Città della pianura

Voto medio di 453
| 73 contributi totali di cui 59 recensioni , 14 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
I protagonisti di "Cavalli selvaggi" e "Oltre il confine" si incontrano in questo terzo romanzo, conclusivo della trilogia di McCarthy, e diventano amici per affrontare insieme l'ultimo atto del loro tormentato destino. Nell'autunno del 1952, John Gr ...Continua
Flavio Firmo
Ha scritto il 27/08/17
Il terzo romanzo della trilogia della frontiera riporta i nostri ragazzi alle prese con il West moderno, o quasi. La frontiera con il Messico è più di un rito di passaggio, è un paesaggio immutabile che vive di realtà e violenza. Lo stile di McCarthy...Continua
Stefano Pedrotti
Ha scritto il 24/06/17
Il senso della vita non è cercare di capirla o interpretarla ma bensì come faremmo con un sogno viverla e svegliarci quando è il momento !!!
Si chiude con questo capitolo il racconto delle vite dei 2 protagonisti . Ritroviamo John e Billy ancora nel new mexico sempre immersi in quella vita di vaqueros e nella loro affannosa ricerca del perché si sta al mondo !!! John la troverà negli occh...Continua
  • 2 mi piace
Malacorda is...
Ha scritto il 01/04/17
La storia si apre nel 1952, press'a poco dove era rimasta alla fine del primo romanzo: John Grady non ha ancora compiuto vent'anni, Billy invece va verso la trentina. Entrambi lavorano in un ranch a sud di Almogordo in New Mexico, nei pressi di El Pa...Continua
  • 28 mi piace
  • 7 commenti
La Biblioteca...
Ha scritto il 23/03/17

http://www.datafilehost.com/d/67Q3idYXwj

Stek Ka
Ha scritto il 08/10/16
Ultimo capitolo della saga che ha come protagonista il cowboy John Grady. Il primo libro mi ha fatto innamorare di questo personaggio e di tutto il micro cosmo cavalleresco che gli ruota in torno, in quest'ultima avventura il ragazzo perde un po' di...Continua

Zibino
Ha scritto il Jun 13, 2016, 06:48
"Ho una fame che mi mangerei gli stinchi di un alce."
Sergio
Ha scritto il May 25, 2015, 13:49
nell'alba fredda le luci erano ancora accese, laggiù, sotto la sagoma scura delle montagne, e contribuivano a creare quell'impressione di preziosa insularità comune a tutte le città del deserto. un uomo camminava lungo la strada con un mulo stracaric...Continua
Kobayashi
Ha scritto il Feb 02, 2013, 08:26
Qué clase de hombre comparta sus galletas con la muerte? Billy strinse le spalle. Che razza di morte sarebbe quella che li mangerebbe, allora? Che razza di morte, davvero, disse l'uomo. Non stavo cercando di capire. De todos modos el compartir es la...Continua
Pag. 306
Kobayashi
Ha scritto il Feb 01, 2013, 18:07
Che cazzo è questa storia del "veniamo"? Cos'hai, un topo in tasca che ti fa compagnia?
Pag. 167
Kobayashi
Ha scritto il Feb 01, 2013, 18:05
Gli uomini hanno in testa un'immagine di come sarà il mondo. Di come loro saranno dentro questo mondo. Il mondo può avere diversi aspetti per ciascuno di loro, ma c'è di sicuro un mondo che non esisterà mai ed è proprio questo il mondo che sognano. N...Continua
Pag. 154

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi