adesso è considerato un classico della letteratura inglese.
    Emily aveva in un certo senso ...continua

    Emily Bronte conosciuta anche con lo pseudonimo Ellis Bell pubblicò il suo unico romanzo per la prima volta nel 1897.
    Agli inizi non venne accolto in maniera molto positiva dalla critica anche se adesso è considerato un classico della letteratura inglese.
    Emily aveva in un certo senso ideato una nuova struttura per narrare la trama, nella quale non c’è un punto di vista oggettivo e non è per niente lineare. Con questo suo romanzo aveva rotto gli schemi narrativi.
    Si tratta di una storia d’amore d’altri tempi, molto avvincente e ricca di flashback e colpi di scena.
    È un vero e proprio capolavoro che riesce a tenere il lettore incollato dall’inizio alla fine.

    Passiamo alla trama del libro.

    Tutto ha inizio nel 1801 proprio nella villa chiamata Wuthering Heights dove un orfano molto violento di nome Heathcliff si innamora della sua sorellastra di nome Catherine, la quale lo rifiuta perché avevano già promesso la sua mano ad un cugino. Heathcliff amareggiato e disgustato decide di fuggire senza lasciare nessuna traccia.
    Tre anni dopo deciderà di tornare, ma farà un’amara scoperta, la sua amata nel frattempo si è sposata e tutto ciò lo farà andare su tutte le furie.
    Deciderà di fare tutto il possibile per distruggere le due famiglie che lo hanno fatto soffrire, ma comportandosi così farà solo incrementare la sua rabbia e disperazione.

    È un libro che fa appassionare anche se all’inizio può risultare un po’ noioso.

    Che altro posso dire?
    Mi sento di consigliarvelo a pieni voti!

    Buona lettura!

    ha scritto il 

  • 3

    mi aspettavo tantissimo, invece sono rimasta un po' delusa. forse perché speravo di leggere qualcosa di simile a jane austen ma, nonostante alcune similutidini (l'ambientazione, la saga familiare..), alla Bronte manca indubbiamente quell'ironia mordente che caratterizza i libri della austen. in ...continua

    mi aspettavo tantissimo, invece sono rimasta un po' delusa. forse perché speravo di leggere qualcosa di simile a jane austen ma, nonostante alcune similutidini (l'ambientazione, la saga familiare..), alla Bronte manca indubbiamente quell'ironia mordente che caratterizza i libri della austen. in più la storia si svolge tra pochi personaggi che si incrociano nel corso di anni, ricordando quasi i peggiori intrecci di beautiful. senza contare che non sono riuscita a trovare uno, e dico, un solo protagonista con cui poter allearmi...tutti egoisti maleducati e antipatici (l'unico a salvarsi forse è il povero Hareton, di cui però si parla molto poco..)

    ha scritto il 

  • 4

    Ho voluto leggere il libro e devo dire di averlo letto velocemente, soprattutto i capitoli finali. Ma giuro che non sono riuscita ad amare nessun personaggio. Ogni volta che finivo un capitolo ci pensavo e ripensavo, cercavo di analizzare e di capire il perchè del comportamento così crudele di He ...continua

    Ho voluto leggere il libro e devo dire di averlo letto velocemente, soprattutto i capitoli finali. Ma giuro che non sono riuscita ad amare nessun personaggio. Ogni volta che finivo un capitolo ci pensavo e ripensavo, cercavo di analizzare e di capire il perchè del comportamento così crudele di Heathcliff. Troppo odio, solo voglia di vendicarsi a tutti i costi. E poi questo modo ostinato di prendersela anche con i figli dei personaggi tanto odiati. Mah..comunque sia, solo il fatto che questo romanzo mi facesse pensare e riflettere così tanto, vuol dire che in qualche modo mi ha conquistata. Gli do 4 stelline perchè è indubbiamente un'opera geniale, a mio avviso. Che non mi siano piaciuti i personaggi e il loro carattere è un altro discorso, ma non si può non riconoscere la genialità dell'autrice.

    ha scritto il 

Ordina per