Cinque indagini romane per Rocco Schiavone

Voto medio di 524
| 86 contributi totali di cui 73 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Viene da Trastevere e i suoi amici sono tutti romani, ama le storie degli ultimi, è ruvido, tormentato, spesso gioca un po' sporco. E stato "sbattuto" ad Aosta ed è stato un trasferimento punitivo. Cinico e di cattivo carattere, infedele e ... Continua
Ha scritto il 01/10/17
Mi piacciono i racconti, amo gli scrittori che sanno scrivere sia romanzi che racconti..e mi vengono in mente Murakami, Yates..Ora, non che Manzini possa essere paragonato ai due Sommi, ma nel suo piccolo questa raccolta di cinque racconti, ha ...Continua
Ha scritto il 30/09/17
si fa leggere
Ha scritto il 25/09/17
STUZZICANTE
Cinque piccole indagini (anche se l'ultimo è praticamente un raccontino dove non muore nessuno) che precedono l'imminente trasferimento di Rocco Schiavone ad Aosta. Breve, piacevole e stuzzicante come un'aperitivo con gli amici.
Ha scritto il 04/09/17
Piccole storie romane per Schiavone, le ultime prima del suo trasferimento ad Aosta. La spada di Damocle dell'imminente trasferta gli pende sulla testa ma, a lui importa solo scoprire la verità.
Ha scritto il 25/07/17
piacevole e divertente, Rocco Schiavone è sempre un mito

Ha scritto il Jun 12, 2017, 11:46
Elena scosse la testa. "che poi un giorno me lo dice perché la trasferiscono?" Rocco si avvicinò a Elena e sotto voce le disse: "tu lo sai mantenere un segreto?". "Certo!" rispose Elena entusiasta. "Anche io". E si incamminò verso il portone del ...Continua
Ha scritto il Dec 14, 2016, 15:55
Era un interrogativo al quale non era ancora riuscito a dare una risposta: perché la gente alla prima chiamata per l'imbarco si ammucchiava disordinatamente di fronte al gate ancora chiuso, pronta a farsi una fila di mezz'ora? Qual era il rischio ...Continua
Ha scritto il Dec 14, 2016, 15:46
Rocco sorrise. Poi lentamente si avvicinò al tavolo dei liquori. Per entrare nella festa gli servivano almeno tre bicchieri di rum. Doveva perdere coscienza, dimenticarsi chi era, parlare come se non fosse lui e soltanto allora, senza più maschere ...Continua
Ha scritto il Dec 14, 2016, 15:44
L'erba arrivò subito ai centri nervosi e tutto si chiarì in un istante, come un cielo che la tramontana avesse liberato con uno schiaffo dalle nuvole che lo coprivano.
Ha scritto il Dec 14, 2016, 15:42
Lui odiava gli uomini con le ciabatte da piscina col fascione che facevano uscire le dita davanti fin quasi a toccare il pavimento. Gli uomini in ciabatte erano una delle cause principali dell'odio che Rocco nutriva per l'estate in città. Poteva ...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi