Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cincuenta sombras liberadas

Trilogía Cincuenta sombras 3

By

Publisher: Grijalbo

3.1
(4239)

Language:Español | Number of Pages: 656 | Format: eBook | In other languages: (other languages) English , Italian , Dutch , German , Portuguese , Russian , Polish , French , Chi traditional , Catalan , Danish , Swedish

Isbn-10: 8425349249 | Isbn-13: 9788425349249 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Others , Softcover and Stapled , Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Do you like Cincuenta sombras liberadas ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Cuando la inexperta estudiante Anastasia Steele conoció al joven, seductor y exitoso empresario Christian Grey, nació entre ellos una sensual relación que cambió sus vidas para siempre.
Sorting by
  • 3

    FInale della serie

    Ed eccoci arrivati all'ultimo capito della saga più chiacchierata del momento.

    Il libro inizia che Ana e Christian sono già marito e moglie e sono in luna di miele.
    Ogni tanto dai ricordi di Anastasi ...continue

    Ed eccoci arrivati all'ultimo capito della saga più chiacchierata del momento.

    Il libro inizia che Ana e Christian sono già marito e moglie e sono in luna di miele.
    Ogni tanto dai ricordi di Anastasia si intravedono alcuni scorci del matrimonio, ma l'evento non viene descritto nei dettagli, quindi abbiamo fatto un passo avanti nella storia.

    Come è stato per il fidanzamento, anche la vita matrimoniale non è affatto facile per la coppia, visto soprattutto il carattere dei due, ma il temperamento di Ana viene a galla del tutto e si dimostra una donna molto forte, ed anche molto innamorata.

    Dopo alcuni inseguimenti mozzafiato, l'attentatore viene preso. Ma se la cattura avviene nella prima parte del libro, state pure certi che non sarà cosa archiviata anzi, fino alla fine non si capisce il motivo dei suoi gesti, e come atto finale darà di nuovo del filo da torcere.

    Tornano a fare una breve comparsa anche la ex di Christian che avevamo incontrato nel libro precedente, ma sopracuto, finalmente si concluderà la storia con Elena, anche se pure questo non lascerà i due indifferenti.

    Tanto per non annoiarsi ci saranno altri colpi di scena mozzafiato, fino troppi perché fino alla fine si rimane con il fiato sospeso e non si ha un attimo di tregua.

    Ovviamente la storia si conclude come avevo immaginato, anche se nel capitolo conclusivo viene ben descritto e lascia spazio alle più rosee prospettive.

    Apprezzate anche le note finali, dove si accenna all'incontro tra Ana e Christian visto dagli occhi di lui, ma è solo un accenno, perché come sappiamo è stato pubblicato un libro apposito sull'argomento.

    Lasciamo da parte la trama, e posso finalmente dire che, dopo un inizio non proprio allettante, come avevo intravisto nei libri successivi l'autrice si è un po' ripresa ed ha deciso di studiare una trama ed una storia intorno alla vita privata dei protagonisti.
    Certo, ha aggiunto talmente tanti colpi di scena da farne avere abbastanza, anche qualcuno in meno ma con la storia più dettagliata sarebbe andato bene ugualmente, ma almeno ora ha sviluppato una trama.

    Il libro più chiacchierato del periodo è diventato una trilogia interessante, ed a questo punto, ve la consiglio, ma vi avverto di partire con il primo libro munendovi di tanta larghezza di vedute e di cercare la trama, in quelli successivi sarete ricompensati.

    Ora sono alla ricerca del libro dove tutti i fatti sono narrati dal punto di vista di Christian, ma prima di leggerlo mi prendo una pausa per assimilare bene i contenuti, o sarei troppo di parte.

    Non mi resta che augurare a tutti una Buona Lettura !

    said on 

  • 2

    Meno male é finito

    Sono riuscita ad arrivare alla fine saltando le parti di sesso, dialoghi senza senso e altre cose. Il ritmo del libro era molto lento rispetto agli altri due. Non mi piace abbandonare i libri, mi è su ...continue

    Sono riuscita ad arrivare alla fine saltando le parti di sesso, dialoghi senza senso e altre cose. Il ritmo del libro era molto lento rispetto agli altri due. Non mi piace abbandonare i libri, mi è successo solo una volta, così sono arrivata fino in fondo. La storia è un cliché, pieno di frivolezze... Ottimo per chi non vuole nulla (ma proprio nulla) di impegnativo.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Ultimo capito delle saga (che ricomincia poi con "Grey"), con tanto di lieto fine che piace tanto alle lettrici. Un paio di colpi di scena previdibilissimi e sciolti in tre pagine al massimo, ed il re ...continue

    Ultimo capito delle saga (che ricomincia poi con "Grey"), con tanto di lieto fine che piace tanto alle lettrici. Un paio di colpi di scena previdibilissimi e sciolti in tre pagine al massimo, ed il resto come da libri precedenti. Niente di nuovo sotto il sole... però ho visto che il numero di persone che hanno questo libro su anobii è molto minore di quello di chi ha letto il primo: sarà che i "lettori" (meglio, le lettrici) del genere non sono insaziabili (non di libri, almeno), o sarà che, anche nel porn@-soft, dopo un po' ci si stanca? Personalmente ammetto che, arrivati al terzo libro, anche le loro strabilianti performance sessuali mi risultavano un po' noiose...

    said on 

  • 1

    Me lo he leído porque sentía que tenía que terminar la trilogía, y me he pasado la mitad del libro pensando que ya me lo había acabado, así que imaginaos el suplicio. Horrible se queda corto. Sigo y s ...continue

    Me lo he leído porque sentía que tenía que terminar la trilogía, y me he pasado la mitad del libro pensando que ya me lo había acabado, así que imaginaos el suplicio. Horrible se queda corto. Sigo y seguiré sin entender cómo se ha hecho tan famosa siendo tan mala la saga.

    said on 

  • 1

    Un Harmony condito con un po' di bondage

    Se riuscite a sopravvivere ai dialoghi conditi da punti e Ti Amo, beh siete più bravi di me.
    E' la sagra del buonismo, della felicità e dell'amore.
    Tutti i Demoni sono stati affrontati, il "villain" d ...continue

    Se riuscite a sopravvivere ai dialoghi conditi da punti e Ti Amo, beh siete più bravi di me.
    E' la sagra del buonismo, della felicità e dell'amore.
    Tutti i Demoni sono stati affrontati, il "villain" di questo romanzo, già lo conoscete. Insomma nulla di nuovo sotto il sole.

    Arrivata alla fine finalmente ho capito perchè sia una fan fiction di Twilight, la fine è come ti aspetti che sia in fondo: l'aver trovato il proprio posto nel mondo, come Bella con Edward e i Cullen, sbrilluccicando però di diamanti.

    Se siete curiosi leggete pure tutta la serie, anche se per qualcuno potrebbe essere un insulto alla propria intelligenza, perchè in fondo è solo un Harmony condito con un po' di bondage.
    Nonna forse apprezzerebbe.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    1

    Cinquanta sfumature di NOIA.

    Finire questo libro è stato un parto vero e proprio. Seicento pagine di completa inutilità con scene messe a caso, così, giusto per allungare il brodo che già di per se è scadente.

    Ma cominciamo: vedi ...continue

    Finire questo libro è stato un parto vero e proprio. Seicento pagine di completa inutilità con scene messe a caso, così, giusto per allungare il brodo che già di per se è scadente.

    Ma cominciamo: vediamo i nostri neo sposini divertirsi in Francia e, oh no, Anastasia ha avuto la balzana idea di togliersi il pezzo di sopra del costume e l'hanno vista con il seno al vento. CHE TRAGEDIA. Sta di fatto che Mr Cinquanta sfumature si incacchia a morte e cominciano a litigare. Da quel momento in poi cominciano i problemi, le litigate "serie" e le incomprensioni. Un buon modo per iniziare un matrimonio.

    «Abbiamo trascorso una luna di miele divina. Con alcuni alti e bassi, lo ammetto, ma è normale per una coppia appena sposata, no?»

    No Ana, non è normale. ASSOLUTAMENTE NO.
    Comunque, finita la luna di miele ritornano a casa e ricomincia la solita routine. Ana deve tornare al lavoro ma Grey cerca in tutti i modi di farle cambiare idea. Ma Ana, per fortuna, prende posizione e decide di fare di testa sua. Mi chiedo come faccia a stare insieme a un uomo che decide tutto per lei. Come puoi, tu donna, partire da persona completamente indipendente, che lavora e si mantiene gli studi finire in quel modo? Che ogni cosa che fai devi sempre pensare "E se a Christian non piace? E se blablabla?". Una donna senza spina dorsale.

    «È una rivelazione e mi meraviglio ancora una volta di quanto poco ci conosciamo»

    Non lo so, forse perché lo conosci da meno di cinque mesi? E nonostante questo te lo sei sposato. A volte non basta solo "l'amore" (se si può chiamare così quello che hanno loro) per mandare avanti una relazione, bisogna anche conoscersi a fondo e non intendo solo sessualmente. Ma boh, sarò strana io.
    Poi non succede nulla di strano fino a quando una macchina misteriosa non li insegue e devono seminarli. Guida Ana e stranamente non fa incidenti. La cosa mi ha stupita moltissimo visto che non sa camminare senza inciampare in un piccolo sasso.
    Ma nonostante questa "strana" avventura, Ana torna al lavoro accompagnata dalla scorta - manco fosse la Regina D'Inghilterra - e si accorge comunque di non conoscere nemmeno quelli che proteggono la sua vita.

    «Ah. Com'è che non lo sapevo? Quell'uomo mi ha accompagnata al lavoro per settimane e io non so nemmeno come si chiama»

    Forse perché la cosa non ti ha mai interessato? Maleducato da parte tua, Mrs. Grey.
    Poi per duecento/trecento pagine non succede nulla di grave, a parte varie litigate abbastanza stupide (come ad esempio quando Ana decide di uscire con Kate per un drink ma Christian aveva già pianificato il tutto a casa loro. Kate però le fa cambiare idea «"Credevo che Kate sarebbe venuta a casa nostra",.."Lei vorrebbe un drink veloce". Ti prego, lasciami andare» Oppure «Prendo in considerazione l'idea di scrivere un SMS a Christian, ma poi lascio perdere. Si arrabbierebbe e mi costringerebbe a tornare a casa come una bambina disobbiediente» ). Ah, e dimenticavo. TANTO SESSO, perché si, la trama non sembra il fulcro che manda avanti la storia, no, macchè. È il sesso da quattro soldi che continua a propinarci in ogni capitolo. Ana che ha un orgasmo ogni volta che viene toccata (cosa alquanto improbabile ma va bene così), viene ogni volta che Grey glielo ordina (ancora, improbabile come cosa) e Grey che continua a dire "Brava bambina" ogni volta che può. È una cosa abbastanza... non so,disgustosa. Chiamarla bambina mentre fanno sesso? Non mi sembra il caso secondo me. Ma alla fine Ana è una bambina.

    «...Anche mentre mi succhio il pollice. Erano anni che non mi succhiavo il pollice» Oppure «Anastasia. Sono Anastasia quando finisco nei guai, esattamente come con mia madre»

    Dopo l'ennesima "bravata" di Ana, litigano sempre di più. Ana intuisce che Christian le tiene delle informazioni nascoste e lei, giustamente, vuole saperlo. Christian non apre bocca e così Anastasia deve cercarsele da sola e cercare di far parlare il marito. Senza successo poi.
    Più si va avanti con la trama e Ana sottolinea quanto poco conosce il suo "adorato" marito.

    «"Ho una riunione con alcune persone che vengono da Taiwan. Non posso annullarla. È un affare su cui lavoriamo da mesi" Perché io non ne sapevo niente?» Oppure «Io non sono nulla del lavoro di Christian. Cosa diavolo sta facendo con i tawanesi?»

    Che diamine ti sei sposata con lui se non lo conosci?
    Decide di pagine dopo si scopre che il padre di Ana ha fatto un incidente e si precipita da lui con il cuore in mano. Un po' meschino da parte sua, non ha mai citato suo padre - a parte rari casi - in due libri e ora si dimostra la figlia preoccupata quale lei vuole sembrare agli occhi degli altri? Ripeto, odioso da parte sua questo comportamento. Ma durante la sua permanenza all'ospedale, Ana e Christian ci riservano delle chicche strabilianti.

    «Bevo lentamente il tè. Non è Twinings, ma qualche schifosa sottomarca dal sapore orrendo»

    Sei in un ospedale tesoro, cosa pretendi? Caviale e champagne?

    «"Lei è una parente?" chiede il dottore. "Sono Ana, la figlia".. "Piacere, Miss Steele"... "Mrs. Grey" lo interrompe Christian. "Mi scusi" farfuglia il medico e per un istante avrei voglia di prendere Christian a calci.»

    Passano due giorni (e suo padre non si è ancora ripreso) e come sempre, a fare l'amore e lui tira fuori una frase che mi ha lasciato perplessa.

    «"Sembri giovanissima" mormora Christian, guardandomi con gli occhi che brillano»

    Meno male che quelli che notano comportamenti da pedofili vengono chiamati "idioti che vedono cose totalmente sbagliate". CERTO.
    Suo padre si risveglia e tutto sembra procedere per il meglio, tra Ana e Christian sembra che la pace ria ritornata fino a quando, SORPRESA SORPRESA, Ana rimane incinta.

    «Ci conosciamo da cinque fottuti minuti. Volevo farti vedere come funziona questo cazzo di mondo e ora... Vaffanculo. Pannolini, vomito e merda!»

    Se mio marito mi avesse detto una cosa del genere avrei fatto le valigie e addio. Come puoi dirle una cosa del genere? Insinuare anche che è stata una cosa voluta per lei? Essere così egoista?
    E da questo momento si comincia a entrare nella vera trama di cinquanta sfumature di Rosso. Il vecchio capo di Ana non era altro che un bambino in affido nella stessa casa in cui Christian era stato ospitato per pochi mesi. Lui, preso dall'ira perché la vita di Christian poteva essere la sua, ha cominciato a dare fastidio alla sua famiglia. Cerca di entrare in casa ma senza successo, viene arrestato e viene gettato in galera ma esce su cauzione pagata dall'ex marito dell'ex dominatrice di Christian. L'uomo rapisce Mia e chiama Ana, dicendole che l'avrebbe liberata solo se gli avesse portato in due ore Cinquanta milione di dollari. Ana obbedisce e, dopo una chiamata da Christian che le dice che tra loro è finita, prende i soldi e va dal rapitore. Viene pestata a sangue e sviene mentre Christian, dopo aver capito tutto, si precipita a salvarla.
    I capitoli finali sono un po' noiosi, Ana che viene ricoverata. Christian che sta al suo capezzale e che ammette di aver sbagliato. Ana che sta meglio e viene dimessa, una volta a casa cerca in tutti i modi di fare sesso con suo marito. Non so come faccia in quello stato, ma evidentemente è una donna d'acciaio.
    Tutto finisce bene: l'epilogo finisce a due anni di distanza con i due Grey con un figlio, Teddy, mentre Ana è incinta della seconda figlia. E la storia si conclude con la frase (più o meno)

    «"Come sta mia figlia?"... "Sta ballando"... "Oh si, la sento"... "Penso che le piaccia già fare l'amore»

    Contenta tu, contenta tutti.

    Questa saga non ha bisogno di altri commenti. È del tutto che consigliabile. Parla di una storia malata, di un uomo che si fa celare per santo quando in realtà è tutt'altro. Una donna facilmente manipolabile, con il corpo e una mente da bambina, che non sa pensare da sola e che pensa che il "suo" uomo conosce il SUO corpo meglio di lei. NON ESISTE.
    L'autrice, oltre ad aver parlato di temi che non conosce e gli ha fatti passare per quelli che non sono, ha trattato la psicologia di Christian (che se trattata diversamente poteva sembrare anche interessante) malissimo e spiegata in due pagine. Poche per tutto quello che ha passato.
    Inutile continuare con i loro comportamenti e con quello che la storia spaccia per amore, una cosa che proprio non ho digerito e non ho intenzione di passarci sopra è stata l'autrice che ha passato la pedofilia su Christian come qualcosa di buono. Se calma una persona si può giustificare? No. È una m***a, indipendentemente da quello che porta alla fine.

    Gli harmony sono nettamente migliori.

    said on 

Sorting by