City of Fallen Angels

The Mortal Instruments, Book 4

By

Publisher: Margaret K. McElderry

4.0
(2069)

Language: English | Number of Pages: 424 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Catalan , Italian , German , Portuguese , French

Isbn-10: 1442426632 | Isbn-13: 9781442426634 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , eBook , Audio CD , Others

Category: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy , Teens

Do you like City of Fallen Angels ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Clary e Jace, ripeto una delle più belle coppie ce io abbia mai letto, alla luce di tutto quello successo nei precedenti libri,potevano viversi la loro vita da fidanzatini felici e contenti e con loro ...continue

    Clary e Jace, ripeto una delle più belle coppie ce io abbia mai letto, alla luce di tutto quello successo nei precedenti libri,potevano viversi la loro vita da fidanzatini felici e contenti e con loro anche Magnus/Alec, Luke/Jocelyn, ma il male ci rimette lo zampino.
    La prima parte del libro è dedicata ai tormenti di Simon che si deve adattare alla sua nuova vita da vampiro,che vuole tenere a tutti i costi nascosta a sua madre;agli strani sogni che fa Jace e alla rabbia di Clary nel vedere il suo amato sempre più distante. Nella seconda si inizia ad intravedere che il male sta decisamente ritornando nella vita di tutti; abbiamo l'entrata di alcuni nuovi personaggi e c'è un finale che un po' mi aspettavo.
    La lettura risulta essere trascinante, nuovi semi del dubbio si sono insinuati in me e non vedo l'ora di saperne di più, consapevole della solita legge dell'equilibrio bene/male.

    said on 

  • 4

    Nuovo capitolo di questa splendida serie che mi è piaciuto davvero molto, anche se in alcune parti avrei preferito fosse gestito diversamente; infatti in alcuni punti facevo fatica davvero a procedere ...continue

    Nuovo capitolo di questa splendida serie che mi è piaciuto davvero molto, anche se in alcune parti avrei preferito fosse gestito diversamente; infatti in alcuni punti facevo fatica davvero a procedere con la lettura come se ci fossero dei punti morti.
    Jace in questo capitolo mi è piaciuto a metà, nel senso che in alcuni momenti lo avrei preso a schiaffi per la sua melodrammaticità dall'altra lo avrei abbracciato per quanto è dolcissimo.
    Simon e Clary troppo tristi in questo capitolo e troppi segreti celano alle persone che amano avrei preferito più sincerità da loro (ma senza esse non ci sarebbe stata una storia così, è comunque il mio punto di vista).
    ho decisamente rivalutato Jordan che all'inizio avevo ritenuto sospetto, ora lo trovo carinissimo anche dopo tutto ciò che hanno passato lui e Maia.
    Come sempre le parti che ho amato di più sono quelle di Magnus ed Alec.
    In conclusione una lettura molto bella e scorrevole ma anche avvincente dove doveva essere tale.

    said on 

  • 4

    Lettura di gruppo: Gruppo E&L

    Fin'ora è quello che mi è piaciuto di più. Il migliore letto fino ad oggi di questa serie. Troppi interrogativi, troppe domande lasciate in sospeso. Devo per forza leggere il seguito ma aspettare un m ...continue

    Fin'ora è quello che mi è piaciuto di più. Il migliore letto fino ad oggi di questa serie. Troppi interrogativi, troppe domande lasciate in sospeso. Devo per forza leggere il seguito ma aspettare un mese sembra impossibile

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    SERIE SHADOWHUNTERS - THE MORTAL INSTRUMENT N. 4

    Lettura di gruppo E&L

    Clare, non so come tu faccia, ma riesci davvero a frantumarmi il cuore. Anche questa volta ho un dolore sordo al petto..e se penso che adesso dovrò leggere di Will..sto peggio.

    S ...continue

    Lettura di gruppo E&L

    Clare, non so come tu faccia, ma riesci davvero a frantumarmi il cuore. Anche questa volta ho un dolore sordo al petto..e se penso che adesso dovrò leggere di Will..sto peggio.

    Sto male perchè questo libro parte dove c'eravamo lasciati e dopo le prime pagine in cui si respira un'aria allegra, tutti felici e contenti, dopo poco le carte si rimescolano ed è uno strazio unico.

    Mi è strapiacuto anche perchè qui l'attore principale è Simon. Simon che non ne vuole sapere di essere un vampiro. Che vuole cercare di essere normale. Di fare quello che faceva prima. Purtoppo però andando avanti si rende conto che non può.
    Jace oh Jace davvero ma perchè non puoi mai essere felice fino in fondo? Tutto l'universo cospira contro di te. Contro te e Clary. Contro il vostro amore. Jace Così dolce, così tenero..e quel tormento per i sogni..oh Jace! sto male per te.

    In questo nuovo volume arriva Kyle..ovvero Jordan, l'ex di Maia.
    Questa non me l'aspettavo bella idea.

    Parliamo anche di Isabelle..ah la cara Izy..lo sapevo lo sapevo che ti piaceva! *_*

    Alec e Magnus...si vedono poco, ma anche loro devo dire che hanno contribuito a spezzettarmi il cuore.

    Finisce poi in modo devastante e con un cliffhanger da star male.

    Sorpresa del libro la presenza di Camille e qualche accenno a Will...fatemi leggere il prossimo perchè così sto male davvero!

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Rispetto ai primi tre libri della saga, qui abbiamo di nuovo un ritmo un pò calante e poco chiaro fino a diventare un tantino confuso a un certo punto. Eventi del tutto inaspettati si connettono in ma ...continue

    Rispetto ai primi tre libri della saga, qui abbiamo di nuovo un ritmo un pò calante e poco chiaro fino a diventare un tantino confuso a un certo punto. Eventi del tutto inaspettati si connettono in maniera abbastanza convincente ma questo libro è stato molto meno emozionante del precedente. Unica spiegazione che riesco a dare è che forse viene considerato come prima parte di una seconda trilogia per cui si ritorna a un ritmo basso e quasi flemmatico con pochi momenti sconvolgenti. Qui manca il fattore "wow" dei due libri precedenti e non incoraggia particolarmente a mio avviso a continuare,

    said on 

  • 4

    In realtà 3.5

    Diciamo che anche se i protagonisti sono sempre Clary e J.C., in questo capitolo si rivela la misteriosa storia i Maia, il licantropo che fa parte del clan di Luke.
    Simon continua ad essermi più antip ...continue

    Diciamo che anche se i protagonisti sono sempre Clary e J.C., in questo capitolo si rivela la misteriosa storia i Maia, il licantropo che fa parte del clan di Luke.
    Simon continua ad essermi più antipatico è un crescendo dal primo libro a questo.
    Molti spezzettoni della storia tra i protagonisti è un po' rivissuta negli altri capitoli

    said on 

  • 2

    2 e 1/2

    Diciamo che dopo la puntata precedente ero decisamente su di giri... Ma qui si va in picchiata in discesa.
    Ho già parlato della mia avversione per Simon, vero? Ecco. In questo libro si parla decisamen ...continue

    Diciamo che dopo la puntata precedente ero decisamente su di giri... Ma qui si va in picchiata in discesa.
    Ho già parlato della mia avversione per Simon, vero? Ecco. In questo libro si parla decisamente troppo del vampirello e io non l'ho proprio presa bene.
    Il libro si compensa con la storia di Alec e Magnus e di Lilith.... Perché poi anche tra Clary e Jace... Uff.........
    Continuiamo va...

    said on 

  • 1

    per me è NO

    libro assolutamente inutile , noioso lento , non succede nulla , Simon personaggio di contorno che ha avuto un ruolo nella storia ma poteva anche non averlo in quanto secondo me doveva sparire, uscire ...continue

    libro assolutamente inutile , noioso lento , non succede nulla , Simon personaggio di contorno che ha avuto un ruolo nella storia ma poteva anche non averlo in quanto secondo me doveva sparire, uscire di scena e stop e , anzi , dare spazio ,ad altri personaggi tipo Magnus Bane e alla sua storia d'amore. Che noia che barba che barba che noia

    said on 

  • 3

    Amore. Sangue. Tradimento. Vendetta.

    «Non sono un uomo, in me non c'è traccia di quell'orgoglio maschile con cui mi vuoi stuzzicare, e un duello non mi interessa. Quella è una debolezza tipica del tuo sesso, non del mio: io sono una donn ...continue

    «Non sono un uomo, in me non c'è traccia di quell'orgoglio maschile con cui mi vuoi stuzzicare, e un duello non mi interessa. Quella è una debolezza tipica del tuo sesso, non del mio: io sono una donna, userò qualsiasi arma,
    le userò tutte, per ottenere ciò che voglio.»

    "Ecco, io lo sapevo!" Okay, non è così che volevo iniziare questa breve recensione, ma è l'unico pensiero che mi frullava nella testa durante tutta la lettura, e quindi. Prima di iniziare questo volume della saga The Mortal Instruments avevo già messo in conto che non mi sarebbe piaciuto più di tanto, ma ho sperato fino all'ultimo che la Clare, con il suo magico tocco, mi facesse cambiare idea.. e invece no.
    Inizialmente pensata come trilogia, la storia di Clary e Jace aveva trovato un perfetto finale in Città di Vetro, che avevo amato. Ed è proprio per questo che mi ero sempre rifiutata di leggere questi seguiti, che non trovavo affatto necessari.. purtroppo le mie paure si sono avverate. Per riallacciarsi dal finale del terzo romanzo la Clare ha rispolverato alcune questioni che erano già bellamente concluse e il risultato non è stato granché.. la trama è carina, ma l'ho trovato davvero forzato. Resta l'ironia, certo, e non mancano le battute simpatiche, ma rispetto alla prima trilogia ho sentito la mancanza di originalità, i personaggi mi sono sembrati piatti e spenti, addirittura un po' noiosi. E okay, sarò anche stata un po' prevenuta, ma credo sia impossibile non notare il calo che c'è stato in questo volume. Come dicevo, la storia in sé è carina, un mix tra un Urban Fantasy e un thriller adolescenziale, scritto bene e appassionante grazie allo stile magnetico della Clare, unico motivo che l'ha salvato dalla bocciatura. Il colpo di scena è stato piuttosto prevedibile però, e ho passato quasi 500 pagine sperando che Jace si desse una svegliata, perché insomma, in questo volume ha perso tutto il suo fascino! Purtroppo capitolo dopo capitolo non ho fatto altro che chiedermi quando cavolo iniziasse la storia, fino al triste momento in cui, girata l'ultima pagina, ho capito che effettivamente era tutto lì.

    «Quando si è vecchi come lo sono io significa che hai imparato le regole del gioco: le alleanze giuste al momento giusto. Da stringere non solo coi potenti, ma con chi pensi che renderà potente te.»

    Città degli angeli caduti mi ha un po' annoiata e ha sfiorato la bocciatura, anche perché niente di quel che la Clare ha raccontato in questo volume mi ha emozionata abbastanza da farmi dire "Ehi, mi sbagliavo, questo seguito ci sta proprio bene!", al contrario, continuo a pensare che non ce ne fosse alcun bisogno e che l'autrice abbia tirato troppo la corda, ma sono fiduciosa, leggerò i seguiti con la speranza che la storia ingrani come si deve e che i personaggi tornino a splendere di luce propria, come nella prima trilogia. Conto su di te, Cassie, non mi deludere!

    http://ombre-angeliche.blogspot.ch/2016/03/minirecensione-citta-degli-angeli-caduti.html

    said on 

Sorting by
Sorting by