Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Colpi di coda

Di

Editore: Garzanti (Elefanti Bestseller)

3.5
(132)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 477 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8811694787 | Isbn-13: 9788811694786 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Colpi di coda?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Pur amando molto la figura di Bacci Pagano, ho fatto molta fatica a terminare il libro...i traffici internazionali, i conflitti nel mondo islamico, i rapporti occulti tra le potenze sono forse un po' troppo per l'investigatore genovese.

    ha scritto il 

  • 4

    Carruggi & Lagavulin

    Una spy story degna di Le Carrè, Forsyth, Follett ma, a differenza degli incontrastati maestri del genere, l’ambientazione non è la Germania Est, né Parigi, né l’Inghilterra e gli attori non sono il KGB o l’OAS o le spie naziste. Lo scenario è Genova e le parti in causa sono gli islamisti, i traf ...continua

    Una spy story degna di Le Carrè, Forsyth, Follett ma, a differenza degli incontrastati maestri del genere, l’ambientazione non è la Germania Est, né Parigi, né l’Inghilterra e gli attori non sono il KGB o l’OAS o le spie naziste. Lo scenario è Genova e le parti in causa sono gli islamisti, i trafficanti internazionali di armi, i servizi segreti italiani e l’onnipresente intelligence statunitense. In questo mare di squali si muove con coraggio, determinazione, cinismo e anche con una buona dose di incoscienza Bucci Pagano, un investigatore privato che, nonostante sia abituato a districarsi tra gli stretti carruggi, dimostra di sapere affrontare nemici molto potenti e spietati che dispongono di mezzi illimitati e che non devono rendere conto del loro operato. L’autore sviluppa il romanzo su tre livelli equivalenti. L’aspetto politico nel quale, se si tralasciano alcune battute banali e scontate nei confronti dei ministri in carica nel periodo in cui si svolgono i fatti narrati, vengono affrontati temi che meritano di essere approfonditi. Si potrebbe dibattere a lungo se sia meglio vivere in un paese con un regime dispotico e corrotto che garantisce ai propri cittadini istruzione, cure mediche e pensioni, ma li priva della libertà; oppure far parte di un nazione democratica dove, viene sì garantita la libertà di espressione e movimento, ma non tutti i suoi abitanti dispongono dei mezzi finanziari per sopravvivere dignitosamente.
    Continua su:
    http://contornidinoir.blogspot.it/2013/08/bruno-morchio-colpi-di-coda.html

    ha scritto il 

  • 4

    Una spy story degna di Le Carrè, Forsyth, Follett ma, a differenza degli incontrastati maestri del genere, l’ambientazione non è la Germania Est, né Parigi, né l’Inghilterra e gli attori non sono il KGB o l’OAS o le spie naziste. Lo scenario è Genova e le parti in causa sono gli islamisti, i traf ...continua

    Una spy story degna di Le Carrè, Forsyth, Follett ma, a differenza degli incontrastati maestri del genere, l’ambientazione non è la Germania Est, né Parigi, né l’Inghilterra e gli attori non sono il KGB o l’OAS o le spie naziste. Lo scenario è Genova e le parti in causa sono gli islamisti, i trafficanti internazionali di armi, i servizi segreti italiani e l’onnipresente intelligence statunitense.(..)
    Per la rubrica "L'angolo di Aurelio":
    http://contornidinoir.blogspot.it/2013/08/bruno-morchio-colpi-di-coda.html

    ha scritto il 

  • 4

    Morchio è un ottimo scrittore, e il libro è avvincente, i personaggi credibili e ben delineati. La costruzione è un po' troppo ideologica e marcata, tutto si tiene, persino i chiaroscuri sono netti, definiti, lapidari. Strano, per uno psicoterapeuta

    ha scritto il 

  • 4

    Genova come un abito su misura per Bacci Pagano.

    Appena letto "Colpi di coda", complimenti Bruno Morchio un gran bel libro, la Genova raccontata è un dipinto che forse solo chi la conosce può comprendere a fondo. La storia è avvincente e coinvolge il lettore sino alle ultime righe.
    Bruno Morchio, pur rimanendo nell'ambito del romanzo, spe ...continua

    Appena letto "Colpi di coda", complimenti Bruno Morchio un gran bel libro, la Genova raccontata è un dipinto che forse solo chi la conosce può comprendere a fondo. La storia è avvincente e coinvolge il lettore sino alle ultime righe.
    Bruno Morchio, pur rimanendo nell'ambito del romanzo, spesso fa riferimento a vicende oscure della nostra storia recente, intrecci poco chiari tra servizi segreti politica e mondo degli affari.

    ha scritto il 

  • 4

    quattro stelle meritate

    Un inizio un pò lento poi diventa avvincente. Bella lettura anche se avrei una domanda... come avrebbe fatto Bacci Pagano a prevedere che dalla pistola avrebbero tolto solo il caricatore e non gli avrebbero portato via tutta l‘arma? In una logica criminale sarebbe stato ovvio il contrario, MAH!!! ...continua

    Un inizio un pò lento poi diventa avvincente. Bella lettura anche se avrei una domanda... come avrebbe fatto Bacci Pagano a prevedere che dalla pistola avrebbero tolto solo il caricatore e non gli avrebbero portato via tutta l‘arma? In una logica criminale sarebbe stato ovvio il contrario, MAH!!! (per riscontro vedi pagine 429/430 e 459/460)

    ha scritto il 

  • 2

    non il solito Bacci....

    Ho sempre amato il personaggio di bruno morchio, la sua durezza, il carattere "mugugnone" e diffidente tipico dei genovesi. Cinico, duro, mi è sempre piaciuto leggere le sue investigazioni nella mia Genova. Una genova talmente vera, che mi si stringe il cuore.
    Nostalgia.
    Purtroppo, q ...continua

    Ho sempre amato il personaggio di bruno morchio, la sua durezza, il carattere "mugugnone" e diffidente tipico dei genovesi. Cinico, duro, mi è sempre piaciuto leggere le sue investigazioni nella mia Genova. Una genova talmente vera, che mi si stringe il cuore.
    Nostalgia.
    Purtroppo, questo libro non è all'altezza dei precedenti. La trama è troppo intricata, e, diciamo la verità, banalotta.
    Ti aspetto, bacci, nella maccaia di Roma. Portami ancora Genova, ma torna vero.
    A presto, spero....

    ha scritto il 

  • 3

    Sicuramente non è fra i migliori con protagonista Bacci Pagano, ma il fascino dei carrugi, odori e suoni di Genova, condito con la certezza umano-sociale di vivere sapendo un millesimo di quel che accade, ci sono sempre tutti; conditi di vino e bicchieri di Lagavulin.

    ha scritto il