Come Sheherazade

Voto medio di 35
| 16 contributi totali di cui 11 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Giuditta e Federico sono sposati da vent'anni. La passione di un tempo si è spenta, ma entrambi avvertono ancora forte e importante il loro legame. Un giorno nella vita di Giuditta irrompe Luca e la donna si abbandona al nuovo amore. Dapprima, come n ...Continua
Ha scritto il 15/01/15
Cosa si prova quando si viene lasciati, abbandonati? Vuoto, panico, rabbia, disperazione.. ci si sente umiliati, offesi, impotenti, inutili..
Incredibile come Giulia Alberico riesca a descriverlo cosi bene in questo straordinario romanzo… “In
...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 07/11/13
Giuditta e Federico sono sposati da vent'anni. La passione di un tempo si è spenta, ma entrambi avvertono ancora forte e importante il loro legame. Un giorno nella vita di Giuditta irrompe Luca e la donna si abbandona al nuovo amore. Dapprima, come n ...Continua
Ha scritto il 08/08/12
Il finale mi ha lasciato senza parole....non lo avrei immaginato!!!
Ha scritto il 07/11/11
Nonostante la semplicità della trama, il dolore e la sofferenza della separazione sono arrivati dritti dritti nel mio stomaco.
Ha scritto il 19/04/10
toccante
La storia mi ha talmente coinvolta che l'ho letto tutto in una sera. Data la brevità è più un racconto che un romanzo vero e proprio, ma sa come toccare il cuore. Consigliato soprattutto alle lettrici.

Ha scritto il Jun 27, 2008, 20:52
Capisco che non c'è più nulla che sia in mio potere per trattenere Luca e so che devo attraversare il nero fiume della dimenticanza. Pure non voglio che spariscano nelle sue acque tutti i ricordi, forse le nere onde permetteranno che si salvi qualcos ...Continua
Pag. 100
Ha scritto il Jun 27, 2008, 20:41
Lo odiavo, lo odiavo in modo forsennato e poi, di colpo, non riuscivo più. Mi aveva fatto vivere, dunque come potevo odiarlo? Se lui non fosse arrivato a me io sarei stata orfana della vita che m'aveva dato. Ed era inimmaginabile.
Pag. 91
Ha scritto il Jun 26, 2008, 10:20
Io mi sento leggera, una sensazione che somiglia alla felicità. Lui non lo so, ma credo che si senta leggero come me perchè mi guarda e a un certo punto mi dice con allegria: <<Parla in Italiano!Ma non ti vergogni di dire "scì. sc'"? Si dice si ...Continua
Pag. 32
Ha scritto il Jun 26, 2008, 10:17
Mi irritava e mi travolgeva questo suo modo di fare ma ero in una palude e Luca fu il vento che spazzò l'ordine insapore della mia vita.
Le mie giornate divennero un turbine. E tutto cominciò.
Pag. 31
Ha scritto il Jun 26, 2008, 10:15
Lui arrivò da me come arrivano certi temporali d'agosto. Improvvisi, violenti. Non ci fu nemmeno la possibilità di pensare, riflettere. Poteva essere un invito come un altro, e invece mi cambiò la vita.
Pag. 25

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 9
  • 14
  • 11
  • 0
  • 1
Aggiungi