Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

City of Thieves

By

Publisher: Plume

4.2
(954)

Language:English | Number of Pages: 319 | Format: Others | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Catalan , Chi traditional , French , German , Dutch

Isbn-10: 0452295319 | Isbn-13: 9780452295315 | Publish date: 

Also available as: Hardcover , Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , History , Humor

Do you like City of Thieves ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Seventeen-year-old Lev fears for his life when he is arrested for looting the
body of a dead German paratrooper, while his charismatic cellmate Kolya, ...
Sorting by
  • 5

    che romanzo!!

    Due ragazzi scampano miracolosamente al plotone di esecuzione e si ritrovano catapultati nella ricerca grottesca di una dozzina di uova durante l'assedio di Leningrado. Scampano al cannibalismo, ai n ...continue

    Due ragazzi scampano miracolosamente al plotone di esecuzione e si ritrovano catapultati nella ricerca grottesca di una dozzina di uova durante l'assedio di Leningrado. Scampano al cannibalismo, ai nazisti, alla fame al freddo, ai partigiani e si scoprono amici. A metà cammino si aggiunge Vika il cecchino ragazzina dagli occhi azzurro plumbei che incute timore a tutti. Finisce col dramma, evitabile e gratuita la morte del più guascone dei due ragazzi ( oltretutto per una "pallottola nel culo"), poi l'autore ci regala una fine consolatorio senza essere troppo zuccherosa. Scorrevole

    said on 

  • 4

    In poche parole, credo basti dire che è uno di quei libri che non vedi l'ora di tornare a casa e riprendere a leggere. Uno di quelli che non vedi l'ora di finire, ma che vorresti non finisse mai.
    Quan ...continue

    In poche parole, credo basti dire che è uno di quei libri che non vedi l'ora di tornare a casa e riprendere a leggere. Uno di quelli che non vedi l'ora di finire, ma che vorresti non finisse mai.
    Quando ho letto la trama sulla quarta di copertina, non mi sembrava niente di che, anzi, il fatto che fosse ambientato ai tempi della Seconda Guerra Mondiale mi annoiava al solo pensiero. Però mi sono fidato dell'autore. E sono contento di averlo fatto, perché è sicuramente uno dei migliori libri che ho letto negli ultimi anni.
    Quanti bei personaggi. Che dialoghi esilaranti.
    Peccato che la guerra sia un dramma umano con risvolti di una violenza inaudita, altrimenti Benioff ti farebbe quasi rimpiangere di non averla vissuta.
    Si conclude con un finale strappalacrime. Ma una volta tanto, ci sta.

    said on 

  • 5

    Un capolavoro.
    L'argomento, l'assedio dei tedeschi nella Russia durante la Seconda Guerra Mondiale, non è dei più felici. Ma l'autore mantiene un'ironia graffiante e l'asticella dell'attenzione è semp ...continue

    Un capolavoro.
    L'argomento, l'assedio dei tedeschi nella Russia durante la Seconda Guerra Mondiale, non è dei più felici. Ma l'autore mantiene un'ironia graffiante e l'asticella dell'attenzione è sempre al massimo.
    Una coppia di "amici per caso", caratterialmente agli antipodi, alla ricerca di una dozzina di uova in un territorio a dir poco minato.
    Mi sono innamorata di Kolja fin dalle prime battute.
    Da regalare o consigliare a chi vogliamo bene.

    said on 

  • 5

    Bellissimo e crudo, vive, dal punto di vista di due ragazzi che si incontrano per caso, la stupidità e inutilità della guerra. Due splendidi antieroi

    said on 

Sorting by
Sorting by