Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Come imparare a leggere i libri con i ragazzi

Di

Editore: Sonda

3.8
(8)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Altri

Isbn-10: 8871062752 | Isbn-13: 9788871062754 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Aligna M.P.

Genere: Education & Teaching

Ti piace Come imparare a leggere i libri con i ragazzi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'autore ha sviluppato un vero e proprio metodo per educare i ragazzi allalettura. Sulla base di tantissime esperienze e di un collaudi internazionalemolto ampio, l'autore propone un vero approccio nel rapporto con i bambini e iragazzi che si definisce "Tell me", cioè "Dimmi". Gli spunti sono utili perparlare ai bambini dei libri che leggono nella forma più produttiva senzaannoiarli o scoraggiarli, per aiutare i bambini a parlare bene e in modocritico dei libri che hanno letto.
Ordina per
  • 0

    "E' più facile scoraggiare i bambini, che spingerli ad esprimersi e una delle parole più scoraggianti è l'interrogativo "perchè?"."


    Approccio interessante quello di Aidan Chambers, conosciuto in Inghilterra come tell me (dimmi), che offre a chi si occupa della lettura con i bambini utili i ...continua

    "E' più facile scoraggiare i bambini, che spingerli ad esprimersi e una delle parole più scoraggianti è l'interrogativo "perchè?"."

    Approccio interessante quello di Aidan Chambers, conosciuto in Inghilterra come tell me (dimmi), che offre a chi si occupa della lettura con i bambini utili informazioni per facilitare la critica dei libri letti.

    Perchè anche i bambini possono essere "critici" delle loro e delle altrui letture! Essenziale per sviluppare questa capacità il ruolo di quello che Chambers definisce "l'adulto facilitatore", colui che farà domande tali da mettere in grado i bambini di esprimere liberamente i propri punti di vista.

    ha scritto il 

  • 4

    Offre spunti interessanti per un approccio non didattico alla condivisione delle letture fra alunni e insegnante.

    Al termine della lettura, posso dire che l'approccio proposto da Chambers è invece didattico. Tuttavia è un approccio auspicabile come attività scolastica.
    Non va preso a ...continua

    Offre spunti interessanti per un approccio non didattico alla condivisione delle letture fra alunni e insegnante.

    Al termine della lettura, posso dire che l'approccio proposto da Chambers è invece didattico. Tuttavia è un approccio auspicabile come attività scolastica.
    Non va preso alla lettera, come infatti suggerisce l'autore, ma le indicazioni che si possono trovare in questo libro possono permettere ad un insegnante di avviare e sollecitare una discussione su di un particolare libro dando agli alunni la possibilità di esprimere le loro opinioni, piuttosto che essere giudicati sulla base delle conoscenze acquisite durante la lettura.

    L'approccio proposto è molto simile a quello che dovrebbe avvenire nei gruppi di lettura.

    ha scritto il 

Ordina per