Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

City of Ashes

The Mortal Instruments, Book 2

By

Publisher: Margaret K. McElderry

4.2
(3258)

Language:English | Number of Pages: 453 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Portuguese , Catalan , French , German

Isbn-10: 1416914293 | Isbn-13: 9781416914297 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others , Audio CD , eBook

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like City of Ashes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Clary Fray just wishes that her life would go back to normal. But what's normal when you're a demon-slaying Shadowhunter, your mother is in a magically induced coma, and you can suddenly see Downworlders like werewolves, vampires, and faeries? If Clary left the world of the Shadowhunters behind, it would mean more time with her best friend, Simon, who's becoming more than a friend. But the Shadowhunting world isn't ready to let her go—especially her handsome, infuriating, newfound brother, Jace. And Clary's only chance to help her mother is to track down rogue Shadowhunter Valentine, who is probably insane, certainly evil—and also her father.

To complicate matters, someone in New York City is murdering Downworlder children. Is Valentine behind the killings—and if he is, what is he trying to do? When the second of the Mortal Instruments, the Soul-Sword, is stolen, the terrifying Inquisitor arrives to investigate and zooms right in on Jace. How can Clary stop Valentine if Jace is willing to betray everything he believes in to help their father?

In this breathtaking sequel to City of Bones, Cassandra Clare lures her readers back into the dark grip of New York City's Downworld, where love is never safe and power becomes the deadliest temptation.
Sorting by
  • 3

    You can translate this review on: http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/
    Voro: 6/10
    Ok, so che alcuni fan dela saga inorridiranno per questo voto non proprio eccelso, ma non me la sono sentita di dare di più.
    Seconda puntata nel mondo creato dalla Clare, piuttosto illegibile s ...continue

    You can translate this review on: http://labibliotecadidrusie.blogspot.it/
    Voro: 6/10
    Ok, so che alcuni fan dela saga inorridiranno per questo voto non proprio eccelso, ma non me la sono sentita di dare di più.
    Seconda puntata nel mondo creato dalla Clare, piuttosto illegibile se preso da solo. Lo dico per esperienza personale: quando ho deciso di iniziare, ho clamorosamente sbagliato e sono partita da questo, non capendoci niente. O meglio, qualcosa si capisce, ma i riferimenti al primo libro erano talmente tanti che dopo 50 pagine ho dedotto dovesse esserci un pregresso.
    Quindi se volete leggerla, partite dal primo, perché questo capitolo prosegue una storia già iniziata e ha un episodio successivo.
    Sì, vi accade qualcosa, c'è una picola parte che si conclude, una bella battaglia finale (ok, 'bella' è forse eccessivo, ma è comunque meglio di tante altre che ho letto) e una piccola sottotrama completa, ma buona parte dei fili rimangono scoperti e interrotti.
    L'ambientazione e il mondo creati dall'autrice sono fantastici. Tutta la struttura su cui si basa l'esistenza degli shadowshunters è consistente e ben costruita. La storia ha una sua logica, fornisce le spiegazioni giuste e lascia quelle rimandabili a momenti più opportuni.
    L'impressione che ne ho avuto è che l'autrice scrivesse sapendo ciò che stava scrivendo. Ho percepito che nella sua testa la storia fosse chiara e questo le ha permesso di fare, in generale, un buon lavoro.
    Il suo mondo, pur essendo di fantasia, è ben integrato con quello reale e questo lo rende credibile e fa sentire il lettore presente e coinvolto. Non ho avuto nessuna difficoltà ad immaginare luoghi e scene.
    Perché un voto così basso?
    principalmente per due motivi.
    Il primo è quasi banale: il libro contiene uno spoiler enorme su un fatto che si scoprirà in futuro (lo so perché è, appunto, spoilerato) e io non l'ho gradito. Avrei preferito rimanere lì con l'ansia e la curiosità. Invece niente.
    Il secondo è, per me, quello più grosso, e non sono stata disposta a passarci sopra: i personaggi.
    Non mi piacciono. I secondari mi sono indifferenti, i principali mi suscitano antipatia.
    Simon è quello che sopporto di meno, mi sembra patetico e insignificante, messo lì solo per fare triangolino. E' seguito da Clary e Jace che, diciamocelo, sono due lagne. E ho capito i drammi familiari e l'adolescenza, ma fanno venire voglia di sparargli e risolvere il problema alla radice. Non lo si fa perché non si sa a chi tirare per primo.
    Isabel e Alex? Un filino capricciosi e ancora non del tutto definiti.
    Si parla tanto di Magnus Bane (a cui l'autrice ha dedicato 10 racconti a parte), ma in due libri non mi ha particolarmente entusiasmata. Spero nei successivi.
    Sì, ho intenzione di proseguire con questa saga, perché la storia generale mi piace e l'ambientazione m'intriga e magari migliorano pure i personaggi. O il mio giudizio su di loro.
    Lo stile della Clare è scorrevole e piacevole da leggere; le descrizioni sono buone, inquadrano bene scene e immagini senza caricarle troppo e coinvolgono il lettore senza spezzare l'azione. Sui dialoghi ho avuto momenti alterni, alcuni mi sono sembrati banalotti, mentre altri hanno tirato fuori il mio lato emotivo (molto belli quelli nel regno delle fate e quello di Clary e Valentine).

    said on 

  • 5

    Fantastico!

    Okay, non so perché ma non riesco a fare una recensione completa di questo libro xD
    Riesco a dire solo che l'ho adorato! L'ho trovato davvero entusiasmante, gli avvenimenti si susseguono rapidamente e mi hanno tenuta incollata al libro :D
    Il finale lascia molti dubbi, essendo questo s ...continue

    Okay, non so perché ma non riesco a fare una recensione completa di questo libro xD
    Riesco a dire solo che l'ho adorato! L'ho trovato davvero entusiasmante, gli avvenimenti si susseguono rapidamente e mi hanno tenuta incollata al libro :D
    Il finale lascia molti dubbi, essendo questo solo il secondo libro della saga, quindi non vedo l'ora di iniziare città di vetro :)

    said on 

  • 0

    Voto 4 stelle... una bella saga

    Mi piace come l'autrice ti lascia in attesa. Quando finisce il libro sai che Clary vuole dire qualcosa a Jace, e quel qualcosa è quello che speri anche tu mentre leggi e poi.... e poi Jace ti travolge tutto! E allora pensi.. ce la faranno questi due?
    Mi piace il fatto che introduca un nuovo ...continue

    Mi piace come l'autrice ti lascia in attesa. Quando finisce il libro sai che Clary vuole dire qualcosa a Jace, e quel qualcosa è quello che speri anche tu mentre leggi e poi.... e poi Jace ti travolge tutto! E allora pensi.. ce la faranno questi due?
    Mi piace il fatto che introduca un nuovo personaggio proprio nell'ultima pagina del libro.

    Voto 4 stelle.. una bella saga.

    said on 

  • 2

    Dunque, la storia inizia lì dove l'avevamo lasciata. Clary e Jace sono fratelli, figli di Valentine. La madre di Clary, personaggio completamente inutile come tanti altri presenti nel romanzo, è ancora in coma. E vabbè, non è una grossa perdita. Avrei fatto cadere in coma altre due o tre persone ...continue

    Dunque, la storia inizia lì dove l'avevamo lasciata. Clary e Jace sono fratelli, figli di Valentine. La madre di Clary, personaggio completamente inutile come tanti altri presenti nel romanzo, è ancora in coma. E vabbè, non è una grossa perdita. Avrei fatto cadere in coma altre due o tre persone del romanzo io, quindi figuriamoci. Luke niente, è ancora licantropo, inutilmente innamorato della madre di Clary e inutilmente nominato in questo romanzo. Che fa Luke? Niente, ogni tanto guida un furgone.
    Il Consiglio o come diavolo si chiama, insomma gli Anziani tra gli angeli – quelli che governano, per capirci – sono convinti che Jace sta dalla parte del traditore suo padre, sì perché Valentine è cattivo cattivo cattivo, ma così cattivo che ammazza a destra e a manca per avere il potere. E poi per boh, fare cose cattive cattive cattive anche dopo, credo. Isabelle e Alec, niente, nominati tipo tre volte in tutto il romanzo, ci stanno o no è lo stesso. Simon c'è, gli succede una cosa brutta brutta ma è ancora vivo alla fine del libro, per cui è inutilmente inutile anche lui proprio come Luke. Con la differenza che nemmeno guida un furgone. Quindi, questo è più o meno il riassunto di ciò che succede ai personaggi. Per il resto, in questo libro, accade che Jace viene improgionato perché considerato traditore pure lui, Valentine si fa un esercito di demoni che stanno tutti concetrati attorno a una nave nel bel mezzo del fiume (una nave in un fiume? Ok.), c'è la guerra. Tutti quelli importanti (se fa pe' dì) vivono, di Valentine alla fine della guerra nessuna notizia. Fine. Per narrare il tutto alla nostra amica sono servite 466 pagine. Io ce l'ho fatta in circa venti righe. Va bene, ve lo concedo, non ho usato dialoghi. Facciamo che se riscrivo la storia ne utilizzo cento e ci metto anche due o tre descrizioni. Ma usare 466 pagine, credetemi, è violenza carnale – consapevole – verso il lettore.
    Comunque mi sento di dire che di queste quasi 500 pagine non è tutto da buttare. Già, perché se la Clare non ne avesse impiegate così tante, probabilmente non ci avrebbe regalato la possibilità di ammirare le sue originali descrizioni e similitudini. Sì, perché grazie a Cassandra ho scoperto che l'argento appannato scintilla, ad esempio. Vedete, io ne ero all'oscuro perché non ho argento da fare appannare in casa. Ma voi se volete fare la prova fate pure. Alitate su tutti i pezzi dell'argenteria e noterete che scintillano comunque, anche appannati. Oh, se non è così non prendetevela con me, si vede che l'argento della Città di cenere scintilla di più. Anche al buio. Ma ho scoperto anche che i miopi, senza occhiali, hanno lo sguardo convinto. Anche questo particolare io non potevo saperlo perché sono miope e se mi specchio senza occhiali non mi vedo. E quindi ho imparato anche che i miopi senza occhiali non hanno la classica espressione di disorientamento dovuta alla difficoltà di non mettere a fuoco nulla, ma sono convinti. Miopi di tutto il mondo sappiate che senza occhiali riuscirete a persuadere chiunque, anche se non lo vedete (letteralmente).
    E, se siete fortunati e pure un poco tormentati, potreste anche provare l'ebbrezza di avere una lotta interiore tra stagioni. Ora, non so se anche questa è una prerogativa della Città di cenere (che è la stessa di Città di ossa eh, la location non cambia, non vorrei che vi confondeste) o se anche al Torrino (quartiere di Roma) potete esperire una cosa del genere. Quando non sapete che cosa dire e siete confusi, quando non vorreste vivere quella situazione, provate a vedere se dentro di voi il freddo dell'autunno lotta contro il ricordo dell'estate. Se succede anche a voi che vivete a Tor Lupara, e vi succede anche in altre stagioni, tipo in primavera, tornate qui a dirmelo. Ci conto.
    Torno a dire, come già feci per il primo romanzo della saga, che questa serie se fosse stata confezionata (passatemi il termine) meglio, avrebbe potuto davvero essere un ottimo prodotto. Peccato che la Clare si lasci andare in lunghissime pagine così piene di vuotaggine da far paura. Dico solo che le ultime 80 pagine (ottanta, mica poche!) le ho lette saltando diverse righe a pagina e vi confesso che ho capito tutto comunque. Per essere sicura che non cambiasse nulla e che non mi perdessi niente di importante (ahahahaha, scusate ma quando faccio ste battute rido da sola), per le prime pagine sono tornata indietro a controllare, leggendo anche le parti saltate. E niente, ho capito che non cambiava assolutamente nulla.
    E poi, maledetti!, la smettiamo di stampare i libri che sembrano dei ciclostili venuti male? Non c'è una pagina in cui siano presenti tutte le lettere e tutta la punteggiatura. Deve necessariamente mancare qualcosa. Le andate a capo, poi, praticamente sono più quelle prive di trattino che quelle segnalate.

    Recensione tratta dal mio blog: http://www.librangoloacuto.blogspot.it/2014/11/francamente-me-ne-infischio-6.html

    said on 

  • 3

    La saga è carina, leggera e scorrevole ma per il momento non andrò avanti nella lettura, mi fermerò alla prima trilogia. C'è qualcosa nel complesso che mi ha convinto poco, in alcune parti l'ho trovata troppo smielata, in altre avrei preferito descrizioni più dettagliate. Non so, magari col tempo ...continue

    La saga è carina, leggera e scorrevole ma per il momento non andrò avanti nella lettura, mi fermerò alla prima trilogia. C'è qualcosa nel complesso che mi ha convinto poco, in alcune parti l'ho trovata troppo smielata, in altre avrei preferito descrizioni più dettagliate. Non so, magari col tempo la riprenderò in mano.

    said on 

Sorting by