Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Cinquanta sfumature di Grigio

Di

Editore: Mondolibri

2.8
(7794)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 548 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Inglese , Olandese , Catalano , Tedesco , Portoghese , Chi tradizionale , Svedese , Francese , Polacco , Ceco

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Teresa Albanese

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace Cinquanta sfumature di Grigio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando Anastasia Steele, graziosa e ingenua studentessa americana di 21 anni incontra Christian Grey, giovane imprenditore miliardario, si accorge di essere attratta irresistibilmente da quest’uomo bellissimo e misterioso. Convinta però che il loro incontro non avrà mai un futuro, prova in tutti i modi a smettere di pensarci, fino al giorno in cui Grey non compare improvvisamente nel negozio dove lei lavora e la invita ad uscire con lui. Anastasia capisce di volere quest’uomo a tutti i costi. Anche lui è incapace di resisterle e deve ammettere con se stesso di desiderarla, ma alle sue condizioni. Travolta dalla passione, presto Anastasia scoprirà che Grey è un uomo tormentato dai suoi demoni e consumato dall’ossessivo bisogno di controllo, ma soprattutto ha gusti erotici decisamente singolari e predilige pratiche sessuali insospettabili… Nello scoprire l’animo enigmatico di Grey, Ana conoscerà per la prima volta i suoi più segreti desideri. Tensione erotica travolgente, sensazioni forti, ma anche amore romantico, sono gli ingredienti che E.L. James ha saputo amalgamare osando scoprire il lato oscuro della passione, senza porsi alcun tabù. Il successo senza precedenti della trilogia Cinquanta sfumature, di cui questo è il primo volume, è iniziato grazie al passaparola delle donne che ne hanno fatto nel mondo un vero e proprio cult. Come un ciclone inarrestabile, la passione proibita di Anastasia e Christian ha conquistato le lettrici prima attraverso la diffusione in ebook, poi in edizione tascabile, ponendosi al primo posto in tutte le classifiche del mondo.
Ordina per
  • 1

    Solo tanto marketing

    Sicuramente è un romanzo che merita più un posto tra "le letture da spiaggia", che tra i best sellers veri e propri. Si legge velocemente (io ci ho messo poco meno di tre giorni per 620 pag), è decisamente poco impegnativo e non richiede riflessioni di alcun genere.
    Si nota che sia stato sc ...continua

    Sicuramente è un romanzo che merita più un posto tra "le letture da spiaggia", che tra i best sellers veri e propri. Si legge velocemente (io ci ho messo poco meno di tre giorni per 620 pag), è decisamente poco impegnativo e non richiede riflessioni di alcun genere.
    Si nota che sia stato scritto da una donna (e, probabilmente, una donna che non ha idea della psicologia maschile), poiché quasi tutto il libro è incentrato sui pensieri della protagonista, di 21 anni, che pende letteralmente dalle labbra di Cristian Gray. Lui, invece, è assolutamente irreale, con marcate incoerenze tra quello che fa (o che dice di fare) e quello che effettivamente pensa.
    Non esistono uomini così, donne, mettetevelo in testa.
    È tutto un susseguirsi di eventi, con ben poche riflessioni e pochissimo approfondimento psicologico dei personaggi (chi è Anastasia Steele? La descrizione è puramente vuota, potrebbe essere pure la mia vicina di casa che corrisponde alle sue caratteristiche fisiche, le uniche citate), il che rende la storia noiosa e ripetitiva, perché basata esclusivamente sugli incontri sessuali della coppia e sui film mentali di lei, neanche troppo ingarbugliati.
    Sicuramente una novità perché è la prima volta che si sente parlare dovunque e comunque di romanzi erotico, ma anche nel genere è piuttosto noioso e decisamente poco sconvolgente.
    Tanto marketing, ecco il segreto di questo romanzo, ma a mio parere non merita assolutamente tutto questo successo.

    ha scritto il 

  • 1

    C'è una linea molto sottile tra piacere e dolore.

    Ho temuto “Cinquanta sfumature di grigio” come si teme la peste, sapevo benissimo non sarebbe stato il capolavoro del secolo, ma con tutti questi fans amanti di Mr Grey e il trailer del futuro film mi sono abbandonata alla curiosità.
    Lessi questo libro il giorno stesso dell'uscita del trail ...continua

    Ho temuto “Cinquanta sfumature di grigio” come si teme la peste, sapevo benissimo non sarebbe stato il capolavoro del secolo, ma con tutti questi fans amanti di Mr Grey e il trailer del futuro film mi sono abbandonata alla curiosità.
    Lessi questo libro il giorno stesso dell'uscita del trailer italiano, non serve dire che la lettura non è certo complessa e il romanzo si legge in una giornata, quindi è consigliato a chi vuole un libro leggero, piccante, per passare il tempo.
    Il genere della trilogia “Cinquanta sgfumature di ...” è rosa, ma potremmo definirlo un erotico-romantico, vi sono molte descrizione di scene sessuali forti ed esplicite perciò: via i puritani!
    La trama è molto banale e quasi irreale, mi sembrava tutto “campato in aria”, non riuscivo a “entrare nei personaggi”. Christian Grey è il personaggio più complesso – sebbene tale tratto lo si evince leggendo tutti i libri della saga piuttosto che solo il primo nel quale si scopre poco – Anastasia Steele è invece la Mary Sue di E. L. James, le sue azioni sono la sagra della banalità.
    Quel che non capisco è: perché trattano questo romanzo come una novità? Penso che sia per la presenza di bondage, alcuni lettori ne parlano come se l'avesse addirittura inventato la James; ma se leggiamo tutta la trilogia troviamo più vaniglia che bondage.
    Detto questo: il libro non è scritto bene, quasi assenza di descrizioni se non quelle piccanti ripetute all'infinito che ti fanno anche passare voglia (di leggere il libro e non solo …), trama inesistente, personaggi senza spessore ... E il finale così affrettato e privo di senso a mio parere: Mr. Grey non ha costretto Anastasia a fare niente, è stata tutta una sua idea, e poi si è arrabbiata con lui e l'ha mollato lì come un carciofo …
    Mi meraviglio della scrittrice – ho letto fan fiction scritte meglio – e degli editori e di chiunque legga e rilegga e modifichi il romanzo per poi approvarlo, io lo avrei cestinato alla prima pagina.
    Almeno ora che l'ho letto potrò dire con cognizione di causa che questo libro fa schifo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non è possibile ....

    All'inizio l'ho trovato molto banale, e fin troppo erotico. Ma non so perchè, una parte di me non riusciva a staccarsene, e continuavo a leggere capitolo dopo capitolo. Mi è piaciuto molto, quando finalmente Mr Gray, stava riuscendo ad aprirsi con Ana. I loro momenti "romantici" , il suo modo di ...continua

    All'inizio l'ho trovato molto banale, e fin troppo erotico. Ma non so perchè, una parte di me non riusciva a staccarsene, e continuavo a leggere capitolo dopo capitolo. Mi è piaciuto molto, quando finalmente Mr Gray, stava riuscendo ad aprirsi con Ana. I loro momenti "romantici" , il suo modo di dimostrarle amore. Si, mi hanno fatto sognare, speravo insieme a lei nel "di più" .
    Poi.... la fine. E mi ha lasciata di stucco. Mi aspettavo qualsiasi cosa, ma di certo non quello. Mi ero illusa sul finale, in parte è un bene perchè almeno non è un finale scontato, ma ci sono rimasta abbastanza male. ora non mi resta altro che sperare nel meglio nei seguiti.

    ha scritto il 

  • 1

    The Horror.

    I read it one year ago.
    The language is so poor that, while I read it, I could think about at least other two or three ways to say what Anastasia was saying, and that tells you a lot since she is an English major and I am a non-native English speaker. I think it has been written only using ...continua

    I read it one year ago.
    The language is so poor that, while I read it, I could think about at least other two or three ways to say what Anastasia was saying, and that tells you a lot since she is an English major and I am a non-native English speaker. I think it has been written only using something like ten formulas, repeated over and over and over and over and over and over again.
    The characters resemble more a flat cardboard box than proper characters. Mr "Fifty Shades" is more like mr "Two Shades": horny and disappointed. I don't think Anastasia could even be compared to a flat cardboard box, she has even less dignity. She doesn't act, she does ABSOLUTELY NOTHING in the whole book. Others act. She just describes what others decide for her.
    The story is horrible. It doesn't even make sense. It is just a poor copy of "Twilight", which in fact IS.
    It is even unrespectful to all women who don't need a babysitter to tell them when and what to eat, and to all the men that don't need kinky thingy-things to get an erection, and to all the couples that don't have a dull-sex-based relationship, and to all the people (both males and females) who are abused by their partner and have to deal with this everyday. You dear E. L. James CAN NOT make Anastasia apologize for not having the strength to be beaten with a belt by mr Grey to make him feel better about his deprived childhood. This is just WRONG. That's not how you deal with this. After having read that chapter I had to throw that shadow of a book on the wall and then step on it.
    There's been this feeling I had while reading that thing, a feeling of it being just so pretentious, as if E. L. James just knows the world and how it works.
    Well, you don't.

    ha scritto il 

  • 1

    Non giudico tanto il tema leggero e scorrevole, da vacanza, quanto le continue ripetizioni (l'ho letto due anni fa ma a volte ancora sogno "un sorriso che non coinvolgeva gli occhi") e alcuni errori GRAMMATICALI (ragazzi, oltre all'autrice anche gli editor sono parecchio scarsi)... Il primo libro ...continua

    Non giudico tanto il tema leggero e scorrevole, da vacanza, quanto le continue ripetizioni (l'ho letto due anni fa ma a volte ancora sogno "un sorriso che non coinvolgeva gli occhi") e alcuni errori GRAMMATICALI (ragazzi, oltre all'autrice anche gli editor sono parecchio scarsi)... Il primo libro non ha trama, ma è l'assoluta mancanza di stile che mi ha fatto pensare che i libri li possono veramente scrivere tutti.

    ha scritto il 

Ordina per